20 luglio 2012

Olimpiadi di Londra 2012. Le infrastrutture (1)

Banner

Dopo il primo post introduttivo in cui vi ho illustrato gli aspetti grafici delle prossime olimpiadi di Londra (Logo, torcia, mascotte e medaglie), vorrei ora soffermarmi su aspetti ancora più tecnici: le infrastrutture. Vedremo insieme cosa è stato costruito per lo svolgimento dei giochi olimpici e in che modo. Scopriremo e vedremo con foto dettagliate, tutte le fasi che hanno portato alla creazione dell'intero Parco olimpico e delle strutture in cui si svolgeranno le gare, curiosando il design e le principali caratteristiche di tutti gli impianti sportivi. Partiamo con una visione d'insieme dell'intero Parco olimpico, così com'era stato pensato in fase di progettazione. 
L'area olimpica si trova a est del centro di Londra, nella Greater London, ed è soprannominata "Olimpic Park Stratford". Ecco la zona nelle cartine di Google. 

olimpiadi londra 2012 parco olimpico

olimpiadi londra 2012 parco olimpico

Qui sorgevano vecchi edifici e l'area aveva bisogno di una riqualificazione generale. Nel 2006, quando si è insediato il comitato olimpico, i lavori sono iniziati con l'abbattimento del vecchio Palazzetto dello sport di Eton Manor.

olimpiadi londra 2012 parco olimpico

 L'elenco delle strutture previste è il seguente:

• STADIO OLIMPICO, per cerimonie e atletica
• LONDON VELOPARK, per ciclismo
• AQUATICS CENTRE, per tuffi, nuoto, nuoto sincronizzato
• BASKETBALL ARENA, per pallacanestro e pallamano
• WATER POLO ARENA, per pallanuoto
• COPPER BOX, per scherma, pallamano, scherma 
• RIVERBANK ARENA, per hockey su prato
• BMX CIRCUIT, per BMX
• VILLAGGIO OLIMPICO, che ospiterà gli atleti
• ORBIT, monumento olimpico 

Il budget a disposizione del comitato olimpico per costruire tutto questo ambaradan era di 9,3 miliardi di sterline, interamente provenienti da fondi pubblici, mentre il budget per la messa in scena dei giochi veri e propri è di 2 miliardi di Euro, quasi tutti coperti da fondi privati.
Ecco un rendering ancora ai primordi.  

olimpiadi londra 2012 parco olimpico

Oltre a questo enorme agglomerato sportivo, esistono altre zone "olimpiche", come la "zona fiume", dove verranno disputate le gare di pugilato, equitazione, judo, ecc…, la "zona centrale" immersa nel tessuto urbano di Londra, dove si svolgeranno altre importanti gare come quelle del calcio, del ciclismo, ecc…, e infine una "zona fuori Londra", dove vedremo canoa, ciclismo su strada, canottaggio, vela e altro. 

Ecco una mappa con le strutture previste nella zona olimpica centrale.

olimpiadi londra 2012 parco olimpico

Questo è un rendering del Parco Olimpico, più evoluto di quello qui sopra, con tutte le parti ben definite, anche se in via realizzativa sono cambiate tante cose. 

olimpiadi londra 2012 parco olimpico

olimpiadi londra 2012 parco olimpico

La mappa per gli spostamenti con i mezzi. 

olimpiadi londra 2012 parco olimpico

E ora è il momento di iniziare ad analizzare ogni struttura singolarmente, per vedere con l'aiuto di grandi immagini, come sono state realizzate.

LONDON VELOPARK
Il velopark è la struttura che ospiterà le gare di ciclismo indoor. Al suo posto c'era il vecchio circuito Cycle Eastway costruito nel 1975 e che è stato demolito.  La struttura è un velodromo con 1500 posti a sedere, aumentato a 6000 in occasione delle Olimpiadi. La costruzione del velodromo è iniziata nel 2009 ed è terminata nel 2011. Il suo costo è stato di 105 milioni di sterline. 

