12 maggio 2013

Domenica sul lago

DSC 7632

Oggi ho passato gran parte della giornata a Riva del Garda. Pensavo di trovare climi miti e piacevoli, ma tra il vento e il sole ballerino, c'era una temperatura tutt'altro che piacevole. Eppure, come vedete da queste foto, c'erano molte persone in costume da bagno. Voglia d'estate a tutti i costi?

DSC 7627

DSC 7633

DSC 7634

DSC 7629

DSC 7630

DSC 7638

Nel pomeriggio, se è possibile, è aumentato ancora di più il vento. E con l'aumento sono arrivati i mega nuvoloni. 

DSC 7648

Il lago sembrava un mare in tempesta. 

DSC 7655

Ma qualche pazzo windsurfista sfidava comunque le raffiche pazzesche. 

DSC 7657

Non proprio amichevole quel cielo, eh!

DSC 7672

Prima di andare via, l'Avril ha avuto modo di conoscere una allegra famigliola di cigni. 

DSC 7664

Schermata 2013 05 12 alle 19 45 12

DSC 7675

Arrivati nuovamente a casa, ho assistito ad un fenomeno che mi ha lasciato a bocca aperta. Stavo percorrendo una strada panoramica sopra la val di Fiemme, e guardando verso sud nella direzione di casa mia, ho visto distintamente ciò che il vento stava alzando dal bosco. Folate e folate di pollini che a questo punto non sono certo di betulla come sospettavo in questo post, ma di abete rosso, vista la quantità impressionante di polline. 

IMG 1300

Infatti era strano che le uniche due betulle presenti vicino a casa mia avessero conciato il mio iPhone in quel modo in meno di un'ora. 

IMG 1301

Vorrei altre certezze ma per ora sono propenso a pensare che tutto quel polline arrivi dall'abete rosso. Wikipedia dice che i fiori di abete rosso fioriscono tra aprile e maggio e che successivamente parte il processo di impollinazione. Questo PDF conferma che l'impollinazione dell'abete rosso avviene col vento. La frase riportata è la seguente: "L’impollinazione avviene tramite il vento. In giornate di vento il fenomeno delle nubi di polline che ondeggiano sulle chiome del bosco di conifera è unico." Io però è la prima volta che lo noto. Pazzesco.

DSC 7679

Pin It

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Il vento pomeridiano sull'alto Garda è normale: è un vento termico, ed inizia a soffiare intorno all'ora di pranzo. Si chiama òra (con la o aperta)
http://www.easytrentino.it/ora-del-garda

Al mattino prestissimo invece soffia il Pelèr

i.

Momo ha detto...

i., conosco bene i due venti che hai citato, ma ti assicuro che ieri pomeriggio c'era un vento pazzesco che nulla c'entrava col solito giro di venti del lago di Garda.

Anonimo ha detto...

ciao momo sono luca da sanremo a proposito di abete rosso ovvero picea abies purtroppo ho scoperto sulla mia pelle di essere allergico alla sua resina anziche ai pollini di questa bellissima essenza facendo il giardiniere sono spesso a contatto con le pianteda te citate

Anonimo ha detto...

ah dimenticavo complimenti per le belle foto sul riva del garda bel posto qui a sanremo abbiamo il mare ma sarebbe bello ogni tanto fare un bagno in un lago cosi magnifico i miei bambini appena hanno visto le foto mi hanno chiesto di portarli li ma oramai ho prenotato per ortisei fine mese e non vedo l ora di respirare quell atmosfera che tanto adoro chissa che tempo fa da voi qui fa gia caldo

Ste ha detto...

Momo,
belle foto come sempre, però stavolta le vedo un pò "artefatte".
Le DSC_7627 - 30 - 32 - 33 sono tanto sature di colore, alcune fin troppo. Secondo il mio schermo e secondo i miei gusti, si intende.
Ciao, Stefano

Posta un commento

Se stai per lasciare un commento, ti ringrazio fin d'ora. Io mi nutro di commenti! Risponderò appena il tempo me lo permette. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...