15 febbraio 2012

Signore e signori, vi presento l'uomo più sopravvalutato d'Italia!

223803949 ee528cee ca6d 4ced 8f34 712d7b626c5a

Ieri sera, durante il Festival, gli italiani si son dovuti sorbire 55 minuti di visioni deliranti di Celentano, con argomenti mischiati tra loro senza ne capo ne coda, un monologo che già dopo 4 minuti non vedevo l'ora finisse e che invece è andato avanti quasi un'ora!!! Il mio sentimento più ricorrente durante questi 55 minuti era l'imbarazzo. Ad un certo punto mi son chiesto se fosse il Festival di Sanremo o un'altra trasmissione. Celentano è un uomo fuori tempo, fuori luogo, fuori e basta. Benigni è di un altro pianeta. Il pubblico in standing ovation del Teatro Ariston alla fine del discorso, è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Come ci siamo ridotti così?

Nel frattempo "Chi l'ha visto?" sta organizzando una serata speciale per i 14 cantanti in gara. Stamattina Renga tuonava così: "Facciamo la cornice di Celentano. Direi che non contiamo una beata fava".

Pin It

10 commenti:

Anonimo ha detto...

sono completamente d'accordo conte momo.


Kyrie.

Anonimo ha detto...

A me invece non è spiaciuto.
Saluti Zdravo

Carlo ha detto...

Celentano ha detto ciò che altri non hanno il coraggio di dire.

Anonimo ha detto...

Il festival non lo guardo più per partito preso ormai da tempo...quindi non ho visto l'intervento di Celentano,nè il resto...Ma mi piace un sacco Adriano Celentano...perchè mi fa pensare ai tempi in cui era giovane mio papà...mi piacciono le sue canzoni degli anni che furono(e anche qualche suo film) e trovo che,come quelle di tutti i grandi cantanti italiani,non passeranno mai di moda..le abbiamo cantate per generazioni...e generazioni continueranno a cantarle ancora...Il fatto è che è il festival stesso ad aver fatto il suo tempo...già dagli anni novanta cominciava a perdere...ora siamo proprio alla frutta...è il prolungamento del già demenziale palco di "Amici"...pieno di questi cantantucoli che sono arrivati lì a suon di televoti e scene isteriche in tv...Altro che i veri talenti...(Mina,Battisti,Baglioni,De Gregori,Guccini,Battiato...lo stasso Celentano...e potrei continuare ancora con l'elenco)che avevano qualcosa da comunicare,sapevano cominucarlo,e lo facevano con voci da far tremare i polsi... Costretti a sapere che anche quest'anno sul palco salirà quella finta demente di Arisa...tra i Big...siamo a posto direi...Silvia...

delicaterose ha detto...

Linus di radio deejay una volta disse :
" Fattura più una pizzeria che una casa discografica...."
tu quand'è che hai comprato l' ultimo cd.....italiano ?
io sanremo non lo vedo da anni, ma i monologhi di Celentano a me son sempre piaciuti, .....bhò

Momo ha detto...

Silvia, per il lavoro che faccio, io il Festival lo guardo tutti gli anni. Non penso sia proprio tutto da buttare, anche se ammetto che tutto l'insieme è piuttosto arcaico.

Delicate, l'ultimo cd italiano l'ho comprato due mesi fa, perchè? La muisca italiana non la disdegno affatto, quella che si sente a Sanremo non è la realtà della musica italiana ad oggi. E' uno spaccato parallelo da cui escono solo le schegge impazzite più forti e convincenti. In ogni caso, ripeto che Celentano è un gonfiato sopravvalutato assurdo. I suoi predicozzi forzati fanno il paio con tutta la sua ultima produzione musicale. L'ultima sua canzone che apprezzo è Azzurro (1968). Poi una serie di noiosi sproloqui accompagnati da prediche fuori luogo. Che continuasse a fare il cantante, che è già sufficiente così.

Anonimo ha detto...

Opinioni diverse...Momo ha la sua, noi abbiamo la nostra. Bisogna rispettarle tutte...Saluti Zdravo

Sliding ha detto...

Io non ho visto il Festival, ma Celentano l'ho sempre apprezzato per le sue battaglie contro la cementificazione e la difesa del territorio.
Oggi, leggendo varie notizie, leggo che ha dichiarato che certi giornali (Avvenire e Famiglia Cristiana) andrebbero chiusi. Ora, non so in quanti leggano queste testate, ma a me è capitato di curiosare dal giornalaio Famiglia Cristiana e ti dico che è scandaloso che un giornale di impronta Cristiana che dovrebbe parlare della famiglia, di spiritualità e religiosità, invece, parla di tutt'altro facendo voce grossa in campo politico!!! Ti giuro che ci sono rimasto male anch'io...soprattutto alla luce dei ricordi di quando, da piccolo, andavo a comprare quel giornale a mia nonna e che poi leggevamo assieme e ti assicuro che i contenuti erano interessanti, scritti probabilemnte senza nessun scopo politico/fazioso da giornalisti di cultura e non come dalla maggior parte dei ciarlatani del giorno d'oggi.
Il giornalismo in genere andrebbe completamente rivisto secondo il mio modesto parere!
Cmq, a te piace quell'odioso di Fiorello e a me piace Celentano. 1-1 palla al centro! ;)

Anonimo ha detto...

Se dopo 4 minuti non ne potevi più perchè non hai cambiato canale?

Anonimo ha detto...

Celentano ha avuto il coraggio che altri non hanno avuto nel dire qualcosa?????Ma per favore!! Ti credo!! Con un contratto di milioni di euro solo per fare audience lo avrei anch'io il suo coraggio.

Posta un commento

Se stai per lasciare un commento, ti ringrazio fin d'ora. Io mi nutro di commenti! Risponderò appena il tempo me lo permette. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...