30 settembre 2011

Tanti modi di vedere Squarciomomo

Da appena due giorni è stata definitivamente implementata la visualizzazione dinamica dei blogs su Blogger. Anche Squarciomomo ora è visualizzabile in vari modi. Eccone alcuni:

FLIPCARD

Schermata 2011 09 30 a 16 56 14

MAGAZINE

Schermata 2011 09 30 a 16 56 39

MOSAIC

Schermata 2011 09 30 a 16 56 55

SIDEBAR

Schermata 2011 09 30 a 16 57 12

SNAPSHOT

Schermata 2011 09 30 a 16 57 36

TIMESLIDE

Schermata 2011 09 30 a 16 58 05

CLASSIC

Schermata 2011 09 30 a 17 09 57

Sarebbe tutto molto bello se non fosse che il blog si snatura di parecchio. E' possibile che settando sfondi e caratteristiche grafiche qualcosa migliori, però ritengo che queste possano solo essere alternative al normale metodo di visualizzazione. Una bella opera di stile, ecco tutto. 
Comunque se volete provare a visualizzare Squarciomomo con questi sistemi, eccovi accontentati. Cliccate qui e navigate tra le varie visualizzazioni dinamiche.  Ditemi cosa ne pensate.

 

Pin It

China style

I cinesi son proprio un popolo strano eh.

Bp26

Pin It

29 settembre 2011

Masterchef Italia, il talent culinario più figo che c'è

Masterchef

Spesso penso che senza Sky sarei morto. Nel senso che le varie trasmissioni di intrattenimento che vedo passare sulla Rai e su Mediaset hanno un livello qualitativo a mio gusto mostruosamente basso. Parlo di cose tipo Baila, Io canto, Pomeriggio 5, C'è posta per te, Domenica 5, Forum, Quarto grado, Uomini e donne, per quanto riguarda Mediaset e La vita in diretta, L'eredità, Porta a porta, I fatti vostri, Chi l'ha visto, per la Rai. Senza contare l'ammasso di fiction e soap opera che ammorbano ogni canale tv. Delle tv generaliste salvo solo: Amici, The Cube, Striscia, L'isola dei famosi, Le Iene, Zelig, Avanti un altro, Melaverde, e poco altro.

Su Sky invece, trovo sempre tanto intrattenimento "intelligente", piacevole e nuovo. Trasmissioni come

David Letterman Show
Com'è fatto
Extreme Makeover: home edition
L'ultimo sopravvissuto
Deadliest catch
Ingegneria estrema
Marchio di fabbrica
Megacostruzioni
Top gear

solo per citarne alcune e senza tralasciare tutta la programmazione di Discovery Channel e di National Geographic.

E poi c'è tutto il filone Cucina che ultimamente mi sta prendendo sempre più:

Gordon Ramsay: cucine da incubo
Il Boss delle torte
Io me e Simone
Hell's Kitchen
Cucina con Ale
Le ricette di Laura Ravagnoli

e da pochi giorni è arrivato Masterchef Italia, il talent per aspiranti cuochi.  Ho guardato le prime puntate e ho avuto ottime impressioni. Programma molto curato, soprattutto a livello estetico. C'è molto ritmo, bel tappeto musicale, ottimo montaggio e luccicosissima fotografia, giudici cazzuti e preparatissimi. Conosciamoli meglio:

Schermata 2011 09 29 a 10 29 43

BRUNO BARBIERI

BarbieriNato a Medicina nel 1962, è lo chef italiano con il maggior numero di stelle Michelin insieme a Gualtiero Marchesi: 1 stella Grotta di Brisighella, 2 stelle Trigabolo (Argenta), 2 stelle Locanda Solarola, 2 stelle Ristorante Arquade - Relais Chateaux Villa del Quar, in tutto 7.

