30 luglio 2011

Ozio Boo

DSC 9025Beh, non si può dire che la Boo non stia onorando alla grande il periodo vacanziero: ogni santo giorno esce in giardino di buon'ora, va a caccia di qualche farfallina qua e là, rientra per il pranzo, poi si stravacca in quello che è diventato il suo ombrellone personale (un acero Semprevirdis) e sta lì delle ore a rimirare il paesaggio. Poi quando si stufa, entra in casa e chiede nuovamente da mangiare. Brava Bubina, tu si che hai capito tutto della vita.

DSC 9023

Pin It

29 luglio 2011

Tutti al Safari Park di San Diego!

Schermata 2011 07 29 a 08 30 53

Oggi è l'ultimo giorno di lavoro per me e presumo per moltissimi altri che da domani si dedicheranno ad altro. Chi se lo potrà permettere andrà in vacanza e chi invece resterà a casa si riposerà o farà tutti quei lavoretti che ha rimandato per molto tempo. Comunque vada, io vi lascio un bel passatempo graficamente molto carino e completamente gratuito. Si tratta di un gioco stile Mario Bros offerto dal Safari Park di San Diego - California.

Schermata 2011 07 29 a 08 33 29

Il gioco è colorato divertente e fatto molto bene. Si chiama Safari Park adventure e il suo scopo è quello passare i 6 livelli del gioco e diventare il Ranger del parco. Allora, siete pronti? Collegatevi a questa pagina e partite! 
PS. Squarciomomo non va in vacanza! Continuate a seguirmi, perchè in questo intenso agosto 2011, ne succederanno delle belle, compresa la nascita della mia popina!

Pin It

28 luglio 2011

La dieta degli 8 km

Ce l'ho fatta! Ho raggiunto il mio obiettivo!
Dovete sapere che mesi fa mi ero ripromesso di perdere qualche chilo anche in previsione dell'arrivo della piccola momina. Sapete com'è, voglio essere un papà in forma. A distanza di 6 mesi, posso dire di esserci pienamente riuscito. Ho smaltito 6 kg e senza fare nessuna dieta!!! Ho solo fatto due cose:
1) Eliminato quasi completamente alcune cose dalla mia dieta, anche e soprattutto fuori pasto
2) Iniziato a correre due volte la settimana per 8 km

Ora posso finalmente dire di non avere più la pancia e mi sento super bene. Mi vanno di nuovo alcuni pantaloni e jeans che non riuscivo più a mettere, ma anche le camicie non mi "tirano" più! Per non parlare delle cinture a cui ho dovuto aggiungere dei buchi. 
Se entriamo nel particolare, grazie al monitoraggio delle mie sessioni di corsa con NikeRunning, posso dirvi che ho iniziato a correre il 9 febbraio 2011 con tragitti di 5 km, saliti a marzo a 6 km, per poi passare agli 8 definitivi. In totale, ad oggi, ho corso 37 volte con una media di due volte alla settimana.

Schermata 2011 07 28 a 16 24 09

La mia corsa non è mai a ritmi forsennati. Ho una media di 42/44 minuti totali per coprire 8 km, che grosso modo significano una media al km di 5,40 minuti. Tendo sempre a tenere una soglia di sforzo intorno al 67% delle mie capacità, ho letto che è inutile andare oltre. Come vedete dal totalone qui sopra, per ora ho percorso globalmente 258 km, bruciando 20.919 calorie. Questo è il grafico della mia ultima corsa fatta l'altro giorno.

Schermata 2011 07 28 a 16 24 51

Quando inizio a correre non mi fermo mai durante il percorso, per nessuna ragione. Mi faccio aiutare dalla musica e cerco di mantenere una respirazione sempre uguale. La strada che faccio è sempre la stessa e questo aiuta a non deconcentrarsi e a misurare se stesso, sessione dopo sessione. Il mio percorso abituale presenta lievi discese e salite come mostra il grafico, ed è tutto immerso nel verde, pur essendo una strada asfaltata.

