31 agosto 2010

Dal Passo Falzarego al Passo Giau. (3)

Qui la prima puntata.
Qui la seconda.
Dopo aver pranzato mi alzo e mi dirigo verso il Passo Giau. Mi accorgo che per il pranzo ho sostato proprio sotto il Ra Gusela, un picco molto imponente che sovrasta il passo.

Sotto di esso c'è un sentiero talmente ben tenuto che mi vien quasi voglia di togliermi gli scarponi per non sporcare!

Una dicitura in veneto mi fa sorridere.

In ogni caso mi allontano dal Passo Giau e ritorno in direzione Passo Falzarego.

Questa volta costeggerò il gruppo del Nuvolau puntando alla base dell'Averau dove c'è l'omonimo rifugio (2413 metri)

In poco più di 30 minuti sono sotto l'Averau. Qui si vede anche il rifugio Averau attualmente in rifacimento.

Questo è uno scatto praticamente identico al precedente ma senza il filtro polarizzatore. La tecnologia alle volte fa miracoli eh!

L'Averau è alto 2649 metri e serba in sè una ferrata molto semplice e di brevissima durata (20 minuti) ideale per chi vuole cominciare ad avvicinarsi a questo modo di affrontare la montagna.

Ancora alcuni scatti alle meraviglie dei dintorni...

e arrivo alla forcella tra il Nuvolau e l'Averau. Davanti a me ricompare la Tofana di Rozes e il cielo nel frattempo è migliorato notevolmente.

Ecco la Tofana illuminata dal sole delle prime ore del pomeriggio.

A questo punto l'idea è di aspettare il tramonto sulla Tofana, ma le ore di attesa sono almeno 3-4. Che fare? Mi sdraio su un pratone nei pressi delle Cinque torri al riparo dal vento che soffia a raffiche intense. Mi tolgo gli scarponi e mi rilasso. Passo così quasi un'ora ma nel frattempo il cielo si guasta ancora e la temperatura cala. Mi rivesto perchè inizio a sentire un pò di freddo e guardando di nuovo il cielo decido di tornare verso valle, convinto che le nuvole impediranno qualsiasi bello scatto. Ridiscendo verso il Falzarego.

Naturalmente, dopo 40 minuti di discesa e dopo essere arrivato quasi alla macchina, sto stronzo di sole ritorna fuori. Ecco la Tofana intorno alle 17.

Imbestialito, salgo comunque in auto e mi dirigo verso casa. Sarà per la prossima volta, magari con una spruzzata di neve aggiuntiva...
Mi consolo solo alcuni km più in là fotografando il Pordoi prima di entrare in Val di Fassa e poi a casa.

Sono le 19 e 10.
Alla prossima escursione.
(TPP) 1 ora e 45 minuti.

Pin It

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Foto meravigliose.
Ciao Momo
Silvano

Anonimo ha detto...

Ho organizzato una gita di paese e hanno risposto 54 persone...Amo il passo Giau e lo considero uno dei più belli delle Dolomiti (lo abbiamo scoperto io e mio marito in tempi non ancora sospetti..la strada era ancora bianca)mi sei stato molto utile con il tuo diario per scegliere il percorso. BRAVO e ancora Grazie ciao Luigina Samone Trento

Momo ha detto...

luigina, grazie mille dei complimenti e della visita!

Posta un commento

Se stai per lasciare un commento, ti ringrazio fin d'ora. Io mi nutro di commenti! Risponderò appena il tempo me lo permette. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...