21 maggio 2016

Ripartenza

DSC 4114

Era un giorno di fine aprile di 11 anni fa e la mia vita è inciampata in un grande, enorme buco nero. Dentro ci sono cadute le mie certezze, le mie gioie e tutte le mie speranze di felicità e serenità futura. Nulla aveva più senso: le mie foto, la mia passione per la montagna, il mio lavoro, la mia casa, i miei mac, il giardino... Non c’era più nulla se non un grande enorme senso di vuoto. Quel nero ha lasciato in me una scia potente, marcata, indelebile e mai in quei mesi avrei pensato di ritrovare il sole di fronte a me.
Ma la provvidenza un giorno ha pensato bene di guardarmi in faccia e una sera, uscendo per caso con amici, ho visto te, seduta ad un tavolino di un pub. Avevi un vestitino nero, spalline sottili, infradito, un’espressione leggera e curiosa. Eri in mezzo ad altre ragazze ma loro, chissà perché, erano sfuocate ai miei occhi, quasi assenti. Quella sera mi si è mosso qualcosa dentro, leggero, lieve, quasi inconsistente, ma da quel momento ho iniziato a interagire nuovamente col mondo esterno. La stessa sera abbiamo addirittura ballato insieme una baciata! Quello è stato l’istante in cui ho iniziato la lenta risalita verso la mia ripartenza. 

Nei mesi successivi hai saputo attendere tra i miei silenzi e le mie ricadute e poi sono tornati i miei sorrisi, le mie certezze e una grande voglia di ricostruire la mia vita. Grazie a te ho imparato ad amare nuovamente, ho ripreso a vedere il mio futuro in altro modo e poi mi hai fatto il regalo più importante: farmi diventare papà. Una gioia immensa che raggiungi solo se hai una persona accanto che ti ama veramente e di cui ti fidi oltre ogni limite. 

Ed ora eccoci qui, ad attendere i nostri “si" davanti a due anelli luccicanti e a quattro testimoni. Domani mattina, appena ti vedrò vestita di bianco mi mancherà il fiato e speriamo di trovare da qualche le forze per non farmi sopraffare dall’emozione. Sarà dura con la nostra bimba che ci guarda e si chiede cosa stia succedendo.

Un giorno, riguardando le foto che ci faranno, spiegherò ad Avril che quello che è successo quel giorno è stato un piccolo grande miracolo, un traguardo frutto del caso, o forse del fato. Chissà. 
La nostra storia vera inizia domani, amore. Io ci credo con tutto me stesso, nonostante tutto quello che mi è accaduto. Anzi, forse grazie proprio a quello io ho la consapevolezza piena. Ora penso solo a noi e alla nostra felicità. Alla nostra piccola bimba e alle tantissime cose che faremo insieme da qui in avanti. L’amore è condivisione e io non potrei vivere senza. Ti amo Sara. Preparati a sentirlo dalla mia voce e a guardarmi negli occhi quando te lo dirò. Vedrai un uomo ridiventato tale grazie a te.

Pin It

15 commenti:

Carla Rossetto ha detto...

Vi auguro una vita insieme piena di amore e tante gioie!!!
Un abbraccio grande!!!

iTommasini4u ha detto...

Che bella notizia !!! I migliori auguri di un futuro sereno e gioie infinite.

Stefano

Momo ha detto...

Grazie ad entrambi!! Un abbraccio!

maria rosa costi ha detto...

Non ho parole
Solo lacrime
Vi auguro di continuare questa meravigliosa passeggiata per altri cento anni

Anonimo ha detto...

Tanti auguri !
Massimo bdg

Momo ha detto...

Grazie Maria Rosa! Un abbraccio.

Momo ha detto...

Grazie Massimo!!!

franchino ha detto...

Che dire,... Auguri Momo e Sara!

Anonimo ha detto...

Tantissimi auguri anche da parte mia!!!!!! Un abbraccio!
Ilaria e.

Zion ha detto...

Avevo letto ma non avevo potuto commentare (da smartphone era un casino).
Auguri di felici nozze, sono tanto, tanto, tanto contenta per voi tre. Vi abbraccio!

Momo ha detto...

Grazie Franchino, Ilaria e Zion! Grazie mille! :-)

Fabrizio FabriFibra ha detto...

Ti ho cominciato a seguire quasi per caso cercando informazioni su Bathala. Era 7 o 8 anni fa. Dal poco che ho conosciuto di te ho potuto ammirare il percorso che hai fatto. Tu hai trovato quello che io cerco da tutta una vita. Una donna sulla quale contare, capace di tirare fuori solo il meglio di noi, una spalla, un sostegno ma anche il bene più prezioso per il quale ogni sacrificio smette di esserlo. Io sono ancora dentro quel buco nero ma la speranza alberga ancora nel mio cuore. Auguri per tutto

Monsi ha detto...

Per un lungo periodo non ho più trovato il blog ma stasera ho avuto un'illuminazione e dopo aver ritrovato questa pagina sto sfogliando i post persi e sono arrivata qui. Sono commossa perchè leggo questo post a distanza di un anno e mezzo da quella splendida notizia e a distanza di anni da quando iniziai a seguire il tuo blog.Sono felice, sono felice di sapere che la tua vita è serena e che sei un papà adesso!
Buona vita, sempre!

Momo ha detto...

Ciao monsi, grazie per il tuo bel commento. Mi manca tanto il mio blog e se avessi più tempo ci starei dentro ogni giorno. Pensa che un mesetto fa sono nuovamente diventato papà. Che storia!! Un giorno riavvolgerò il nastro è ripartiro. Un abbraccio anche a Fabrizio del commento più su che vedo solo ora!

franchino ha detto...

Che bella notizia Momo! Mi/ci manca il tuo bel blog, le escursioni e tutti quei post sui temi più diversi ma sempre interessanti. Anche quest'anno ho corso la Marcialonga Running e passando vicino (presuppongo) casa tua mi guardavo intorno per vedere se magari eri tra il pubblico (non si sa mai!). Tanti auguri di buona continuazione Momo!

Posta un commento

Se stai per lasciare un commento, ti ringrazio fin d'ora. Io mi nutro di commenti! Risponderò appena il tempo me lo permette. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...