Schermata 2011 07 28 a 16 49 18

In febbraio pesavo 82 km, ora peso 76,1 kg, quindi una discesa lenta e graduale, proprio quello che solitamente consigliano i dietologi. Ho fatto delle prove di peso per capire come il mio corpo reagisse alle corse. Mi sono pesato prima e dopo la corsa e ho annotato differenze di un kg netto in meno. Naturalmente dopo lo sforzo reintegrando liquidi e solidi si riacquista qualcosa del chilo perso, ma ho constatato che tra una corsa e l'altra, soprattutto in quest'ultimo periodo, perdo in media 150/200 gr. E non finisce qui. Il mio scopo finale è arrivare sotto i 75 kg, e di trovare un punto di equilibrio. Anche perchè mi risulta davvero facile in questo modo perdere peso. Ripeto che non ho praticamente eliminato nulla dalla mia dieta, ho solo iniziato a fare movimento intenso, e in questo NikeRunning e iPhone aiutano a monitorarsi e a spronarsi. Le uniche varianti alla mia alimentazione sono state: 
A) Introduzione almeno una volta alla settimana (meglio 2) di una insalatona al posto di un primo
B) Eliminazione totale del cioccolato (nutella, tavolette, ecc...) dall'alimentazione
C) Eliminazione quasi totale di spuntini fuori pasto
D) Riduzione drastica di bevande gassate (Coca-cola)
E) Porzioni di pasta ridotte a 70 gr. per pasto

Per il resto, continuo a mangiare dolci a tavola, gelati dopo cena, pane, pasta, condimenti, e tutto il resto. Se volete provare anche voi, prego accomodatevi. Vi occorrerà solamente un paio di scarpe da tennis e tanta buona volontà.

Pin It

Apple. Di tutto un po'.

Un po' di tempo fa ho visto su Youtube questo interessantissimo video che spiega com'è nato uno dei più bei negozi di elettronica del mondo: l'applestore di New York sulla 5° strada, il fotografatissimo cubo di vetro. Guardatelo anche voi e stupitevi dell'eccellenza che si raggiunge nei punti vendita Apple.  Buona visione.

Sul fronte Applestore italiani, dopo l'apertura del 5° negozio a Rozzano presso il centro Fiordaliso, dovremmo passare indenni l'estate per poi ritrovarci alla fine di agosto/inizio settembre con l'imminente apertura del 6° Applestore, quello di Firenze presso il Centro commerciale "I gigli" che per l'esattezza si trova a Capalle nei pressi di Campi Bisenzio. Per gli altri punti vendita di Bologna, Napoli e Catania, per ora tutto tace. Nel frattempo ecco la cartina d'Italia con gli applestore aggiornata ad oggi.

Schermata 2011 07 28 a 11 59 45Nel'attesa godetevi quest'altro Applestore decisamente fuori standard!

E8bb playmobil apple store box

E8bb playmobil apple store

Non manca proprio nulla. C'è anche la fila per l'inaugurazione con Steve Wozniak sul suo sideway.

E8bb playmobil apple store line pack

Il genius Bar.

E8bb playmobil apple store genius bar

l'angolo dedicato ai bambini.

E8bb playmobil apple store kids area

I tavoli con tutti i prodotti.

E8bb playmobil apple store sales floor

E Steve Jobs che fa il keynote!!!

E8bb playmobil apple store stage

E per finire, ecco l'ultimo spot andato in onda sulle rete americane incentrato su iPad 2.

PS. Due giorni fa ho installato Lion. Per ora tutto ok. Mi sembra un gran bel sistema operativo. Trovo Lauchpad molto comodo e Mail molto meglio organizzato. Se devo trovare i primi difetti, sono: direzione di scorrimento del mouse che di default fa l'opposto rispetto a quello cui ci avevano abituati. Se si scorre in giù, va in su e viceversa, questo perchè Apple ha deciso di usare la direzione di scorrimento delle dita, un po' quello che avviene su iPhone e iPad. Si risolve agevolmente entranto in Preferenze di sistema > Mouse e deselezionate "Direzione di scorrimento naturale". Altra cosa da sistemare è la funzione "schermo pieno" supportata già da applicazioni come Mail, iPhoto, Safari, ma secondo me un po' troppo nascosta.

