19 luglio 2009

La Juve a Pinzolo. Ritiro 2009

Vi racconto la mia intera giornata di ieri passata dietro ai campioni della Juve nel loro ritiro pre-campionato 2009-2010. Sono partito da casa alle 6,40 di mattina con un vero e proprio diluvio universale in corso. Per fortuna dopo un oretta di viaggio la cosa è andata diminuendo parecchio. Dopo un'ora e 40 minuti sono arrivato nella molto molto fresca Pinzolo. E il diluvio è ricominciato proprio in coincidenza del mio arrivo a piedi davanti all'Hotel dove soggiornava la Juve. Ecco il mio primo contatto visivo con cose bianconere.Ho sostato brevemente davanti all'albergo perchè i giocatori stavano già dirigendosi poco per volta verso il campo d'allenamento usando delle Fiat Sedici (una decina) bianche o nere con degli autisti che li portavano al vicinissimo centro Sportivo.Ecco il Summer village alle 9 della mattina. Ancora poca gente specialmente per il mezzo diluvio e per il freddo pungente (12 gradi circa). Più che al ritiro estivo mi sembrava di essere a quello invernale! Per 5 euro ho acquistato il biglietto valido sia per l'allenamento mattutino che per quello pomeridiano. Sono entrato tra i primi (mi capita spesso, chissà poi perchè? :-))
e ho atteso più di 40 minuti prima di vedere i giocatori sbucare in campo.
Nel frattempo gli spalti nonostante il tempaccio si sono letteralmente riempiti!
Entrate anche voi! Cliccate e ingrandite.
Appena sono usciti, come d'incanto ha smesso di piovere. Ho riconosciuto subito la pelata di Cannavaro, la maglia gialla di Buffon e la chioma folta di Amauri. Ma poi di seguito ho fotografato col tele dagli spalti un pò tutti i campioni bianconeri. Un pò di nomi per chi non li conoscesse: qui sotto da sinistra Almiron, Iaquinta e Cannavaro, se posso dire un pò inciccionito.
Qui si vedono Buffon, Camoranesi, Grygera e Amauri.
Amauri e Trezeguet, la coppia d'oro.
Buffon, tra i più sorridenti e disponibili. Salutava sempre il pubblico.
Fabio Cannavaro è stato al centro di una continua e disgustosa contestazione da parte dei soliti Viking, il tifo organizzato più estremista, che non hanno fatto altro che urlare "Cannavaro mercenario", colpevolizzandolo del fatto di essersene andato dalla Juve solo per i soldi, per poi tornare quest'anno.Ogni volta che passava da quelle parti erano urloni col megafono e senza.
Sfortunatamente per loro c'era tutto il resto del pubblico presente che invece sosteneva a gran voce Fabio in tutti i modi. Ecco l'altra sponda del tifo organizzato: quello buono, che incitava il pubblico ad urlare contro i Viking, che organizzava le ole, ecc...
Ferrara, il nuovo allenatore, che parla con Rampulla allenatore dei portieri.
La mattina le foto non sono state un granchè anche per la luce che era pessima.
Durante tutto l'allenamento non si sono mai visti i palloni. Solo corsa e scatti.
Ad un certo punto ha ricominciato a piovere e a tirar vento. Molti erano arrivati qui in pantaloncini e maglietta e ho visto con i miei occhi gente che tutta bagnata tremava dal freddo a più non posso.
Come avrete forse notato mancava Del Piero. Ero venuto qui solo per lui, si può dire, perchè lo ammiro molto come uomo e come calciatore e ci tenevo tantissimo a vederlo dal vivo almeno una volta. Dai miei vicini di posto ho sentito che Alex era in palestra a fare un lavoro differenziato ma che nel pomeriggio avrebbe fatto anche lui un allenamento normale come tutti.
Finita la prima sessione di allenamenti sono entrato nel cuore del summer village... alcuni angoli dove era possibile fare foto un pò "particolari" La mega codazza per entrare nello store dove era possibile acquistare le maglie originali della Juve e tutto il resto del merchandising.
...e con mia grande sorpresa c'era uno stand che metteva in mostra alcune delle più prestigiose coppe vinte dalla juve! Ecco la Supercoppa italiana.
La mitica Coppa Intercontinentale!
La star delle star: la Champions League! La mitica coppa con le orecchie.
La Coppa delle Coppe.
L'enorme coppa Uefa (ammazza se è grossa!).
La Supercoppa Europea.
E la minuscola Coppa Italia (ammazza se è piccola!)
E questa è la coppetta che simboleggia da un pò di anni a questa parte, la vittoria dello scudetto.
Qui un plastico del nuovo stadio che sta costruendo la Juve per sè.
mi sono poi diretto fuori dagli spogliatoi per vedere se riuscivo ad avvicinare qualche giocatore. Premetto che ogni zona dove sostavano i giocatori era recintata e occlusa alla vista come se i tifosi avessero il colera e i giocatori rischiassero di essere infettati. Avvicinare qualcuno è stato praticamente impossibile. Verso questa scala dello spogliatoio, sempre usando il tele, ho potuto fare qualche scatto un pò ravvicinato. Il primo a comparire è stato un Trezeguet smutandato!
