17 settembre 2012

Piccola vacanza jesolana

Lo scorso weekend ho ripreso contatto con questo strano fenomeno sempre più raro chiamato "vacanza". Mi son concesso 3 giorni al mare in periodo da saldi alberghieri in cui fortunatamente il tempo è stato anche clemente, nonostante l'estate sia ormai tale solo nel calendario (finisce ufficialmente tra 5 giorni). la scelta è caduta su Jesolo. Diciamo che mi sono affidato completamente alla mia dolce metà, la quale ha individuato anche l'albergo. Determinante nella selezione è stata la disponibilità della cucina di avere un occhio di riguardo per i bimbi piccoli, anche se poi ci siamo portati da casa le nostre pappe opportunamente congelate e fatte scongelare al momento dell'utilizzo. Questa era la visione dalla mia camera.

DSC 4718

La vista del mare crea sempre in noi un qualcosa di stranamente euforico. Non vedi l'ora di vederlo appena arrivi in zona. La spiaggia, la sabbia, quella sensazione di spazio aperto che solo questo luogo ti sa dare, i colori degli ombrelloni… Immagino che non sia proprio così euforizzante per chi ci abita, ma per tutti gli altri, ho idea che le sensazioni siano simili a quelle che ho appena descritto. Non ero mai stato a Jesolo che io ricordi. Ho trovato una zona in netta espansione urbanistica, tanto che mi sono meravigliato dell'imponenza dei palazzi. Guardate cosa stanno costruendo vicino al mare. 

DSC 4767

Io mi chiedo chi comprerà tutta quella roba. Nel centro della zona turistica (lido di Jesolo) ho invece incontrato palazzine molto moderne. 

DSC 4757

DSC 4758

 

DSC 4759

DSC 4877

La spiaggia era ben tenuta, anche se il mare era mosso e con temperature poco piacevoli.

DSC 4761

DSC 4762

Ho trovato curioso il fatto di assegnare nomi di vie ad artisti italiani scomparsi e ancora in vita. 

DSC 4760

DSC 4868

DSC 4873

Al cartello di Nancy Brilli ho smesso di fotografare. Sempre sul lungomare ho trovato questo mega albergo molto appariscente. 

DSC 4875

Il mio hotel aveva invece una bella piscina riscaldata sul tetto dell'albergo. 

DSC 4785

Peccato che non l'abbia utilizzata manco per venti secondi. Come mai? Eh, perché c'era una furbetta da controllare. 

DSC 4867

Avril è rimasta affascinata dal mare che non aveva mai visto (anche se in realtà quando aveva 3 mesi ci era già stata). La visione della spiaggia per la prima volta è stata divertente. Dal passeggino continuava a guardare il suolo e questa strana cosa con una consistenza mai vista: la sabbia. Poi, una volta avvicinati al chiassoso (perché agitato) e ondoso mare, è rimasta incantata per un bel po'. Ad un certo punto, passata la fase dello stupore, voleva scendere dal passeggino a forza di urli. L'abbiamo fatta scendere e avvicinare all'acqua piano piano. Si guardava i piedi che venivano accarezzati dall'andirivieni continuo del mare e rideva. Nelle ore successive, una volta insediati al nostro ombrellone, Avril si è trasformata in una tartaruga della specie Caretta-Caretta. posarla sulla spiaggia a quattro zampe, significava vederla partire a velocità sostenuta verso l'acqua. E non si fermava davanti a nulla. Sono dovuto a andare a riprenderla almeno 3-4 volte. Poi ho tentato di distrarla in altro modo, inutilmente. Anche dalla sala ristorante dell'albergo che era praticamente sulla spiaggia, se messa a terra, partiva in direzione mare. Pazzesco! 

Altro episodio da ricordare, l'incontro con Twetty. Lei adora questo piccolo canarino giallo della Warner Bros. Sabato sera, percorrendo la vasca di Jesolo siamo entrati in un negozio con il passeggino. Ad un certo punto il suo sguardo è caduto su un pupazzo alto circa 50 cm. Era Tweety. Si è messa a sbraitare e ad agitarsi come in preda ad un raptus. Ho chiesto alla commessa di passarmi il pupazzo e l'ho dato ad Avril. Ha fatto un sorriso a 4 denti (quelli che ha attualmente) e l'ha abbracciato guardandolo fisso negli occhi. Inutile dirvi che ora Tweety è qui in Trentino con noi. 

DSC 4885

Nel negozio di giocattoli in cui ho comprato Twetty, ho visto una diavoleria che non avevo mai incontrato. Una specie di skateboard snodato. Interessante! Eccolo. 

DSC 4883

Insomma, è stata sicuramente una vacanza corta ma pregna di cose. Ora però si torna sulle Dolomiti. 

Pin It

11 commenti:

Stefano ha detto...