Schermata 2011 07 24 a 22 25 06

Pin It

27 luglio 2011

Davanti alla TV

Schermata 07 2455770 alle 23 10 26

La vita segreta delle api. Voto: 7. Gran gran bel film. Sentimento e luoghi magici allo stato puro. Bellissimi personaggi e fantastica Dakota Fanning. E' lei l'erede di Julia Roberts.

Dakota Fanning cropped 2009

Pin It

26 luglio 2011

Un nuovo Colosseo

Lo scorso mese sono stato a Verona per assistere al concerto di Zucchero all'arena. In quell'occasione ho osservato da vicino quello che rimane dell'antico monumento. E mi son detto: ma cavolo, perchè dobbiamo accontentarci del moncone dell'Arena, quando potremmo ricostruirla com'era  in origine?

DSC 6033

DSC 6043

Poi ho pensato ancora più in grande. Ho immaginato il Colosseo di Roma riportato agli antichi splendori della sua inaugurazione nell'80 D.C., prima che il terremoto lo danneggiasse più e più volte intorno al 400 D.C., quando il colosseo aveva già ben oltre 300 anni di vita. Ora che ne ha oltre 1900, è ridotto così (foto scattate da me nel 2007 e 2008):

DSC 7746

DSC 8169

DSC 8150

DSC 2878

DSC 8147

DSC 2873

DSC 2875

DSC 2876

DSC 8149

DSC 2900

DSC 2901

DSC 2902

DSC 2898

DSC 2897

DSC 2951

DSC 7761

Abbiamo davanti agli occhi da centinaia d'anni, un rudere che cade a pezzi, niente di più. Questo ammasso di pietre fatiscente è ammirato giornalmente da migliaia di visitatori che arrivano nella capitale italiana soprattutto per vedere il più grande e monumentale edificio che ci è giunto dall'antica Roma.

Schermata 2011 07 26 a 15 03 20

Schermata 2011 07 26 a 15 04 19

Schermata 2011 07 26 a 15 03 51

Schermata 2011 07 26 a 15 04 46

Schermata 2011 07 26 a 15 06 36

Ma pensate invece cosa sarebbe, arrivare da Via dei Fori imperiali e trovarsi davanti i 57 metri d'altezza originali di Travertino bianchissimo, con le bandiere sventolanti del velarium e le 240 statue che si affacciavano alle altrettante arcate esterne. Un colpo d'occhio mostruosamente suggestivo ed emozionante.

Colosseoricostru

Schermata 2011 07 08 a 15 13 38

Schermata 2011 07 08 a 15 12 20

E' ora, secondo me, che gli esperti d'arte e i governatori cambino mentalità e si torni ai ragionamenti che si facevano in passato. Non capisco perchè nel medioevo e anche più indietro si abbattevano interi edifici storici per rifarli più belli di prima, e ora arrivati nell'età del progresso, dobbiamo tenerci monumenti pericolanti e semi distrutti per evocare i tempi che furono! Ma basta! Ricostruiamo il Colosseo e riportiamolo a piena vita com'era in origine!

Guardiamo questo interessante video dove si apprezza una ricostruzione 3D del Colosseo. E poi guardate anche quest'altro stralcio andato in onda su Rai 1.