Poi Manningher, il secondo portiere.
Chiellini.
Amauri.
Zanetti.
Salihamidzic.
De Ceglie
Cannavaro.
Tiago.
Il nuovissimo acquisto Diego.
E poi all'improvviso è comparso lui!
Una visione mistica.
La sua uscita pochi minuti dopo.
Un timido saluto.
Dopo essermi ripreso mi sono allontanato dalla zona.
Il pass degli addetti allo staff.
Il mio nome era scritto un pò ovunque, perchè Sissoko si fa chiamare Momo. La tipa col giubbetto viola era l'addetta all'apertura del portone per far entrare e uscire le auto che riportavano i giocatori all'Hotel.
Alla fine, stanco e stufo di aspettare mi sono allontanato in cerca di un bagno (!) e di qualcosa da sgranocchiare.
L'ingresso di uno dei parcheggi leggermente conciato dall'acqua caduta.
La strada dal campo all'albergo era costantemente battuta dai tifosi.
Dopo aver sgranocchiato qualcosa mi sono appostato davanti all'albergo in attesa di una eventualissima uscita di qualche big. Ah, che dura la vita del tifoso. Ore e ore in piedi lottando per le prime posizioni e a semi-digiuno.Intanto facevo foto in giro.
Il pullman ufficiale della Juve.Ad un certo punto a sorpresa la folla si è animata. Su una nuova Lancia Delta è arrivato l'Amministratore delegato della Juve, Blanc.
Gentilissimo starà diversi minuti a firmare autografi e a parlare con la gente, visto che nessuno dei giocatori si è degnato di farlo!
Intanto Pinzolo si sta rapidamente asciugando dopo gli acquazzoni della mattina e la temperatura si alza un pò.
Faccio le foto che sotto l'acqua non ho potuto fare. L'orrendo albergo dove alloggia la Juve. Sarà mica un 4 stelle degno della Juve questo?
Come poche ore prima, ecco di nuovo spuntare il miraggio Del Piero che molto prima del previsto si dirige al campo per la seconda sessione di allenamento. Anche lui non si ferma a fare autografi.
Chi invece si avvicina e mostra molta disponibilità e il giovane De Ceglie.
Le molte ragazze presenti vanno in visibilio.
Dopo due ore e mezzo di attesa, i giocatori escono alla spicciolata. Scusate le inquadrature delle foto ma ero in mezzo alla folla e non potevo manco mirare. Scattavo a caso. Ecco Molinaro che esce dall'Hotel.
Zebina, Almiron e Tiago.
Rampulla e un assonnato Ferrara.
Zanetti e Buffon.
Camoranesi e Cannavaro.
Amauri e Sissoko.
Sono le 17, Si ritorna tutti sul campo!
Le nuvole si diradano e scopro che sulle cime ha nevicato. Cazzo, a metà luglio!!
Il pomeriggio, il campo di allenamento è ancora più colmo di tifosi, tanto che la vendita dei biglietti per l'ingresso è stata chiusa a metà pomeriggio.Si riaffaccia Ferrara.
Compare uno striscione per Del Piero.
E poi arriva la Juve al gran completo. Compreso Del Piero.
Naturalmente tutte le foto sono fatte col teleobiettivo, senza il quale vedreste dei microbi che giocano a calcio.
Ricomincia l'allenamento tra i cori dei tifosi.
Purtroppo quelli dei Viking non cambiano. Sono ancora solo ed unicamente contro Cannavaro. E a questo si aggiunge anche un bel lancio di fumogeni.
Trenta stupidi che rovinano la festa a migliaia di tifosi veri.
Alla fine il tutto finisce in 10 minuti e si può continuare a seguire gli allenamenti.Incredibilmente arriva anche il sole.
Ferrara raduna tutti e impartisce il nuovo corso per la prossima stagione.
Ora con il sole, anche se non deciso, mi concentro sul mio soggetto preferito.
Poi spazio anche agli altri.
Amauri in azione.
Sono in piedi da sette ore e mezzo, e anche se ho saputo che il momento più propizio per fermare i giocatori e fare qualche foto con loro è proprio il ritorno in albergo dopo l'allenamento del pomeriggio, decido di uscire dal Summer village e di tornare a casa.
Vi metto tre momenti video catturati con la D90. Il pubblico festante, i giocatori che si allenano con una inquadratura dei Viking tra il pubblico, e per finire Amauri che fa i numeri da circo. Scusate per il video molto movimentato, ma provate voi a filmare col tele tutto zoommato in mezzo alla tifoseria!
Insomma, ero venuto a Pinzolo con l'intento di fare qualche foto con i giocatori, ma mi son presto reso conto che sarebbe stato impossibile. Io non so di chi sia la colpa di questa netta separazione tra i tifosi (e non parlo di ultrà, ma di famiglie con i bimbi, ecc...) e i giocatori, se degli stessi giocatori che non hanno voglia di essere infastiditi o dei dirigenti della squadra che non vogliono farli distrarre più di tanto, ma sappiate che così non si fa! La gente fa i chilometri, sta sotto l'acqua per ore, soffre per vedervi e avere un autografo, e voi che fate? Alzate la mano per salutare da lontano ed è come se aveste sollevato il Monte Rosa. Ostrega!
Vabbè dai, mi son sfogato. Alex, non finisce qui. Ti aspetto in Trentino per fare una foto assieme.
Ammazza che post chilometrico!
(TPP) 2 ore e 40 minuti. Pin It

