16 novembre 2009

Quando Morgan si alza con la luna di traverso

Ecco un bellissimo esempio di come si può buttare nel cesso in un colpo solo una intera carriera, una bella fetta di stima, una manciata di colleghi TV, ampie dosi di amicizia e l'appoggio di un vasto pubblico. Leggete questa abbastanza delirante intervista a Marco Castoldi da Muggiò in arte Morgan, cantante dei Bluvertigo e giudice di X Factor.
E pensare che lo stimo e lo ammiro da parecchio...
Dopo questa intervista e dopo la mega litigata della settimana scorsa (eccola in versione integrale) immagino ci saranno pesanti strascichi da qui a mercoledì, giorno della messa in onda della prossima puntata di X Factor, soprattutto da parte di Facchinetti che se non reagisce rischia di essere spodestato, dal punto di vista della credibilità, dal già debole trono di conduttore di X Factor. Se sommossa non dovesse esserci, siamo di fronte all'ennesima prova che il mondo della TV a volte sa essere veramente finto e grottesco. Pin It

11 commenti:

Maura ha detto...

Delirante? E perché mai, scusa?
Perché non è berlusconiano come la maggior parte dei pecoroni?
Perché non è stato politicamente corretto?
Perché non è inquadrato/omologato?
Ma ad avercene, di Morgan.

Momo ha detto...

Maura, delirante perchè quando partecipi ad una trasmissione per anni, costruisci un rapporto di un certo tipo con i tuoi colleghi e poi DI COLPO in diretta TV sbotti dicendogli in faccia "retorico populista demagogo vuoto", fai affermazioni del tipo "Finché ci sono io X Factor è salvo", ecc... mandando a puttane mesi e mesi di lavoro di centinaia di persone che lavorano per quella trasmissione, spari a zero su colleghi di altre TV, e altre uscite alquanto stravaganti senza un minimo di autocensura e strabordanti di egocentrismo, allora permettimi di affermare che è DELIRANTE.
Io non ho accennato minimamente alla politica come invece hai fatto tu in tutti e 4 i tuoi punti. Fissazione?

Baires ha detto...

Scusa Momo ma con la De Filippi è un vecchia acredine visto che ha iniziato lei dicendo che Morgan va in televisione solo per promuovere i sui dischi.

Ciao

Maura ha detto...

No, non è una fissazione.
Il punto è un altro. È che quando uno dice quello che pensa, viene stigmatizzato.E non ha mandato a puttane niente, anzi, ha alzato lo share di una trasmissione che ne stava perdendo.
Morgan non sta simpatico neanche a me, ma è una dannata voce fuori dal coro, e Dio sa quanto ce n'è bisogno, di voci "non omologate".
ma magari tu preferisci una tv tutta sorrisi e pacche sulle spalle e gente che si dice "quanto sei bravo" e "no, sei più bravo tu".

Momo ha detto...

Baires, si è vero si erano già beccati in passato e lui con questa intervista sembra ne abbia approfittato per tirare fuori tutto quello che aveva dentro. Sembra veramente lo sfogo di una persona rancorosa da mesi.

Maura, uno può dire ciò che pensa sempre, ci mancherebbe anche altro, ma quando esci dalle righe e mandi affanculo tutto e tutti, capisci anche tu che non sei più una voce fuori dal coro: sei un maleducato e basta.
E non facciamo del facile populismo dicendo che preferisco una TV tutta sorrisi e pacche sulle spalle perchè è una battuta scontata e falsa.

Khassad ha detto...

Secondo sono gli autori, che per rialzare le sorti delle trasmissioni un po' fiacche, aizzano e manipolano i protagonisti generando ad arte conflitti e risse verbali.

Eskil ha detto...

Ciau ;) è la prima volta ke passo di qui.....
E' vero il tuo blog è come un libro illustrato, e sopratutto anche pieno di cose belle da vedere, complimenti ;)
Cmq sia concordo con Khassad perchè secondo me la trasmissione stava in effetti cadendo un pò in crisi e per attirare l'attenzione del pubblico che al contrario cede i suoi occhi ad altri programmi tv spazzatura,(basta l'esempio del grande fratello) si creano proprio questo genere di situazioni.
Penso ke ogni italiano abbia almeno un'idea della tv spazzatura perchè diciamo ke l'80 % dei programmi tv è proprio così e di esempi ce ne sarebbero tantissimi

Maura ha detto...

Il populista qui sei proprio tu... in buona sostanza, affermi che non conta tanto quello che si dice, ma come lo si dice.

Khassad ha detto...

Beh Maura, bisogna ammettere che alla televisione conta principalmente come si dicono le cose. Il contenuto spesso è irrilevante.

Zion ha detto...

tanto vince chi urla di più

Anonimo ha detto...

tornando al sig Castoldi, trovo anch'io che in quest'occasione abbia delirato. Ho seguito tutta la puntata e penso non avesse nessun motivo valido per comportarsi in quel modo. Se ne è accorto pure lui, scusandosi più tardi con il pubblico (sempre che non l'abbiano "fatto scusare").
Trovo invece odioso il modo in cui si è comportato con il povero Facchinetti, reo solo di aver cercato di calmare gli animi e di rimettere ordine nella trasmissione. Morgan in questo caso poi non ha nemmeno trovato giusto scusarsi con lui, perchè quando più tardi si son fatti vedere abbracciati, ha ribadito, con fare scherzoso, che lui era stufo di questo "politically correct" e che ogni tanto si doveva dire la verità (come dire che continuava a pensare che fosse populista, demagogo, etc etc, ma non so se Facchinetti se ne è reso conto o più semplicemente ha lasciato correre...).
Credo che per questo episodio sia giusto lasciar da parte la politica, perchè (e questa è una battuta)...Morgan stava solo rosicando per quanto è brava Paola!!!
Paola

Posta un commento

Se stai per lasciare un commento, ti ringrazio fin d'ora. Io mi nutro di commenti! Risponderò appena il tempo me lo permette. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...