Immagino naturalmente che di ostacoli per arrivare ad un risultato del genere ce ne possano essere centinaia, e anche di insormontabili. Primo tra tutti, quello economico, ma anche sotto il porfilo strutturale e architettonico non si scherza. Infatti il Colosseo ha nel terremoto il suo più acerrimo nemico. E' stato proprio il terremoto a distruggere gran parte dell'anfiteatro colpendolo una prima volta nel 442 D.C., poi nel 508 D.C. e successivamente nell'851 D.C. dove crollarono di botto due interi ordini di arcate. Ma la terrà tremo ancora nel 1231, nel 1255 e nel 1349, ogni volta danneggiando ancora di più il Colosseo. Da qui si traggono facili conclusioni: probabilmente ricostruire le parti mancanti del Colosseo, aggiugendole a quelle attuali, sarebbe una follia perchè causerebbe forti instabilità se non cedimenti completi. 
Bisognerebbe quindi ricostruire l'intero complesso partendo da fondamenta più solide e antisismiche, e poi, utilizzando gli stessi identici materiali usati all'epoca romana, ricostruire tutto come da progetto: rimpiazzare le statue, gli scudi, il velarium, le colonne di tre differenti ordini architettonici e tutto il resto. A quel punto si potrebbe riaprire il Colosseo a rappresentazioni teatrali, concerti ed eventi, racchiusi in una cornice unica al mondo. Altro che moncone di Colosseo!
Smettendo di sognare, nel frattempo ci accontentiamo dell'intervento che farà Diego Della Valle, che spendendo 25 milioni di euro sistemerà diverse cose, anche se al confronto di ciò che sogno io, si tratta di briciole. Le opere riguarderanno: la chiusura delle arcate perimetrali con un nuovo sistema di 84 cancellate; il restauro dei prospetti settentrionale e meridionale (una superficie di oltre 26 mila metri quadrati); la realizzazione di un centro servizi esterno di 1.600 metri quadrati, in cui confluiranno biglietteria, bookshop e tutte le altre strutture di accoglienza (ci sarà anche lo spazio per la caffetteria) che ora si trovano all’interno dell’anfiteatro.

Il colosseo è ben altro nei suoi monumentali numeri. Eccoli:

Circonferenza 527 metri
Lunghezza: 188 metri
Larghezza: 156 metri
Altezza 57 metri
Area 19.000 mq
Capienza massima 70.000 spettatori
Porte esterne: 80
4 piani di cui 3 ad arcate
4 ingressi principali
Fondamenta di pozzolana spesse 7,5 metri
Materiale impiegato per la costruzione: 100.000 metri cubi di Travertino, 300 tonnellate di ferro, ma anche tantissimo tufo, marmo, mattoni e calcestruzzo

Un vero colosso, non c'è che dire.

Pin It

24 luglio 2011

I suoni delle Dolomiti 2011 - Elio e le storie tese (parte 3)

Qui la prima parte. Qui la seconda. 
Il concerto di Elio e la sua band volge al termine. La scaletta prevede altri pezzi più o meno famosi del gruppo e il pubblico, soprattutto i veri fans degli Elii, dimostra di gradire.

DSC 8906

DSC 8902

DSC 8907

DSC 8911

Rocco Tanica ci fotografa.

DSC 8913Poi arrivano i saluti. Elio ringrazia tutti per l'ospitalità.

DSC 8915

Dopo la fine, tra le grida "Panino, panino", la band rientra, anzi sarebbe meglio dire, ri-esce, e spara altri tre bis, tra cui "Parco Sempione". Purtroppo io ho finito lo spazio sulla SD della Nikon e non posso più filmare nulla!

DSC 8921

DSC 8923

DSC 8924

DSC 8925

Ora è veramente finita.

DSC 8932

Qui vi posto il terzo e ultimo stralcio del video della giornata. Assolutamente da non perdere la chicca iniziale di Rocco Tanica. Guardatevelo tutto!

Gli artisti si avvicinano e salutano il pubblico.

DSC 8937

DSC 8939

DSC 8934

DSC 8940
DSC 8942
DSC 8946
DSC 8949
DSC 8951
Ad un certo punto avviene qualcosa di inaspettato. Cesareo mi lancia il suo plettro. E io, onorato, lo prendo con me.
DSC 8953
DSC 8966
DSC 8965
Poi Cesareo si allontana, con la sua andatura zoppicante (ce l'ha dalla nascita) e io lo ringrazio.
DSC 8954
Mi allontano dalla zona del concerto. Inseguo un nugolo di persone. In mezzo a loro c'è Elio. Prima di scappare a casa, faccio in tempo ad intrufolarmi e a scattare una foto con lui. Grazie Elio e alla prossima, con i Suoni delle Dolomiti.
DSC 8955
PS. Ieri ci doveva essere Enrico Bertolino alle 6 di mattina alla Roda di Vael. Ma è stato annullato tutto per il maltempo. Anche ora sembra autunno più che inverno. Che cacchio di tempo. Estate, dove seiiii????
Pin It
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...