23 maggio 2011

Il giro d'Italia sul Gardeccia (seconda parte)

Qui la prima parte.

DSC 5364

La mia meraviglia, arrivato sul posto, è stata notevole. Scoprire che alle 9,30 del mattino erano ancora da montare tutte le strutture principali che vengono utilizzate da giornalisti, tecnici, e atleti è stato uno mezzo shock. Mi son detto: come faranno a sistemare in tempo: arrivo, palco premiazioni, sistema di rilevazione dei tempi, sala stampa, cabine dei giornalisti, accoglienza atleti, transenne per il pubblico, striscioni degli sponsor, postazione giudici, postazione radio, ecc...? Mistero.  Cercate di memorizzare questa immagine per poi raffrontarla con altre più avanti.

DSC 5356

Io comunque, arrivato sul posto, mi son fatto un giretto curiosando qua e là. I polentari e gli addetti alle cibaglie varie, erano già al lavoro.

DSC 5357

Dietro il Rifugio Gardeccia sono presenti altri due rifugi. Vicino a questi c'erano un maxi schermo e altre strutture.

DSC 5358

DSC 5366

E mentre le varie parti venivano montate tra di loro

DSC 5365

DSC 5367

DSC 5368

io sono andato a farmi un giretto nei dintorni. Mi sono allontanato un po' per ammirare da vicino le guglie del Catinaccio.

DSC 5375

DSC 5383

Per immortalare i freschi ruscelli che scendono dai suoi pendii.

DSC 5376

Per fotografare i bellissimi colori degli Anemoni montani.

DSC 5385

E per introdurmi furtivamente all'interno di una magnifica scultura naturale abitata dalle formiche giganti.

DSC 5389

DSC 5387

DSC 5386

DSC 5388

Poi mi sono incamminato nuovamente verso l'arrivo.

DSC 5391

DSC 5390

DSC 5392

Ora alcune foto in rapida successione, del montaggio della zona arrivo.

DSC 5396

DSC 5397

DSC 5398

DSC 5400

Qualcuno fa filmati con l'iPad 2.

DSC 5401

Sono le 11.30. La gente continua ad aumentare gradatamente.

DSC 5402

La struttura dell'arrivo è composta da due cuboni a cui viene incastrato un traliccio che fa da ponte tra le due parti.

DSC 5404

A questo traliccio vengono fissate le grafiche.

DSC 5407

Gli enormi Estathè

DSC 5409

E i vari cavi per tabellone dei tempi, transponder per il rilevamento dei concorrenti, ecc...

DSC 5414

C'è anche una stazione meteo che manda i dati al sito Gazzetta.it.

DSC 5417

Il traliccio poi viene issato verso l'alto

DSC 5419

E i cuboni vengono allungati verso l'alto come delle enormi matriosche, fino a far comparire i vetri della postazione giuria e telecronaca.

DSC 5423La giostra del Giro è quasi a regime. Sono le ore 13.  Arriva Davide Cassani, commentatore ufficiale del Giro. Sempre molto simpatico e disponibile.

DSC 5411

Giungono in zona traguardo anche le ragazze dell'animazione e lo speaker tecnico della RCS.

DSC 5418

Il suo orologio.

DSC 5416

Il cielo è un'alternanza di buoni propositi e velate minacce. Che succederà? Per ora il sole ha scaldato abbastanza di continuo.

DSC 5421

Arrivano un po' di elicotteri ad animare la valle.

DSC 5422

L'arrivo si può dire che sia praticamente pronto. Il chiacchiericcio della gente in attesa, viene spezzato dalla musica di Radio 105 che arriva dagli altoparlanti.

DSC 5424

ma anche le altre strutture sono state montate.

DSC 5460

Io sono in una posizione super invidiabile. Praticamente sono lo spettatore più vicino alla linea d'arrivo e vedo tutto quello che succede qui. Arriva Gilberto Simoni.

DSC 5426

DSC 5429

DSC 5431

Appendo il mio cartello alle transenne.

DSC 5436

Fa la sua comparsa anche Mariano Piccoli, altro ex campione.