8 commenti:

Ale ha detto...

beh..allora non ci vado..hai già raccontanto tutto te :D

gino ha detto...

Ciao Momo,
mi son fermato tre giorni a pinzolo ed ho tratto le tue stesse considerazioni!Non ci si comporta così.....quando si muovono intere famiglie.....che poi sono quelle che permettono loro di esistere...e li mantengono.....!Cafoni.....davvero da biasimare!gino

Khassad ha detto...

Dalla descrizione e dalle foto, si vede una folla davvero numerosa. Obiettivamente, se dovessero dare relazione a tutti, farebbero solo quello.

Però sono d'accordo sulla "mania di grandezza" che sembra affliggere queste persone. Probabilmente è dovuta al fatto che continuano a vedere tanta gente che fa centinaia di chilometri e paga pur di vederli salutare da lontano. Se il pubblico cominciasse a disertare gli eventi e non comprasse più le partite alla tv, la musica cambierebbe.

DR ha detto...

Forza Juve e Forza Momo - non solo Sissoko ;)

E solidarietà a Cannavaro.

Zion ha detto...

brutto atteggiamento questi Viking. Va bene, non gli piace l'atteggiamento di cannavaro, ma l'hanno detto, l'hanno fatto capire...e poi? cos'altro vogliono? Mamma mia che brutta gente.

Sai momo io non condivido questo sentimento di tifoso/ammiratore, però capisco che molte persone fanno (come dici tu) i km per vederli allenare, giocare...non so però. Se fossi un atleta avrei una pressione addosso tremenda a allenarmi a porte aperte. Sinceramente non capisco perchè lo facciano...se è per soldi è la società che decide (e li paga, quindi vuole rientrare nei soldi), se è per essere più vicini alla gente mi sembra che non vi basti, che vogliate di più.

Mah! Però il post è bellissimo e devo dire che foto a casaccio o meno, è sempre affascinante leggerti!!! :-)

Saint Andres ha detto...

Grandissima la coppa dei campioni, ricordo ancora quando l'ho beccata da piccolo in Valle d'Aosta pochi mesi dopo che nel 96 l'avevano portata a casa.

PS: sono juventino pure io ma con tutto il rispetto le fiat 16 mi mettono una tristezza troppo grande per essere sopportata dal mio piccolo cuoricino, ok lo sposor Fiat ma stiamo esagerando!!

Francesca ha detto...

La Juve non è diversa dalle altre squadre di serie A.
Ai ritiri i giocatori sono sempre inavvicinabili, sia per una questione di "relax mentale" che per una pippa vera e propria delle società.
Quando giocano a questi livelli vivono blindati, non esiste che vadano in giro a farsi i fatti loro.
Credimi, lo faccio di mestiere, e non ho mai visto un giocatore da vicino, a parte in campo durante la partita...e lo scorso campionato mi sono fotografata qualcosa come un centinaio di partite fra A,B,C e Champions....
Ciao.
Frency

Momo ha detto...

Ale, hehehe va che hai tempo solo fino ad oggi!

Gino, non te la prendere dai. Pensa che per loro è così sempre. Prima o poi ci si stufa, non credi?

Khassad, in effetti un bel bagno di umiltà farebbe di loro persone più "amabili".

DR, Grazie!

Zion, penso che gli allenamenti a porte aperte sia contemporaneamente un sacco di cose: un modo per avvicinare la squadra ai tifosi, un grande ed enorme spot pubblicitario per avviare la campagna abbonamenti, un modo per avere entrare secondarie, un modo per farsi ospitare gratuitamente da una o l'altra località turistica.
la sensazione che ho avuto io in effetti, è che non si allenassero proprio come si deve ma che facessero un pò la scena. Il fatto è che questo periodo di 15-20 giorni è invece quello in cui ti devi preparare molto bene per affrontare la stagione che verrà. Quindi non si può prendere molto sotto gamba. Grazie per i complimenti eh!

Saint, beh, le Fiat 16 ci stavano dai. Erano in montagna e con i tempi che corrono era uno spreco usare auto più prestigiose.

Francesca, benvenuta! Che bello, abbiamo tra noi una fotografa di eventi sportivi. Quello che scrivi mi consola almeno un pò. Ciao!

Posta un commento

Se stai per lasciare un commento, ti ringrazio fin d'ora. Io mi nutro di commenti! Risponderò appena il tempo me lo permette. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...