09 dicembre 2009

Boo e la strana cosa bianca

Eh, no gente, non vi sto per raccontare una fiaba ma semplicemente il momento in cui la Boo ha toccato la neve per la prima volta. Gustatevi la sua riluttanza alla fredda coltre nevosa.

Per la cronaca, odio il fatto che la D90 (con cui ho fatto queste riprese) non tenga il focus in automatico sul soggetto. Ogni volta non sai se focheggiare girando a destra o sinistra. Non ci si può mica affidare al caso! Nikon, provvedere!!!
(TPP) 15 minuti. Pin It

7 commenti:

Lysa ha detto...

Caspita non le piace mica eh?

Zion ha detto...

troooppo fredda! :D

Archimede ha detto...

che simpatica

Anonimo ha detto...

Bellissima! Se si potesse metterle delle ciaspoline credo si divertirebbe un mondo!
paola

Maos ha detto...

Questo filmato non fa che confermare le mie supposizioni: per me la Boo è incrociata con un Norvegese delle foreste... scommetto che ha i ciuffetti di pelo sotto le zampe, fra i polpastrelli... vero?

Momo ha detto...

Lysa, sembra proprio di no! :-)

Zion, hehehe, oggi ci ha riprovato ma niente da fare. La evita come la peste.

Archimede, si è da mangiare!

Paola, hihihi, immagino più degli scarponcini di pelliccia!

Maos, dici? Si il pelo tra i polpastrelli nella parte inferiore c'è eccome. Quindi...

Maos ha detto...

Il Norvegese delle foreste è un gatto che, fra is uoi tratti distintivi, ha folto pelo sulle zampe, tanto da sovrabbondare anche fra i polpastrelli delle dita. Si tratta di una caratteristica fisica tipica della specie, che è nota, come dice il nome stesso, aggirarsi fra le fredde foreste innevate del nord.

Che la Boo sia una Norvegese mi sembra altamente improbabile, che sia in qualche modo incrociata potrebbe al contrario essere assolutamente possibile! :)

Posta un commento

Se stai per lasciare un commento, ti ringrazio fin d'ora. Io mi nutro di commenti! Risponderò appena il tempo me lo permette. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...