04 ottobre 2011

L'angoscia di Amanda

C5147662fa1e3b15fa0e6a7067007e18 1

Ieri pomeriggio ho sentito ogni parola (grazie Sky TG24, se non ci fossi tu...) della dichiarazione spontanea conclusiva pronunciata da Amanda nel processo che la vede coinvolta per l'omicidio di Meredith Kercher. In precedenza avevo sentito anche le parole di Raffaele Sollecito. La mia sensazione è che questi due ragazzi non c'entrino proprio nulla con il delitto. Lo dico a pelle, senza stare a prendere in considerazione prove, moventi o altro. Ma a parte questo, durante la dichiarazione dei ragazzi, ma soprattutto durante la lettura della della sentenza alle 21.40 (sempre su Sky TG24), mi è salita un'angoscia allucinante. Ho condiviso quel momento soprattutto con Amanda e il suo linguaggio del corpo. In lei vedevo la tensione a mille per quel momento così importante per la sua vita e il suo futuro. Sono attimi che forse ognuno di noi prova almeno una volta nella vita, e che sicuramente non dimentica più. Ho pensato ad Amanda condannata in via definitiva e costretta a trascorrere in carcere i migliori anni della sua vita fino al compimento del suo 46° anno di età. Un incubo! Al momento dell'ingresso della Corte d'Assise di Perugia, Amanda ha traballato. Ero fisso sul suo sguardo. Durante la lettura della sentenza, cercava di capire ogni singola parola dell'italiano che in questi anni ha imparato. Nessuno le stava facendo la traduzione di ciò che il giudice stava dicendo. Arriva la condanna per calunnia (aveva inizialmente incolpato Lumumba) a 3 anni di reclusione, tra l'altro già scontati abbondantemente. Poi l'assoluzione per l'omicidio di Mez. Subito dopo il crollo emotivo e fisico di Amanda che scoppia in un pianto liberatorio. Scene d'effetto sicuramente, perchè sai che non si tratta di un film.

Pin It

26 commenti:

Anonimo ha detto...

Mi chiedo,ma i giudici che li ha condannati a 26 anni? Non hanno capito nulla?Allora chi ha sbagliato?Loro o questi?Di chi fidarsi?Di certo c'è che la ragazza è morta uccisa da Rudy e da chi altri?
Frittella

Momo ha detto...

Frittella, è evidente che da qualche parte è stato commesso un errore madornale. Purtroppo, se neppure gli investigatori sono riusciti a capirci dentro qualcosa, figurati cosa ne possiamo intuire noi. Quello che è certo è che in questo momento l'assassino di Mez è ancora impunito, a meno che non si tratti di Rudy, ma allora la sua pena è insufficienze e inesatta. Chissà se mai lo sapremo. Ho scritto il post più che altro per sottolineare l'angoscia di sentenze pesantissime che potrebbero poi risultare ingiuste. Un peso veramente mostruoso da sopportare.

Anonimo ha detto...

L'errore madornale è stato commesso da chi ha fatto i rilievi della scena del crimine frittella.

Hanno lavorato da cani e hanno raccolto prove non sufficienti, anzi, totalmente inesistenti riguardo la presenza dei due ragazzi in quella casa quella notte.

Io sono d'accordo con la sentenza e con momo.

p.s. mi sono raggelato quando ho sentito uno psicologo ieri sera da vespa, un CRETINO con la C maiuscola ha detto delle cose che veramente solo un idiota poteva dire.

Aggiungo un ultima cosa, i giustiazialisti fuori dal tribunale che urlavano vergogna vergogna, si dovrebbero vergognare loro, non trovo differenza tra loro e chi urlava nel medioevo "bruciate la strega!" stesso medesimo comportamento


Kyrie.

Anonimo ha detto...

Momo, c'è un'inesattezza. Amanda aveva incolpato Lumumba e per questo si è presa tre anni per calunnia. Eufemisticamente diciamo che non si è comportata molto bene......

Anonimo ha detto...

Ghede è nero e povero ed è in carcere, punto. Il linguaggio del corpo , tientele per te. Studia il linguaggio del corpo della ragazza uccisa: chi è stato ad ucciderla, l'uomo nero entrato dalla finestra?

Anonimo ha detto...

Tu sei di quelli che si masturbano con la foto di amanda sul comodino?

Laura ha detto...

Anonimo delle 13.19, lo sai cosa vuol dire la parola decenza? Lo sai quali sono i luoghi per parlare di un argomento piuttosto che un altro? VERGOGNATI per aver solo pensato quello che hai scritto, non é né la sede ne il luogo, il blog di Momo é un luogo per lo scambio di idee, non per le offese rozze e cavernicole come le tue.....vergognati di te stesso!

Anonimo ha detto...

