08 ottobre 2012

Photo shooting in Val di Funes

DSC 5447

Anche questo fine settimana è stato per me molto pieno di appuntamenti. Tra questi c'era anche il Photo shooting organizzato da Madeinthealps ai piedi delle Odle. Ho portato con me un piccolo gruppo di bravi e volenterosi fotografi che hanno seguito per tutta la giornata quello che avevo da dire loro riguardo la fotografia di paesaggio in montagna. Qui di seguito potete vedere un veloce resoconto fotografico dell'escursione. 

Per tutta la settimana ho osservato scrupolosamente il meteo per capire cosa mi avrebbe riservato per sabato. La sensazione era quella di una giornata decisamente storta, con assenza di pioggia ma carica di nubi e quindi con la sessione fotografica molto compromessa. E invece… 
Parto da casa con il cielo quasi sgombro da nubi e mi chiedo quanto durerà. Eccomi al Passo Lavazè, e quelli che vedete sono il Corno nero e il Corno bianco, parzialmente coperto dalle nubi. 

DSC 5305

Scendo per la stretta Val d'Ega 

DSC 5308

e arrivo in Val di Funes dove il tempo è decisamente diverso. Là in fondo ci sono le magnifiche Odle, ma le nuvole le nascondono per bene. Mi incontro con i partecipanti al photo shooting, inizio il breaf teorico proprio nel pratone dove sorge la bellissima e spettacolare chiesetta di San Giacomo, e nel frattempo spero che il tempo migliori. 

DSC 5310

Dopo il breaf, pieno di consigli e dritte per affrontare la giornata fotografica, facciamo qualche scatto iniziale alla chiesetta, tanto per scaldarci un po'. Ma dico ai miei compagni di avventura che quest'ora del giorno non è favorevole per fotografare la chiesetta. Il sole non ci è a favore, la situazione migliorerà decisamente nel pomeriggio, quando ripasseremo di qui. 

DSC 5312

Partiamo per la nostra escursione che ci porterà a 2000 metri di quota, attraverso un comodo sentiero che arriva ad un fantastico pianoro da dove ammireremo le Odle molto da vicino. 

DSC 5318

Nel sentiero facciamo qualche esperimento col bilanciamento del bianco spostato sui toni del verde. 

DSC 5320

DSC 5324

DSC 5326

DSC 5328

Poi è la volta di provare l'effetto seta su una cascatella vicino al sentiero che stiamo percorrendo. 

DSC 5336

Ci divertiamo un po' con i tempi lunghi utilizzando il cavalletto. Ripetiamo gli esperimenti un po' più avanti, dove troviamo una bellissima location. 

DSC 5341

Oggi dovevamo fotografare l'inizio della stagione del foliage, ma ne vedremo ben poco. Il processo naturale è un po' in ritardo. Ci vorranno ancora due settimane per coglierlo nel suo splendore. 

DSC 5343

Tra una chiacchiera e l'altra, saliamo di quota e nel frattempo il cielo sopra di noi migliora!

DSC 5345

Le Odle ci attendono lassù!

DSC 5347

E dopo una bella scarpinata, eccoci! Siamo sbucati in paradiso. 

DSC 5352

DSC 5353

Qui c'è gente che si rilassa, che mangia e si diverte. 

DSC 5354

DSC 5356

DSC 5358

DSC 5355

DSC 5357

Noi proseguiamo per la nostra strada, osservano le Odle e le poche nuvole che ancora ce le nascondono alla vista. 

DSC 5361

So benissimo che per la loro esposizione, non potremo osservare il bel gruppo montuoso baciato dal sole, se non dopo le 16 circa. Però siamo qui comunque a goderci il panorama e a provare a far foto di tutti i tipi. 

DSC 5362

Ecco un soggetto non previsto.

DSC 5367

DSC 5369

Ecco la nostra meta di questa mattina: la malga Casnago ai piedi delle Odle. 

DSC 5371

Attorno alla malga, un bellissimo pratone, con sparuti alberi di Cirmolo. Ci sembra un fantastico posto per pranzare. 