DSC 5440

Arrivano i componenti della banda di Pozza di Fassa.

DSC 5448

DSC 5446

DSC 5461

Silvio Martinello, 4 volte campione del mondo di ciclismo.

DSC 5469

DSC 5470

La gente si sta assiepando in ogni dove, però non è ancora tantissima.

DSC 5472

I ragazzi di Estathè iniziano ad animare il pubblico. Poi sarà il momento degli altri sponsor.

DSC 5471

DSC 5473

Sfila la banda di Pozza.

DSC 5482

DSC 5477

E' la volta delle ragazze del Giro. Volano cappellini rosa da tutte le parti.

DSC 5484

Ecco le stesse ragazze 5 minuti prima di esibirsi. Che voglia eh! E siamo solo alla 15° tappa.

DSC 5483

Sono le 15. Mancano circa due ore all'arrivo dei corridori. Si sistema l'antenna del transponder al suolo.

DSC 5490

DSC 5491

Aumentano gli elicotteri in cielo. Lo speaker tecnico ci tiene costantemente informati sull'andamento della gara.

DSC 5492

DSC 5494

E' il momento Gran Soleil. Anche qui distribuzione di cappellini e ventaglioni. Ma qualcosa da mangiare, no?

DSC 5496

DSC 5498

Questo è l'animatore che ci ha fatto morir dal ridere per più di 3 ore. Veramente bravo. Ha preso per il culo tutti: polizia, Carabinieri, corridori, tecnici, gente del pubblico, giudici, ecc...

DSC 5501

Ore 15.56. Inizia a gocciolare.

DSC 5502

Io per fortuna sono attrezzato bene: un impermeabile tecnico, un poncio e un ombrellino. Apro subito l'ombrello, anche se non servirebbe, ma ho delle attrezzature da proteggere. Ore 16.14: arriva un mezzo diluvio. Fuggi fuggi generale in ogni posto al coperto.Io rimango al mio posto indossando il poncio e rimanendo immobile.

DSC 5504

Lo sterrato in prossimità dell'arrivo diventa un fiumiciattolo. Ora grandina piccolo, tira vento e la temperatura si è notevolmente abbassata.

DSC 5507

Sono rannicchiato sotto l'ombrellino e con il poncio è anche difficile fotografare. In questi momenti sogno il mio divano a casa. Mannaggia!

DSC 5506

La pioggia va avanti così fino alle 17.20. Manca poco all'arrivo dei corridori, e a quel punto succede un miracolo. Squarcio di sereno all'improvviso.

DSC 5517

Di botto, smette di piovere, proprio 10 minuti prima dell'arrivo del primo atleta. Il pubblico esce dalle tane improvvisate e la valle torna ad animarsi.

DSC 5520

DSC 5522

I corridori sono in sella da 7 ore e 14 minuti. Io sono qui in piedi da grosso modo lo stesso tempo.

DSC 5524

Viene scoperta la linea del traguardo.

DSC 5512

Fotografi e giornalisti sono pronti.

DSC 5527

DSC 5534

Gli elicotteri volteggiano vicino, lo speaker incita il pubblico. Ci siamo, Nieve, lo spagnolo che è davanti a tutti, è a 500 metri dall'arrivo! Tutti si sollevano verso la strada. Arriva una moto della Polizia

DSC 5533

E poi un'auto.

DSC 5536

A prestissimo per la conclusione di questa epica giornata di ciclismo.

Qui la terza parte.

Pin It

2 commenti:

Zion ha detto...

e poi??? e poi??? :D emozionante il tuo racconto, ed è solo merito tuo...a me il ciclismo fa dormire...

Anonimo ha detto...

giornata campale per il nostro amico Momo!!!

cavolo, mi sembra di essere lì al traguardo (mancherebbe giusto un pò di audio dei tifosi!!)..

ciao massimo

Posta un commento

Se stai per lasciare un commento, ti ringrazio fin d'ora. Io mi nutro di commenti! Risponderò appena il tempo me lo permette. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...