Come ti capisco... siamo più o meno un week end si ed uno no al mare. Per uno come me che adora la montagna non puoi immaginare la sofferenza.
Dico sempre che se al mondo non ci fossero i bambini la riviera adriatica chiuderebbe i battenti. Io ho due bambini che a breve compiranno rispettivamente sei e tre anni. In spiaggia il lettino è semplicemente un appoggio per i teli mentre l'ombrellone lo è per gli zaini. Quest'anno ho trascorso in riviera tutto il mese di agosto e lo dico in tutta franchezza: non vedevo l'ora di tornare a lavorare.
Mio figlio dopo 45 giorni di mare ha trascorso una settimana sul Brenta coi nonni e la differenza in termini di stress, anche sui bambini, è abissale.
Solo per farti un esempio di quanto mi sia rilassato, ti dico che ho acquistato un libro (Valerio Massimo Manfredi, Otel Bruni), e ho provato tutti i giorni a sdraiarmi per leggere un capitolo. Non ce l'ho fatta. Non affrontiamo il capitolo uscite serali dove tra negozi, giochi, bancarelle e varie ed eventuali è un delirio.
Ho scelto io di fare 2 figli, non rimpiango la scelta (ANZI...), sono la cosa più bella del mondo. Ma la vacanza al mare, mi spiace, è la parola opposta al concetto di relax, riposo, tranquillità.
Permuto casa al mare con appartamento in montagna per il prossimo mese di agosto 2013... Maya permettendo.

Momo ha detto...

Stefano, hahaha il tuo commento mi ha fatto sganasciare dalle risate. E da oggi in poi so di non esser solooo!!! Io mi ero portato un po' di musica sull'iPhone, la penna nuova da usare con le parole crociate, e nel mio intento tante belle foto da fare. Non ho fatto nulla di tutto ciò. Argh! però mi son divertito un mondo a vedere la mia piccola felice di scorrazzare in luoghi che non aveva mai visto. Chissà cosa pensano loro, del fatto di non essere più a casa. Chissà se capiscono di essere un un albergo e di esserci temporaneamente. Chissà.

The Ashram of Roses ha detto...

io invece vidi un bipattino con una staffa per piede, bisogna fare un movimento tipo a forbice con le gambe, mai più visto nei negozi....se lo avvisti please segnalare....buon autunno momino !!!

Zion ha detto...

che bella la foto del piedino di Avril <3

Anonimo ha detto...

Quest'estate sono passata a trovare degli amici proprietari di un appartamento in uno dei due complessi residenziali a lato della mega struttura in costruzione (i due complessi sono stati costruiti da un imprenditore di Trento e non ricordo se lo stesso sia per quello da terminare..). In ogni caso mi dicevano che la nuova struttura sarà un mega hotel di lusso..che, sinceramente, per lo standard dei turisti di Jesolo non mi sembra proprio una trovata geniale..
Anonima

Oscar ha detto...

In pratica abbiamo trascorso le vacanze uno nella terra dell'altro. Io a Cavalese e tu a Jesolo. Questa località si trova a soli 40 km da casa mia. Purtroppo pero' il mare è quello che è e, a mio avviso, sarebbe tutto da radere al suolo (escluse qualche piccole realtà). Come Rimini e simili ha conosciuto solo speculazioni edilizie e malaffare. Ci vado solo a maggio. Passeggiate lontano dalla confusione. Da maggio in poi diventa un incubo solo l'idea di arrivare là...code, code, etc.
Ciao

Stefano ha detto...

Concordo totalmente con Oscar.
Quest'anno è stato un caso particolare ma la casa al mare la sfruttiamo da settembre a maggio e qualche week end a giugno.
I mesi più belli in riviera - a mio avviso - sono aprile, maggio e settembre. Del resto preferisco andarci d'inverno (quando non sono in montagna), a passeggiare in tranquillità. Non c'è nulla di più bello dell'aria di mare (fredda) che ti scalfisce il volto per poi accomodarsi, la sera, a mangiare un bel piatto di pesce.
Visto che in casa mia comando io, quando pianificammo le ferie dell'agosto appena trascorso, dissi a mia moglie "agosto dimenticati di trascorrerlo al mare".
Infatti ho fatto solo dal 31 luglio al 27 agosto...

Anonimo ha detto...

Fabio Venezia ...
... e beato te che sei ritornato in vacanza tra le tue montagne dopo il tour de focr di jesolo.

Appartamenti Jesolo ha detto...

Le foto sono così bella e vivace, è stato un piacere per ammirarli.

Hotel Jesolo ha detto...

il posto sembra perfetto per le famiglie. Voglio andare lì

Case per ferie a jesolo ha detto...

Di sicuro, questa destinazione in grado di offrire un sacco di cose affascinanti durante una vacanza. Meraviglioso reportage fotografico!

Posta un commento

Se stai per lasciare un commento, ti ringrazio fin d'ora. Io mi nutro di commenti! Risponderò appena il tempo me lo permette. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...