06 ottobre 2015

Un pomeriggio con Samantha Cristoforetti

DSC 2904

Sono arrivato al Muse alle 15 oggi pomeriggio, per assistere al primo incontro che Samantha e i suoi compagni di viaggio della Expedition 42/43 stanno per intraprendere in giro per l’Italia. Il primo di questi incontri era proprio a Trento, la terra di origine di Samantha e della sua famiglia, un omaggio ai luoghi in cui Samantha è cresciuta (i suoi sono di Malè, anche se lei è nata a Milano). 

IMG 3696

La cornice di questo incontro era il parco dello splendido Muse, uno dei luoghi di cultura più affascinanti che io abbia mai visto. 

IMG 3697

DSC 2660

Attirati qui da Samantha e dalle sue imprese spaziali, uomini, donne, ragazzi e bambini. 

DSC 2662

Qui sotto potete vedere la bimba pakistana (quella vestita tutta in fucsia) ma cresciuta in Trentino, protagonista di una lettera letta da Samantha mentre era nella ISS e che tanta tenerezza aveva suscitato per la lucidità e la semplicità in cui raccontava la guerra nelle sue terre di origine. Quella bimba verrà poi chiamata sul palco per un abbraccio con Samantha. 

DSC 2663

Ecco l’argomento della serata aperta a tutti e che attirerà oltre 2000 persone. 

DSC 2664

La cornice in cui si svolge l’incontro è incantevole. Anche il tempo è ottimo e tiepido. 

DSC 2666

Qui il labaro che ricorda il nonno di Samantha, anche lui come la nipote, sempre con la testa per aria! Era nei paracadutisti. 

DSC 2668

Mentre il pubblico inizia a riempire ogni angolo di prato possibile, i genitori di Samantha vengono intervistati dalle TV. 

DSC 2670

DSC 2674

DSC 2678

DSC 2680

Arriva anche il Presidente della Provincia Autonoma di Trento, Ugo Rossi. 

DSC 2684

Il saluto ai parenti.

DSC 2688

Il generale dell’Aeronautica Claudio Salerno.

DSC 2689

Ci siamo, arriva il direttore del Muse ad annunciare i tre astronauti. 

DSC 2694

Prima parlano i politici, tra cui il sindaco di Trento e i presidenti di ESA e ASI. 

DSC 2699

DSC 2700

Ma all’improvviso, eccola sbucare dalla pancia del Muse, con la sua immancabile tuta blu, che fa un po’ meccanico di Busto Arsizio. 

DSC 2705

Con lei anche l’astronauta americano Terry Virts e il russo Anton Shkaplerov. 

DSC 2725

DSC 2729

Terry suscita più di qualche gridolino, per il suo innegabile fascino. 

DSC 2737

Samantha si guarda intorno stupita per il gran numero di persone presenti. 

DSC 2739

Ma lo stupore dura poco. Samantha, come se fosse una navigata presentatrice, prende in mano il microfono ed inizia a raccontare la sua avventura nello spazio ai presenti, con l’aiuto di alcune splendide slide. 

DSC 2742

Anton e Terry intervengono a supporto, l’americano tradotto dall’interprete e il russo tradotto al volo dalla stessa Samantha. 

DSC 2747

I presenti ascoltano con vivo interesse per tutto il tempo. 

DSC 2756

DSC 2758

DSC 2767

DSC 2776

DSC 2783

DSC 2794

DSC 2797

DSC 2802

Piano piano cala la sera su Trento e su tutta la platea radunata al Muse.

DSC 2853

DSC 2854

DSC 2856

Samantha infarcisce il suo racconto di tanti aneddoti curiosi. Uno fra tutti quello del taglio di capelli ad opera di Terry. Dirà l’astronauta americano che è stata la “missione” che più l’ha fatto sudare sulla ISS. 

DSC 2861

DSC 2862

DSC 2886

DSC 2887

DSC 2892

Ora è il momento delle domande dai social. Ne arrivano di improbabili. 

DSC 2895

DSC 2897

Ed ecco l’incontro di Samantha con la bimba di origini pakistane. Un momento molto toccante. 

DSC 2921

Regali fatti dai bimbi per Samantha. 

DSC 2930

I tre astronauti diventano anche membri consiglieri d’onore del Muse. 

DSC 2931

DSC 2937

DSC 2938

C’è spazio per un ultimo regalo per tutti e tre. Due stupendi libri sulle Dolomiti (che tra l’altro ho anch’io), che gli astronauti dimostrano di gradire molto. 

DSC 2943

DSC 2958

Dopo circa due ore, finisce questo interessante incontro che attendevo da tempo. Dopo aver seguito personalmente tutta la missione Expedition 42/43, questa era la ciliegina sulla torta. 

DSC 2959

C’è ancora tempo per qualche scatto rubato all’interno del Muse, dove Samantha si ritrova con parenti e amici. 

DSC 2962

DSC 2965

Buonanotte, Samantha. Oggi mi son sentito orgoglioso di essere italiano. Una grande donna che tiene alta la nostra bandiera. 

Pin It

Nessun commento:

Posta un commento

Se stai per lasciare un commento, ti ringrazio fin d'ora. Io mi nutro di commenti! Risponderò appena il tempo me lo permette. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...