01 marzo 2012

Se n'è andato Lucio Dalla

Corale per labruzzo 2

Lucio, non sei mai stato tra i miei cantanti preferiti, ma riconoscere in te un vero poeta della musica italiana, è veramente semplice.

"Amore mio non devi stare in pena, questa vita è una catena, qualche volta fa un po’ male…"
(Lucio Dalla, Attenti al Lupo - 1990)

Ciao Lucio!

Pin It

5 commenti:

Stefano ha detto...

Ciao Momo,
ti scrivo da bolognese quale sono.
Lucio Dalla appartiene a quella generazione di musicisti che con Morandi, Guccini, Jimmi Villotti, Vasco Rossi e Maurizio Solieri, Gaetano Curreri (Stadio), Luca Carboni, Andrea Mingardi, Samuele Bersani (da Cattolica), Cesare Cremonini, fanno parte della quotidianità bolognese. Con loro aggiungiamo Alessandro Bergonzoni, Vito, I Gemelli Ruggeri, Patrizio Roversi e Susy Bladi, e tanti altri, persone che incontri per strada e con le quali puoi scambiarci due chiacchere, personaggi che hanno animato l'osteria Vito, famosa per trovarli tutti insieme a suonare, cantare e tirar tardi. Con loro troviamo anche Biagio Antonacci, Albanese, Abatantuono, tutte persone che Bologna ha adottato e dove ogni artista vive serenamente.
Lucio Dalla è Bologna. Sempre presente allo stadio a vedere la sua amata squadra, al palazzetto a vedere la pallacanestro, la sua adorata Virtus. Sovente lo si poteva incontrare a passeggio perchè questa città è la sua "baita".
Ci mancherà come artista ma soprattutto come cittadino che ci ha sempre orgogliosamente rappresentato in Italia e nel mondo.
"Se fossi un angelo" lo cercherei per salutarlo e per dirgli che ci mancherà.
Stefano, Bologna

Anonimo ha detto...

Ho avuto l'onore di sentirlo dal vivo l'anno scorso..pochi cantanti dal vivo hanno suscitato in me emozioni così forti..
"..E se non ci sarà più gente come me
voglio morire in Piazza Grande,
tra i gatti che non han padrone come me attorno a me.."
Ciao Lucio
Anonima

Anonimo ha detto...

Hai ricordato giustamente Lucio Dalla ma neanche una parola su Whitney Houston. Come Mai ?

Momo ha detto...

Stefano, che bello poter godere della presenza di questi artisti che girano tranquillamente per la città. Grazie per la tua testimonianza.

Anonima, come detto, mi sono avvicinato poco alla musica di Dalla. La conosco, e la riconosco come patrimonio italiano, ma non è il genere per cui vado pazzo.

Quando è morta Whitney ero veramente super impegnato e non ho avuto tempo di preparare nulla. Ecco spiegato il motivo.

Anonimo ha detto...

Nemmeno io l'avevo mai ascoltato moltissimo..sono andata a sentirlo nel suo tour con De Gregori; e a dire il vero ci ero andata più per De Gregori..
Ma Dalla mi aveva davvero colpita per la sua capacità vocale..Sentirlo cantare Caruso dal vivo mi ha fatto avere la pelle d'oca per buoni 15 minuti e un batticuore che non avevo mai provato ascoltando una canzone..e per tutto il concerto l'emozione è stata costante..Pur non avendolo mai seguito molto, sono stata molto felice di averlo ammirato dal vivo, è stata una piacevolissima sorpresa..
Anonima

Posta un commento

Se stai per lasciare un commento, ti ringrazio fin d'ora. Io mi nutro di commenti! Risponderò appena il tempo me lo permette. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...