Vergognati tu: "Scene d'effetto sicuramente, perchè sai che non si tratta di un film". No non si tratta di un film, infatti c'è il morto, uno in carcere complice non si sa di chi visto che i colpevoli adesso sono innocenti.
Per i commenti invece il luogo è giusto, hai un blog, esprimi opinioni, hai inserito la possibilità di fare commenti, perciò...

Anonimo ha detto...

Sta di fatto che due ragazzi bianchi e ricchi sono stati completamente assolti, mentre due neri sono stati rispettivamente uno accusato ingiustamente e l'altro condannato solo perchè non aveva soldi per ricorrere in appello ed ha scelto il rito abbreviato

Momo ha detto...

Kyrie, sono d'accordo con te sui giustizialisti fuori dal Tribunale di Perugia. Gente che non ha in mano nulla per giudicare e strumentalizza ogni cosa gli viene a tiro. Che stiano a casa loro!

Anonimo 13.01, hai ragione ho sbagliato nome. Rettifico subito.

Anonimo 13.15, che tono irriverente! E' per gente come te che le discussioni finiscono in risse verbali. Il fatto che Ghede sia di colore non c'entra proprio una beata mazza di niente. Stai solo buttando sul tavolo un sacco di luoghi comuni.

Anonimo delle 13.19, complimenti, ti commenti da solo. Naturalmente in forma anonima. Bravo!

Laura, lascia perdere, tempo sprecato.

Anonimo ha detto...

Mi allineo al vostro registro:
Cosa è successo quella notte a Perugia non lo sapremo mai, so solo che guardando la tensione nei volti di Raffaele e Amanda ho capito che non potevano essere loro ad aver compiuto un simile gesto. Il pianto liberatorio di Amanda vale più di qualsiasi prova di qualsiasi perizia per comprovare la sua innocenza.
Poi ho visto la diretta su sky TG24 sul mio nuovo iPhone 4, una bomba, secondo voi su ebay quanto posso chiedere per il mio vecchio iPhone 2 di seconda mano?

Anonimo ha detto...

E' normale avere punti di vista diversi, così come Momo era dispiaciuto al pensiero di vedere Amanda passare i migliori anni della sua vita in galera, a me rimane il dubbio che Amanda invece di passare i suoi migliori anni in galera li passerà libera alla faccia della giustizia!

Laura ha detto...

Anonimo delle 13.19: la tua vita è fatta di luoghi comuni nei quali ti perdi........e per fortuna ci rimani da solo! E continui a metterla sul piano del colore della pelle, anziché sull'integrità' morale....è per persone come te che le discussioni arrivano ad un livello bassissimo di contenuto.Ah, dietro l'anonimato è semplice gridare sentenze.....

Anonimo ha detto...

Anonimo delle 13.19 ha sicuramente esagerato, ma Laura anche a me ha dato parecchio fastidio "il giudizio a pelle" espresso da Momo. Non si possono fare "giudizi a pelle" in tali casi!

Laura ha detto...

Anonimo delle 15:49: Momo ha espresso un suo giudizio liberamente, utilizzando le parole che a lui sembravano appropriate e sensazioni che a lui questa vicenda ha suscitato, ma non ci si può' ACCANIRE in un modo così' fuori luogo chiedendo notizie delle foto sul comodino.......è fuori luogo! Aprrezzo invece il tono pacato con il quale hai espresso le tue idee....

Momo ha detto...

Anonimo delle 15.49, il mio giudizio è fortunatamente fine a se stesso. E' un parere espresso osservando dalla TV le persone coinvolte. Ho fatto la stessa cosa quella volta con Michele Misseri, in cui esprimevo tutti i miei dubbi sulla sua colpevolezza basandomi sui suoi comportamenti. Non penso che il mio giudizio, tra l'altro espresso in maniera pacata e educata, possa ledere in qualsiasi modo la sensibilità di qualcuno.
Trovo invece che ci siano moltissime voci sul web e in TV, gridate maleducatamente ai 4 venti, che emettono sentenze definitive sulla base del nulla e senza un minimo di ragionamento logico. Le mie sono senzazioni, e come tali non sono sentenze definitive. Anzi.

delicaterose ha detto...

mi stavo chiedendo una cosa che non c' entra niente con il post.....se posso
la tua casa quanto ti è costata....vabbè in ipad quanti ne avresti potuti comprare, è da tanto tempo che cerco casa e ieri sono andata nel paese dove dovrei comprarla e ho visto in un cantiere i blocchi di trucioli di legno li stessi che hanno usato nella tua....ti ho pensato....vorrei confrontare i prezzi sempre se a te fa piacere, baci elena

Anonimo ha detto...