CARLO CRACCO

CraccoNato a Vicenza nel 1965, è uno dei cuochi più famosi d'Italia.
Dopo aver pensato sorprendetemente di entrare in seminario, inizia la sua esperienza formativa a Milano, al fianco di Gualtiero Marchesi, per trasferirsi poi in Francia, nei templi della gastronomia d’Oltralpe, guidato da Alain Ducasse e Lucas Carton. Nel 2000 torna a Milano e associa il suo cognome a quello di una storica gastronomia meneghina, dando vita al ristorante Cracco-Peck, due stelle Michelin, tre forchette del Gambero Rosso e che dal 2007 diventa completamente suo. Dal 2007 ad oggi “Cracco” è stato tra i 50 migliori Ristoranti al mondo.

JOE BASTIANICH

Bastianich

Nasce ad Astoria nel Queens e ha solo 4 anni quando i genitori comprano il primo ristorante, tredici quando aprono "Felidia" a Manatthan. Nel 1993 convince i genitori a farlo partner di un nuovo ristorante a Manhattan, "Becco" che si rivela un successo immediato. Successivamente Joe, insieme allo chef Mario Batali, apre il ristorante ed enoteca "Babbo". Il ristorante ha guadagnato 3 stelle dal New York Times. Sempre in partnership con Batali, Bastianich ha aperto 11 ristoranti a New York tra cui Del Posto, unico ristorante italiano con 4 stelle del NY times, il primo a ricevere questa valutazione negli ultimi 36 anni.

Ecco il trailer dello show in onda ogni mercoledì alle ore 21 su Cielo.

Il programma è solo all'inizio. Sono stati selezionati 18 aspiranti cuochi tra le migliaia di concorrenti che si son presentati. Eccoli!

Concorrenti

Qui potete conoscerli meglio uno per uno.

Il mio preferito è lui, Enea. Giovanissimo ma già molto molto sveglio e creativo.

Enea

Alcuni momenti del programma.

Masterchef puntata02 primaparte hangar 05

Masterchef puntata02 primaparte hangar 06

Masterchef puntata02 primaparte hangar 10

Masterchef puntata02 primaparte hangar 14

Masterchef puntata02 primaparte hangar 23

Masterchef puntata02 primaparte hangar 27

Masterchef puntata02 primaparte hangar 34

Masterchef puntata02 primaparte hangar 40

Legato al talent c'è anche un concorso con in palio gingilli Apple!
Schermata 2011 09 29 a 11 12 47Cliccate qui per saperne di più. 
E naturalmente non poteva mancare una App per iPhone in arrivo a breve.

Schermata 2011 09 29 a 11 14 24

Concludendo, vi consiglio vivamente di guardarvelo se vi piace la cucina. Come dite? Non avete SKY? Hehe, nessun problema. Da questo canale YouTube potete guardarvi le 4 puntate andate già in onda (due mercoledì 21 settembre e due ieri 28 settembre 2011). Qui la prima puntata.  
E poi per le altre puntate, potete seguirle in diretta collegandovi con il sito ufficiale di Cielo nella sezione LIVE, ogni mercoledì alle ore 21. E' possibile vedere tutta la programmazione di Cielo 24 ore su 24 aggratis! Buona visione!

MasterChef HotFlameCMYK big

Gli appuntamenti di masterchef:

LE PUNTATE Tutti i mercoledì alle 21 e in replica la domenica alle 22. 
IL DAYTIME Dal lunedì al venerdì alle 11.30 e in replica alle 14 e alle 18.45

Pin It

28 settembre 2011

I pianti dell'Avril. I silenzi della Boo

DSC 0778

E' straordinario come la Bubina abbia accolto in casa la nuova arrivata. A riprova del fantastico sesto senso che hanno i gatti quando si tratta di interagire con situazioni nuove intorno a loro. Sin dai primi giorni la Boo ha scrutato Avril da lontano ma con sguardo e orecchi sempre super attenti. Nelle prime due settimane, quando la popina aveva attacchi di pianto dovuti a fame o coliche, la Boo si guardava in giro per capire da dove (e da cosa) provenisse quello strano suono che non aveva mai sentito. Un giorno le ho fatto annusare da meno di tre centimetri una manina della piccola.

