13 novembre 2012

Qui si studia per diventare grandi

DSC 6523

Io non so se è il cuore di papà che fa vedere certe cose, o se effettivamente sto assistendo ad un piccolo prodigio. Non avendo mai avuto sotto gli occhi una bimba di un anno e 3 mesi che cresce giorno dopo giorno, non posso sbilanciarmi più di tanto, ma ho l'impressione che Avril sia un piccolo portento di capacità mnemonica e cognitiva. Cominciamo col dire che adora i libri, le piace un sacco sfogliare le pagine di cartone spesso e osservare attentamente tutto ciò che le si para davanti, molto più che giocare con i suoi peluches. La sera nel suo lettino, se non c'è un libretto da sfogliare, le manca l'aria. E resta anche delle ore su 3-4 pagine, sfogliandole e risfogliandole. Ha anche delle figure preferite: per esempio, un topolino nel libro di Trilli, o altre figure. Appena lo vede fa: "Uuuuuu!!!" E ti guarda sorridendo". La strangolerei di baci!

DSC 6527

Ma la cosa sconvolgente e spesso anche commovente (sento la soddisfazione mista ad eccitazione che mi sale dalla pancia!), è che spessissimo, basta indicare una volta una serie di cose tra le pagine dei libri, anche quelli appena acquistati, per poi vederseli indicare in modo puntuale e preciso ad una mia chiamata. Tanto per farvi un esempio, basta aprire il libro degli animali su questa pagina e dire: "Dov'è il coccodrillo?". E neppure il tempo di finire la frase che le sue mini ditine partono spedite verso la figura del coccodrillo. 

DSC 6535

DSC 6536

Questo meccanismo ho provato ad applicarlo anche ad oggetti con figure che lei non ha mai visto. Oggi, davanti ad una tendina fatta a punto croce piena di animali che lei non aveva mai visto, a mia domanda dove fosse la mucca, la risposta è stata fulminea. E' normale, mamme all'ascolto? Avril è super velocissima anche a rispondere sui versi degli animali: "Come fa il can…" "Baaa!!!". Non si fa in tempo a finire la domanda! 
Insomma, la mia piccolina sembra abbia fame di cultura. Si vede anche dalla foto qui sotto eh! 

DSC 6526

Pin It

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Non vorrei peccare d'immodestia, ma siccome lo chiedi...
Mia figlia ha iniziato a parlare a 8 mesi (e non ha più smesso), a camminare il giorno del primo compleanno, ad accendere lo stereo o a trafficare con i vari bottoni ad 1 anno e mezzo (io non ci capivo niente, sai quegli stereo anni 80 con radio, dischi, mangianastri), a leggere a 1 anno e 8 mesi, a scrivere il suo nome a 2 anni. Quando è andata all'asilo a 3 anni, sapeva già leggere e scrivere correttamente (ma era l'unica). Adesso è laureata. Dicono che sia normale perchè le femminucce sono precoci, mentre i maschietti sono un po' ritardati, senza offesa ;O)
Posso dirti che sei fortunato: se tua figlia ama i libri è un'ottima cosa, perchè diventerà un tipo curioso della vita e riflessivo. Sarà una che ama studiare e si farà strada nel mondo del lavoro. Mia figlia è molto amata ed apprezzata da tutti, perchè non si trovano più ragazze così. Falla leggere sempre e, appena sarà nell'età giusta, falle leggere il libro Cuore, pieno di buoni sentimenti ed insegnamenti. Sarebbe un libro da far leggere a tutti, ma oggidì si preferisce lasciare i figli in balìa del computer che li trasforma in robot pronti a rivoltarsi contro i genitori. Hai mai visto SOS TATA? Dà ottimi consigli.
Scusa per il papiro...

Anonimo ha detto...

Scusa, non mi sono firmata.
Ciao, Serena.

Zion ha detto...

ogni bambino ha i suoi tempi, in ogni caso Avril sembra curiosa e sembra interagire tantissimo! Chissà, magari di carattere è molto estroversa...
Leggere allarga la mente ad ogni età, e rende le persone migliori. Quindi, forza Avril!

Posta un commento

Se stai per lasciare un commento, ti ringrazio fin d'ora. Io mi nutro di commenti! Risponderò appena il tempo me lo permette. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...