E continuiamo ad andare avanti esprimendo giudizi basati sulle sensazioni! Già l'errore che hai compito su Lumumba è indicativo sul grado di informazioni che hai raccolto sulla vicenda. Non è corretto, ripeto, esprimere giudizi "a pelle", e a maggior ragione su fatti così gravi e dolorosi. Ripeto, e spero poi di chiudere la discussione, che l'unica cosa che si può dire allo stato attuale è che sono stati commessi dei gravissimi errori in giudizio o nella prima sentenza o nella sentenza d'appello

Momo ha detto...

Delicate, ehm non penso divulgherò informazioni simili, mi spiace. :-(

Anonimo, ma sei fuori? Io non ho nessun ruolo decisionale sulla vita di quei ragazzi. Ho la mia "sensazione" e la esprimo, non vedo quale sia il problema. Dove siamo finiti, in uno Stato dittatoriale? Fortunatamente ancora no! Quindi, se permetti, siccome questo è il mio blog ed è sotto la mia responsabilità, lasciami nel mio brodetto che vedrai non faccio del male a nessuno. Stai sereno.

Anonimo ha detto...

E' chiaro che il blog è tuo, ma è pure pubblico e quindi posso esprimere anche la mia opinione. Non sono sereno affatto quando accadono queste cose, non so come fai ad esserlo tu. Pur non giustificando Anonimo delle 13.19, ti faccio presente che ti stai ponendo al suo livello insultando le persone: non penso di essere fuori, sto solo discutendo. Cosa centra lo Stato dittatoriale?

Momo ha detto...

Anonimo, intanto non sapere con chi si parla, mi da i nervi... Tu sei liberissimo di esprimere la tua opinione ma senza censurare la mia, visto che io stesso ti permetto di esprimerti in merito. Io non sono sereno affatto quando accadono ste cose. Forse non hai letto attentamente il post, in cui parlavo di angoscia e di immedesimazione nella situazione di Amanda. Concludo dicendo che parli a vanvera: io non ho insultato nessuno. Quando mai l'avrei fatto? Per la storia dello "Stato dittatoriale", te la spiego un'altra volta eh...

Anonimo ha detto...

Se ti dicono "ma sei fuori" per te è un complimento? Sei stato tu a scrivere "Stai sereno". Spiega pure dello "Stato dittatoriale". Se ti do i nervi mi spiace, ma ripeto, se il blog è pubblico posso scrivere ciò che voglio come tu mi insegni

Anonimo ha detto...

Ho come la sensazione che forse forse i varii anonimi non si sono resi conto che i due ragazzi sono fuori per mancanza di prove e parlino semplicemente per l'ideologia pura e semplice che chi è sotto processo sia colpevole per forza di cose, ebbene ragazzi/e non è così.

Informiamoci prima su tutta la vicenda(non parlo dei due ragazzi) ma dei rilievi della polizia, delle prove come vengono conservate(l'arma del delitto era PULITA) e poi parliamodi giustizia.

E comunque sono convinto momo, che se avessi urlato alla vergogna della giustizia italiana e avessi messo la Knox sotto una gogna i commenti sarebbero stati tutti positivi

Kyrie.

Anonimo (non quelli sopra) ha detto...

"...non si tratta di un film"... per ora, perchè sicuramente lo faranno!

Il delitto è un delitto rituale massonico, così come quelli di Avetrana, Garlasco, mostro di Firenze, Carmela Rea, ecc. ecc. ecc. Praticamente tutti i delitti irrisolti. Non li risolvono perchè persone appartenenti a una certa parte della massoneria, persone ovviamente potenti e in vista, mettono a tacere tutto. Leggetevi a riguardo il blog dell'avvocato Paolo Franceschetti, che denuncia quotidianamente tutti sti intrallazzi e più volte ha rischiato di morire per questo

Moky ha detto...

Oh povero Momo... anche io ho guardato in diretta la sentenza (per caso, perche' non ho seguito tanto il caso)e, anche se qui ovviamente le notizie erano un po' di parte, mi sono trovata a mettermi nelle scarpe dei genitori, sia di Amanda, sia di Meredith. E anche per me sono stati momenti di angoscia. Come per te.

E per chi non e' d'accordo con la sentenza, non capisco l'accanirsi contro Momo, che ha solo espresso le sue sensazioni e la ssua opinione, comunque in modo rispettoso. Vabbe' che in Italia e' uno sport nazionale urlare alle persone perche' hanno un'opinione diversa o anche se solo osano esprimere dei dubbi su quella che e' la tendenza generale... pero' mi sembra che per lo meno bisogna rispettare l'opinione di chi scrive il blog. Non dico condividerla, ma almeno rispettarla.

Anonimo ha detto...

Moky, sono d'accordo con te, ma il primo a non rispettarmi è stato Momo alle 17.58 quando scrive "ma sei fuori?". Per il resto ok, è vero, ognuno può esprimere la sua opinione. Saluti. Zdravo

Posta un commento

Se stai per lasciare un commento, ti ringrazio fin d'ora. Io mi nutro di commenti! Risponderò appena il tempo me lo permette. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...