19 giugno 2012

Ai piedi della Marmolada (2)

DSC 1120

Qui la prima parte.

Sono esattamente nel punto più emozionante dell'escursione. Lo scollinamento al Passo S. Nicolò, il punto in cui lasci la val S. Nicolò e ti trovi davanti un paesaggio completamente nuovo e se vogliamo inaspettato.

DSC 1095

Ecco! Ecco apparire la Marmolada, il Gran Vernel e là in fondo il Pordoi con il Piz Boè. Siamo sbucati nella bellissima Val Contrin! panorama ingrandibile.

Schermata 06 2456098 alle 15 56 32

Con il tele inquadro la regina delle Dolomiti. Quella che vedete è la parete strapiombante del versante sud della Marmolada. E' alta dai 600 ai 1000 metri!! Ed è seconda solo a quella presente sul Civetta nel versante nord-ovest. La prima volta fu scalata nel 1862 dal grande pioniere Grohmann.

DSC 1100

Molto più in là, vedo il Pordoi e l'inconfondibile sagoma del Piz Boè.

DSC 1102

Dopo quattro chiacchiere scambiate con due escursionisti di Schio, proseguo verso la Marmolada. Lascio il Passo San Nicolò con i suoi 2338 metri e mi precipito in direzione Malga Contrin che invece è oltre 300 metri più sotto.

DSC 1106

Da questi prati ora posso vedere anche il gruppo del Sella. Che meraviglia!

DSC 1107

Eccolo in una inquadratura più ravvicinata.

DSC 1108
Il mio sentiero invece, prosegue verso il fondo valle.
DSC 1110
DSC 1114
DSC 1115
DSC 1118
Ora vedo distintamente la malga Contrin. La vedete là in fondo? Ne ho da pedalare...
DSC 1128
DSC 1130
Dietro di me il cielo è spettacolare.
DSC 1129
Balzellon balzelloni, arrivo quasi nei pressi della malga in poco meno di 20 minuti.
DSC 1138
DSC 1139
Quello è il versante dal quale ho iniziato la discesa.

DSC 1137

La magnificenza del Gran Vernel!

DSC 1140

Da dove sono ora, posso vedere anche il gruppo del Sassolungo. Questa escursione non delude proprio a livello di paesaggi.

DSC 1141

D queste parti sono in fiore anche i magnifici rododendri. E' un'esplosione di natura tutto intorno!

DSC 1145

Ogni foto potrebbe sembrare un quadro paesaggista, non credete?

DSC 1151

Arrivo in fondo alla valle.

DSC 1157

Mi aggiro un po tra le acque del Ruf de Contrin.

DSC 1162

DSC 1161

Il Gran Vernel ora è proprio sopra di me. Vedo i tetti della malga Contrin.

DSC 1163

Mi concedo una piccola divagazione fotografica e seguo il torrente fuori dai sentieri. Voglio fotografare le scie d'acqua che tanto mi piacciono.

DSC 1165

Ma come sospettavo, c'è troppa luce per ottenere quegli effetti. Bisognerebbe avere un filtro apposito che abbatte la luce che entra nell'obiettivo e allunga i tempi senza bruciare le foto.

DSC 1177

DSC 1188

Mi accontento di immortalare un piccolo anfratto del torrente, dove l'acqua circola tranquilla ed è cresciuto un muschio favoloso da tanto che è verde.

DSC 1180

Torno alle magnifiche inquadrature possibili da questi luoghi incantati, rischiando anche qualche volta la caduta in acqua mia e della digitale.

DSC 1194

Là in fondo il Col Ombert è lontanissimo.

DSC 1197

Alla Malga Contrin, nonostante il deserto totale di persone, mi accolgono alcune tranquillissime mucche.

DSC 1198

DSC 1199

D'un tratto, sento un rumore sulla mia sinistra e scorgo una mia vecchia conoscenza.

DSC 1200

Dopo alcuni momenti di esitazione, piano piano, la giovane marmotta esce dalla sua tana. Io sono a tre metri da lei.

DSC 1203

DSC 1204

Si fida a tal punto di me e della situazione che mi volta addirittura le spalle!

DSC 1205

Per poi andarsene per i fatti suoi come se nulla fosse.

DSC 1207

Ma io devo darmi una mossa. Il tempo a mia disposizione non è illimitato. Lascio la zona della malga e proseguo.

DSC 1210

La mia direzione ora è il Passo Ombretta, 2700 metri d'altezza. Questo vuol dire che mi aspettano altri 700 metri di salita.

DSC 1212

Ma c'è un problema: sono le 13 e il mio stomaco brontola di brutto. E quindi...

DSC 1218

Se magna, al cospetto della Regina delle Dolomiti. Spero non si offenda! Anche oggi il panino con lo speck che mi confeziono al momento è incredibilmente buono. Sarà la fame? Sarà l'aria di montagna? Sarà la fatica? Boh.

DSC 1219

Prima di confezionare il panino, provvedo a mettere in fresco la bibita e la mela. Il torrentello vicino a me che scende direttamente dalla Marmolada, fa al caso mio.

DSC 1217

E poi è Pappa time!

DSC 1220

A prestissimo per l'ultima e conclusiva parte.

Pin It

2 commenti:

Claudia ha detto...

Come al solito belle foto, bei paesaggi, bella escursione e...era buono il panino con lo speck???

karina ha detto...

Ma alla fine MOmo quanti km hai fatto?? Complimenti per le foto come sempre impeccabili!!! Bravo Momo

Posta un commento

Se stai per lasciare un commento, ti ringrazio fin d'ora. Io mi nutro di commenti! Risponderò appena il tempo me lo permette. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...