DSC 0762

Curiosissima ha alzato le orecchie e ha carpito più informazioni che potesse su quell'esserino minuscolo. Mai e poi mai ha tentato un avvicinamento. Una sera, mentre l'Avril piangeva in un modo disperato, ho trovato la Boo ai piedi della culla con uno sguardo preoccupatissimo rivolto verso l'alto. Guardava me e guardava la culla. Poi ancora me e poi la culla. L'intenzione era quella di salire su e "vedere se si potesse fare qualcosa per aiutare quella piccola creatura". Quel momento mi ha fatto molta tenerezza.

DSC 0797

In ogni caso la Bubina sta dimostrando estrema cautela e delicatezza nei confronti della bimba. Molto presto si è anche abituata a luci accese durante la notte, girovagare continuo di persone a lei sconosciute e poca attenzione nei suoi confronti. Questo aspetto un po' mi dispiace ma era francamente inevitabile. Conseguentemente a questo, nell'ultimo mese la Bubina ha goduto di una libertà (dentro e fuori da casa in continuazione) che non aveva mai avuto. E se da un lato dimostra di apprezzare questa nuova spensierata vita fatta di lunghe ore passate in giardino, dall'altro sono sicuro che soffra un po' del fatto che i suoi padroni non giochino più tanto con lei come un tempo. Una sera, mentre stavo sistemando delle cose nei cassetti della cameretta, me la son vista arrivare con un topolino giocattolo in bocca. Con aria di attesa l'ha lasciato cadere sul pavimento e mi ha fissato per alcuni secondi. Il messaggio era: "ma vi siete dimenticati di me? io voglio giocare come un tempo!" Mi si è stretto il cuore e l'ho fatta giocare per tutto il tempo che ho avuto a disposizione (10 minuti). Poi le attenzioni dell'Avril hanno di nuovo avuto il sopravvento. Insomma in questi giorni c'è una grande contrapposizione tra i lunghi silenzi della Boo e le urla (per fortuna non frequenti) dell'Avril.

DSC 0770

Le pappe pronte della Boo e i continui richiami affettuosi nei suoi confronti, sono calati a discapito di tutte le ore che gioco forza dobbiamo dedicare ad Avril. Alcune volte ci siamo anche dimenticati di darle da mangiare o di farla rientrare per l'ora di cena. spero che questo periodo un po' sconquassato termini presto e che le attenzioni di mamma e papà siano equilibrate alle esigenze di tutti. Comunque, sono sicurissimo che la Boo capisce e attende tempi migliori. Ci vuole tanto bene e ce lo dimostra in continuazione. Non vedo l'ora di farla interagire con la piccola, con i dovuti tempi e modi. Sarà bello vederle giocare insieme.

Pin It

27 settembre 2011

I regali di compleanno

DSC 0041

E finalmente, con un ritardo ciclopico per colpa di poca disponibilità del prodotto e corrieri lumaca, ecco quello che ho ricevuto al mio ultimo compleanno, festeggiato ad inizio mese. Dopo aver pubblicato una lista di "desideri" più o meno scherzosa, il mio parentado si è organizzato e mi ha regalato oggetti che ho apprezzato enormemente. Partiamo con uno dei più recenti libri fotografici sulle Dolomiti, uscito pochi mesi fa e curato da Reinhold Messner. 288 pagine in carta patinata lucida, veramente un'opera editoriale mastodontica. Il formato è veramente spettacolare (confrontatelo con l'iPhone!) e ti fa gustare appieno le bellissime immagini contenute. Anche il peso non scherza: siamo sopra i 3,5 kg! Un libro dai contenuti equilibrati tra storia e immagini. Ottimo strumento di consultazione sulle splendide Dolomiti.


Titolo "Dolomiti patrimonio dell'umanità"
Formato cm 28,5 x 36,5
Pagine 288
Illustrazioni 250 a colori
Prezzo € 49,90
Editore Mondadori
In libreria da novembre 2010

DSC 0042

Poi è arrivato il mitico Rasoio della Braun che tanto volevo. Si tratta del modello 790cc-4 della serie 7.