olimpiadi londra 2012 parco olimpico

olimpiadi londra 2012 parco olimpico

olimpiadi di Londra 2012 Parco olimpico

olimpiadi di Londra 2012 Parco olimpico

olimpiadi londra 2012 parco olimpico

olimpiadi di Londra 2012 Parco olimpico

olimpiadi di Londra 2012 Parco olimpico

olimpiadi londra 2012 parco olimpico

olimpiadi di Londra 2012 Parco olimpico

olimpiadi londra 2012 parco olimpico

olimpiadi londra 2012 parco olimpico

olimpiadi londra 2012 parco olimpico

olimpiadi londra 2012 parco olimpico

olimpiadi londra 2012 parco olimpico

olimpiadi londra 2012 parco olimpico

olimpiadi londra 2012 parco olimpico

olimpiadi londra 2012 parco olimpico

Per la sua inusuale forma, il velodromo è stato soprannominato "The Pringles". 

olimpiadi londra 2012 parco olimpico
 
olimpiadi londra 2012 parco olimpico
 
olimpiadi londra 2012 parco olimpico
 
olimpiadi londra 2012 parco olimpico
olimpiadi di Londra 2012 Parco olimpico
 
olimpiadi londra 2012 parco olimpico
 
olimpiadi londra 2012 parco olimpico

olimpiadi di Londra 2012 Parco olimpico

olimpiadi di Londra 2012 Parco olimpico

La struttura ha già ospitato i mondiali di ciclismo nel febbraio 2012. 

All'esterno del velodromo è stata costruita una pista di BMX da 6000 spettatori. 
 
olimpiadi londra 2012 parco olimpico
 
olimpiadi londra 2012 parco olimpico
 
olimpiadi londra 2012 parco olimpico
 
olimpiadi londra 2012 parco olimpico
 
olimpiadi londra 2012 parco olimpico
 
A presto per l'analisi della prossima struttura olimpica!
Pin It

6 commenti:

The Ashram of Roses ha detto...

ops da vera sorrentina ho sbagliato a commentare......sabato in centro commerciale io e little baby, entriamo nel negozio del tuo amico e proviamo un I pad, appena lo tocchiamo si blocca e non c'è verso, non riusciamo nemmeno a capire come si chiude la pag
( belle le olimpiadi però ) e bello il tuo modo di tenere un archivio così, anch' io un giorno lo farò, non appena ricordo di prendere con me la sony

CyberLuke ha detto...

Faccio il solito commento qualunquista?
Massì, lo faccio.
Ecco: in Italia, a fare una cosa così, ci avremmo messo trent'anni.
Dopo mazzette, appalti truccati, mafie e mafiette, interrogazioni parlamentari, fermi dei lavori e qualsiasi altra cosa possa venirvi in mente.
Forse ci saremmo salvati se servisse anche per il calcio, una delle poche cose che accomuna la maggior parte del nostro popolino.

Anonimo ha detto...

Hanno fatto un lavoro notevole ma è anche vero che hanno speso la cifra abnorme di 11 miliardi di euro (8,5 miliardi di sterline)...in Italia avrebbero gridato allo scandalo e lapidato i responsabili !!!
Con una spesa così non è difficile fare quei lavori anche in soli 7 anni.

Alessandro ha detto...

Complimenti per il blog molto ben fatto. Di opere connesse si sa qualcosa?

Momo ha detto...

Alessandro, che intendi con il termine "Opere connesse"? In fondo a questo post ci sono dei link che portano ai posts dedicati alle principali infrastrutture delle Olimpiadi.
Grazie per i complimenti!

Anonimo ha detto...

CyberLuke, il tuo commento sarà qualunquista ma più che giustamente citato. In realtà non dovremmo considerare qualunquismo il fatto che troviamo a criticare sempre le solite cose, ma se mai il fatto che le solite cose continuano a succedere immancabilmente. Se la peggio Italianità fosse un evento sporadico allora le critiche che ne conseguono non sarebbero considerate qualunquismo. Purtroppo il nostro malcostume è così frequente al punto di considerare qualunquista, se non addirittura inutile, porre una qualsiasi critica. Credo che sia a suo modo una strategia, per neutralizzare ogni forma di contestazione, al punto che si usano termini con accezione negativa come "populismo" o "retorica". Ma cos'è la retorica? Affrontare argomenti che sono talmente scontati da non essere più necessario parlarne. Un po' come quando i politici ci accusano di fare retorica se critichiamo il loro lifestyle indecente e la loro dubbia moralità...in parole povere è come se ci dicessero "Si, lo sanno anche le pietre che siamo dei cialtroni, allora che cazzo ne parlate a fare? Non rompeteci i coglioni"

Posta un commento

Se stai per lasciare un commento, ti ringrazio fin d'ora. Io mi nutro di commenti! Risponderò appena il tempo me lo permette. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...