04 agosto 2013

Al lago di Sorapiss sotto il solleone (1)

Lago Sorapiss

Ieri sono stato in quel di Cortina, esattamente al Passo Tre croci da dove son partito per questa nuova e per me sconosciuta meta, il lago di Sorapiss ai piedi del bellissimo gruppo dei Sorapiss. La sveglia è stata tosta. Mi sono alzato alle 5 e il cielo fuori dalla finestra era come me lo attendevo: completamente sereno. Questa era la visione verso est a quell'ora. 

Lago Sorapiss

Ho infatti rimandato questa escursione un sacco di volte a causa del brutto tempo e volevo essere sicuro di non fare oltre due + due ore di viaggio a vuoto. Si, perché la meta stavolta è decisamente lontana anche per me che sulle Dolomiti ci abito. 95 km di passi, tornanti e curve a manetta. Parto, e per arrivare a Cortina passo da Moena, dove c'è ancora la Fiorentina in ritiro. Ecco il suo campo base. 

Lago Sorapiss

Qui invece sono già alla fine della Val di Fassa, verso il Passo Fedaia. Quello che vedete è il Gran Vernel. Le strade fortunatamente son deserte, anche se oggi sarà giorno di grande esodo. Almeno così dicono i giornali. 

Lago Sorapiss

All'altezza della diga di Fedaia, ammiro il ghiacciaio della Marmolada. 

Lago Sorapiss

La temperatura qui alle 6.40 è di 9 gradi. Oggi sarà una giornata veramente bollente in tutta Italia, ma anche io soffrirò parecchio il caldo nonostante la mia altitudine che sarà per tutto il giorno oltre i 1700 metri. 

Lago Sorapiss

Dopo due ore di macchina, eccomi nel territorio di Cortina. 

Lago Sorapiss

Alla mia sinistra, sul Passo Falzarego, sfila la bellissima Tofana di Rozes. Non resisto e scendo per farle una foto. 

Lago Sorapiss

Arrivato a Cortina, mi fermo al primo panificio per comprare pane e speck e riparto immediatamente. Poi salgo verso il Passo Tre Croci passando sotto il Monte Cristallo e il Piz Popena, che mi terranno compagnia per tutto il giorno. 

Lago Sorapiss

Sono le 8.20 e sono pronto per partire verso il Lago di Sorapiss. Per raggiungerlo, utilizzerò il comodo sentiero 215 che per la maggior parte, fila via quasi in piano. 

Lago Sorapiss

Alle mie spalle, il Monte cristallo. Più avanti verrà immortalato in tutto il suo splendore. 

Lago Sorapiss

Ecco il sentiero che, come detto, è molto semplice e ha anche il pregio di essere al riparo dal sole per lunghi tratti. 

Lago Sorapiss

Oggi incontrerò moltissime persone, sia perché siamo nel periodo di maggior afflusso turistico, sia perché questa è una meta gettonatissima dagli escursionisti di fascia bassa, quelli che per intenderci non amano molto fare fatica. Anche le fioriture oggi saranno ricche e abbondanti. La parte del leone la farà il rododendro in queste due sfumature di colore. 

Lago Sorapiss

Lago Sorapiss

Ma ecco altri fiori splendenti. 

Lago Sorapiss

Lago Sorapiss

Lago Sorapiss

Lago Sorapiss

Lago Sorapiss

Lago Sorapiss

Tra gli alberi, alla mia sinistra, ora vedo un po' meglio le cime del Cristallo (a sinistra) e del Piz Popena (a destra). Ah, i monti pallidi…

Lago Sorapiss

La vetta del Monte Cristallo baciata dal primo sol del mattino. 

Lago Sorapiss

Il sentiero sale dolcemente e le temperature si alzano poco a poco. Per ora si sta ancora bene. 

Lago Sorapiss

Panoramica del sentiero che sto percorrendo e del Cristallo col Piz Popena. 