Schermata 2011 09 27 a 09 46 51

Ho avuto modo di provarlo solo due volte, ma la differenza con il mio vecchio Braun è impressionante. 10 anni di evoluzione in più si sentono eccome! Ecco il contenuto della confezione.

DSC 0739

Il rasoio è dentro un elegante astuccio rigido.

DSC 0733

Questa è la sua grande testina, molto più grande del modello che usavo fino a ieri.

DSC 0735

Il retro con i contatti per la ricarica delle batterie.

DSC 0737

La parte bassa, dove sono presenti tutti i comandi del rasoio.

DSC 0736

Il display, dove è possibile tenere sott'occhio ricarica e grado di pulizia della testina.

DSC 0742

Dal bottone centrale è possibile impostare tre gradi di rasatura, più o meno accentuata.

DSC 0738

Il supporto per la pulizia e la ricarica delle batterie. Il mio precedente rasoio ci metteva circa 15 minuti per pulirsi. Questo nuovo modello fa una pulizia in 25 secondi. Quella approfondita dura oltre 32 minuti ma comprende la lubrificazione e l'asciugatura dopo il lavaggio.

DSC 0740

DSC 0743

Ecco tutte le funzioni espletate dal supporto per la pulizia.

Schermata 2011 09 27 a 09 55 32

In ogni caso questo rasoio può essere sciacquato anche sotto l'acqua, aspetto che mi inquieta e mi fa strano. Non so se avrò il coraggio di fare quest'operazione.

DSC 0741

Insomma ottima prima impressione per questo rasoio top di gamma, ma d'altro canto io mi son sempre trovato super bene con i prodotti Braun.  Se devo trovare una pecca al momento, è la mancanza di un copritestina in plastica, per poter riporre il rasoio magari in un cassetto senza dover usare ogni volta l'astuccio rigido. Potevano pensarci quelli della Braun.

DSC 0734

Tra i regali, anche una bellissima t-shirt manica lunga della Marlboro Classics, di cui purtroppo non ho la foto.

Un grazie gigante a tutti per questi due bellissimi regali!!!

Pin It

26 settembre 2011

La pazza Miami non si ferma mai

Resorts World Miami Museum Park View CArquitectonica

Per qualcuno la crisi proprio non esiste, oppure fa finta che non esista e la esorcizza spendendo (o investendo, dipende dai punti di vista) come non mai. E' il caso di Genting Group, un mega colosso malese specializzato nella costruzione di casinò e resorts in tutto il mondo che si sta apprestando a spendere la cifra record di 3 miliardi di dollari per la costruzione del più grande complesso turistico di Miami, il Resort world.

Schermata 2011 09 26 a 14 15 36

I numeri sono impressionanti: 13,9 ettari coperti in uno dei tratti di costa più belli della Florida, 10 milioni di metri quadri calpestabili, 5200 camere, 50 ristoranti, 250 mila metri quadri di spazi commerciali adibiti a negozi, una laguna artificiale enorme posta in mezzo al complesso, che permetterà di nuotare per più di 1000 metri in linea retta.

Resorts World Miami View from the East CArquitectonica

Questo complesso alberghiero prende spunto nelle sue sinuose forme dagli splendidi fondali marini che ha nelle vicinanze, rendendo i grattacieli elementi che ricordano coralli, spugne e conchiglie.

Resorts World Miami Lagoon View CArquitectonica

Resorts World Miami Causeway View CArquitectonica

Ecco la zona com'è ora.

Schermata 2011 09 26 a 14 52 10

Schermata 2011 09 26 a 14 53 44

Ed ecco come diventerà.

Schermata 2011 09 26 a 14 54 58

Il costruttore ci tiene a sottolineare che il mega progetto creerà 15.00 posti di lavoro per la costruzione e 30.000 su base operativa. Che dite, facciamo un giretto appena finito?

Pin It
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...