DSC 5373

Naturalmente io mangio panino allo speck, visto che ci troviamo in pieno Alto Adige e visto che in paese oggi e domani (6-7 ottobre) si sta svolgendo la Festa dello speck (avrò modo di farvi vedere tante foto della manifestazione nel prossimo post). 

DSC 5376

A fine pranzo sfodero una delle mie mele Jonagold, direttamente dal mio giardino. 

DSC 5379

E' tempo di panoramiche. 

Schermata 2012 10 07 alle 22 45 48

Dopo un veloce riposino, ci prepariamo a scendere. 

DSC 5396

Immortaliamo il Furchetta (la cima più alta delle Odle insieme al Sass Rigais, 3025 metri) in mezzo alle nuvole. Si vede bene anche la croce di vetta. 

DSC 5397

Nel scendere ci imbattiamo in un branco di cervi in cattività. Non può scappare l'occasione per qualche foto ravvicinata, anche perché il maschio del branco è in vena di emettere dei bramiti pazzeschi. 

DSC 5422

Schermata 2012 10 07 alle 22 58 38

Ora la nostra meta è il piccolo e bellissimo paesino di Santa Maddalena. Da lì potremo ammirare le Odle, anche se c'è ancora qualche nuvola da spazzare via!

DSC 5425

Arriviamo nuovamente alla chiesetta di San Giacomo, e ora col sole a favore, ci scateniamo. 

DSC 5429

Cambio il bilanciamento del bianco e fotografo anche con atmosfere più calde. 

DSC 5439

DSC 5443

Poi ci dirigiamo verso il paese con questa meraviglia impressa negli occhi. 

DSC 5442

Come vi avevo accennato prima, a Santa Maddalena oggi è tempo di Festa dello Speck, e noi, da fotografi, ne approfittiamo per andare a caccia di qualche bello scatto. 

DSC 5444

C'è un palco, c'è la musica e ci sono gli sculaccioni!

DSC 5448

Ai piedi del palco, dei magnifici soggetti in legno addobbati con i grembiuli tipici dei contadini alto-atesini. Sono meravigliosi!

DSC 5453

DSC 5451

Le Odle che fanno da sfondo, sono qualcosa di incredibile

DSC 5456

DSC 5458

DSC 5457

DSC 5459

DSC 5467

E' tutto meraviglioso, ma il nostro obiettivo ora è il tramonto sulle Odle, che nel frattempo, incredibile ma vero, si sono liberate completamente dalle nuvole!!! Quello che vedono i nostri occhi è incredibile. Ma è reale???

DSC 5446

DSC 5470

Fotografo l'interno della chiesetta di Santa Maddalena.

DSC 5474

E anche il bellissimo maso al suo fianco. La data sulla finestra riporta 1689.

DSC 5477

DSC 5481

Ci spostiamo di nuovo. E' tempo di alzarsi di quota per attendere i tramonto sulle cime delle Odle. 

DSC 5483

DSC 5488

L'orizzonte verso ovest non è pulito, quindi dovremmo accontentarci di quello che arriva. Sarà un tramonto a pezzi e di breve durata. 

DSC 5492

Si comincia col sole che si adagia solo sul paese. 

DSC 5494

ma poi la situazione cambierà velocemente due o tre volte. 

DSC 5498

Magnifiche Odle!

DSC 5501

Raccomando ai ragazzi di sottoesporre, perché solo così sarà possibile cogliere queste magiche atmosfere. 

DSC 5509

Questo spettacolo dura solo 5-7 minuti. Il sole sparisce all'orizzonte e noi ci dirigiamo verso la macchina, stanchi ma felici. 

DSC 5512

Anche questo Photo shooting è terminato. Con gli occhi pieni di colori, ci salutiamo e torniamo verso le nostre case, consapevoli che gli scatti che abbiamo fatto oggi, saranno ancor più apprezzati domani, a mente fredda. Al prossimo Photo shooting con Madeinthealps

Pin It

Nessun commento:

Posta un commento

Se stai per lasciare un commento, ti ringrazio fin d'ora. Io mi nutro di commenti! Risponderò appena il tempo me lo permette. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...