Lago Sorapiss

Davanti a me invece, l'avanguardia del Gruppo dei Sorapiss

Lago Sorapiss

Ad un certo punto sul sentiero, una cosa insolita. Una caverna di neve scavata dall'acqua. 

Lago Sorapiss

Lago Sorapiss

Lago Sorapiss

Lago Sorapiss

Il paesaggio alla mia sinistra è sempre più incantevole. 

Lago Sorapiss

Il sentiero non è per nulla impegnativo, anzi. 

Lago Sorapiss

E ad un tratto, sempre alla mia sinistra, sbucano loro: le Tre cime di Lavaredo. 

Lago Sorapiss

Dopo quasi un'oretta di cammino, il sentiero inizia a salire. 

Lago Sorapiss

Fotografo l'orizzonte lontano. Oggi purtroppo il cielo non è pulito, è un po' fosco e condizionerà un pochino i miei scatti. 

Lago Sorapiss

Ecco ancora le Cime di Lavaredo con Misurina ai loro piedi. 

Lago Sorapiss

Ora il sentiero si abbarbica sulla parete del Monte Marcuoira e diventa parecchio esposto a sinistra. 

Lago Sorapiss

Lago Sorapiss

Mano a mano che procedo, vedo comparire sempre più le cime dei Sorapiss con i loro piccoli ghiacciai perenni.

Lago Sorapiss

Sotto di me, bosco, bosco e ancora bosco. Là in fondo le Cime di Lavaredo, e più in primo piano i Cadini di Misurina. 

Lago Sorapiss

Eccoci al piccolo pezzo di via ferrata molto facile che si incontra prima di entrare nel canalone che ci condurrà al lago di Sorapiss. 

Lago Sorapiss

Il tratto è veramente strafacile e adatto anche ai bambini. 

Lago Sorapiss

Poco dopo, compaiono delle scale metalliche. 

Lago Sorapiss

Lago Sorapiss

Ecco il grande canalone dove mi sto infilando. 

Lago Sorapiss

Ancora un piccolo pezzo di ferrata in piano e molto semplice. 

Lago Sorapiss

Ponticello. 

Lago Sorapiss

Lago Sorapiss

Tre ragazze impegnate a fotografarsi in un punto estremamente scenografico del sentiero.

Lago Sorapiss

Sembra tremendo ma non lo è. Fidatevi. 

Lago Sorapiss

 

Lago Sorapiss

Certo, se si vola da qui non so cosa ritrovano del vostro corpicino. Ci sarà uno strapiombo di alcune centinaia di metri. 

Lago Sorapiss

Ma basta rimanere saldamente coi piedi sul largo sentiero. 

Lago Sorapiss

Anche perché, dopo 5 minuti, lo strapiombo scompare perché ci si addentra nella gola che ci porterà al lago. 

Lago Sorapiss

Ormai vedo là in fondo il Rifugio Vandelli (1928 mt.) e attaccato a lui, c'è il meraviglioso lago di Sorapiss. 

Lago Sorapiss

Da dove sono ora posso vedere quasi tutto il gruppo dei Sorapiss e soprattutto vedo il famoso Dito di Dio, 2603 metri d'altezza e il dominio totale della zona.  

Lago Sorapiss

Compare un ruscelletto. Sicuramente viene dal lago. 

Lago Sorapiss

Qui seconda parte.

Pin It

3 commenti:

Anonimo ha detto...

non ci sono commenti, le nostre montagne sono stupende e tu e rendi fantastiche!

Anonimo ha detto...

Bravissimo Momo!! Il tuo servizio fotografico, come sempre, è splendido !!! Fiorenza.

denis carraro ha detto...

Se si soffrono di vertigini o si hanno bambini piccoli non è poi così semplice...

Posta un commento

Se stai per lasciare un commento, ti ringrazio fin d'ora. Io mi nutro di commenti! Risponderò appena il tempo me lo permette. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...