13 aprile 2011

Il rivestimento delle sedie della cucina

Ricordate il mio desiderio di rivestire a tutti i costi le sedie della cucina? Ne avevo parlato qui addirittura quasi tre anni fa. Circa un anno fa, ho acquistato la stoffa e successivamente le mie sarte di fiducia hanno confezionato le prime due sedie. Eccone un esemplare immortalato in giardino.

DSC_4535.jpg

Il retro con il grande fiocco sullo schienale. 
DSC_4536.jpg

Le sto usando da circa tre mesi, forse più e dal punto di vista estetico sono molto contento. Non è stato facile imbastire e cucire un rivestimento su sedie in midollino che non sono certo fatte per il rivestimento. Ho dovuto aggiungere uno strato di gomma piuma foderata a sua volta. Inoltre è stato previsto lo svestimento rapido delle sedie stesse. Insomma tutto quello che c'era da fare è stato fatto. Rimangono due problemi che non mi fanno essere soddisfatto al 100%. Primo problema, il più sgradevole e fastidioso: la Boo. Ebbene si, quegli adorati fiocchetti rosso porpora (quelli piccoli, intendo) sono perennemente ricoperti del suo soave pelo. Ogni settimana devo pulirli con la spazzola leva pelucchi o con lo scotch (metodo artigianale ma efficacissimo). Sono fatti di una stoffa che è tremenda, leggermente rustica, spessa, fatta per resistere all'usura, ma incredibilmente efficace nel catturare i peli della Bubina che non le sembra vero di aver trovato una superficie dove strusciarsi allegramente. Che poi alla fine dei conti le sedie sono da spazzolare completamente ogni 10-15 giorni, perchè la pelosa si diverte a nascondersi sotto la sedia a mò di capo indiano insediato nella tenda, oppure si stravacca a dormire sulla seduta per tutta la sera, come se non avesse altri posti dove fare la fancazzista. 
L'altro motivo del mio malcontento è il lavaggio. Ho già orrore adesso pensando al momento il cui la stoffa dovrà finire in lavatrice. Sono certo che quegli adorabili fiocchetti lasceranno una bella strisciata rosa sulla stoffa color panna, anche se tutta la stoffa è stata precedentemente lavata in lavatrice. I fiocchetti sono cuciti e non è possibile staccarli, se non scucendoli. 
A parte questi inconvenienti, che ne dite? Vi piacciono? Avrei dovuto fotografarle nel loro contesto, in cucina, ma sono ancora presenti le altre due sedie non rivestite, quindi...

Pin It

5 commenti:

Zion ha detto...

belle ma io morirei se non potessi mettere le gambe bene sotto alla sedia!

ps per i tuoi lavaggi in lavatrice, ci sono dei foglietti apposta "acchiappacolore". Ti consiglio quello ecologico riutilizzabile una ventina di volte della Grey. Ho provato altre marche ma per ora questa vince.

Angelwings ha detto...

Sono molto belle. Ma anche a me spaventerebbe un po' il lavaggio. Forse ha ragione Zion, che ti consiglia quell'acchiappacolore. Io purtroppo ne ho usato una volta uno di marca diversa ed é stato un disastro O_o non ha acchiappato un bel niente :( Per i peli della Bubina in effetti mi sa che c'è poco da fare. Eh eh me la immagino quando le usa come tepee!!!

Anonimo ha detto...

Esistono in commercio delle spazzole formate da un rotolo adesivo applicato ad un manico: dopo averlo passato sui peli basta togliere il foglietto adesivo. Facile e veloce.

Maos ha detto...

Don't touch my Boo!!! Pensa che bello intrufolarsi sotto quella specie di separé... così intimo!!!

Si vede che la Bubina ha buon gusto, e anche il suo padrone! E per inciso: lei non fa la "fancazzista", fa il suo mestiere. Non c'è nessuno al mondo che lo faccia bene come i gatti!!!

Infine: le sedie son molto belle Momo, mia madre a casa ha dei modelli simili e risolve il problema lavaggio con i fogli acchiappacolore Grey di cui si parlava qui sopra. mai avuto un problema, ma occhio col dosaggio dell'ammorbidente, che può affievolirne l'efficacia!

sedie imbottite ha detto...

Io le trovo molto belle!!!!

Posta un commento

Se stai per lasciare un commento, ti ringrazio fin d'ora. Io mi nutro di commenti! Risponderò appena il tempo me lo permette. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...