20 luglio 2009

E faccia da libro non c'è più

Oggi ho disattivato il mio account su FB. Il motivo? Eh, non è uno solo, sono tanti. Mi sono iscritto a Facebook penso due anni fa e ho cominciato a cercare i vecchi compagni di scuola, più che altro per curiosità, per vedere le loro facce, quanto erano invecchiati, se si fossero sposati se avessero dei figli, ecc... un pò come fa l'utente classico di FB, e non dite di no perchè direste una balla.
Poi, una volta radunati i compagni di classe di asilo, elementari, medie, superiori e Accademia, nonchè ex-ragazze, ex colleghi ex amici ed ex parenti, una volta incluse anche le amicizie vicine e lontane, scambiato con loro due o tre mail di convenevoli vari per sapere il più possibile di loro e della loro vita, il tutto per me era già finito lì.
E invece è stato un susseguirsi continuo di mail per ogni cosa: foto taggate, gruppi a cui partecipare, richieste di amicizia improbabili, e chi più ne ha più ne metta.
Trovo la maggior parte di ciò che si fa su FB una enormissima perdita di tempo. Sarà che ne ho sempre talmente poco, ma è assurda la metà di quello che vedo fare agli altri utenti di FB: rispondere a ventimila catene di Sant'antonio travestite da questionari da divulgare ad altre 20 tue amicizie con il risultato che rompi le balle a tutti i tuoi amici obbligandoli a loro volta a perdere ulteriore tempo nel rispondere ad un questionario di cui non gliene potrebbe fregar di meno, e a trovare altri 20 mammalucchi da infinocchiare. E tutti rompono i coglioni a tutti allegramente. Ma non è finita qui. Si aprono gruppi per qualsiasi causa, anche per far guarire l'unghia incarnita di Totò Schillaci, ma non lo si fa perchè si crede veramente nella causa, ma solo per essere colui che ha aperto il gruppo. E poi si aggiungono foto, video, spezzoni di web, ci si dice: mi piace, non mi piace, ci si tagga, ci si poka, e un sacco di altre "simpatiche robette" da quindicenne.
Ma uno dei lati più inquietanti di Facebook è la nascita di contatti o peggio la formazione di legami e triangolazioni mortali che si instaurano a nostra completa insaputa. Pensate solo ad una ipotetica ragazza che cerca l'ex, lo trova e chiede amicizia, poi una volta ottenuta, la ex scava tra i suoi amici e individua la nuova ragazza del tipo. Scommetto che senza l'aiuto di Facebook non sarebbe mai e poi mai accaduto. A quel punto però la frittata è fatta e la ex contatta la nuova tipa chiedendole amicizia con una scusa, e da quel momento inizia la missione di distruzione della nuova coppia.
Potrei fare altri mille esempi di situazioni più o meno delicate dove Facebook non guarderebbe in faccia a nessuno annientando ogni forma di privacy.
Tutti noi abbiamo più o meno persone che sono dovutamente separate l'una dall'altra, perchè fanno parte di periodi diversi della nostra vita, di ambienti diversi, di legami diversi. Tutte queste persone non possono essere messe in un unico minestrone mediatico in cui tutti possono vedere tutti. E con questo non sto solo pensando alle/agli eventuali amanti che i vari mariti o mogli potrebbero avere, ma ad ogni rapporto possibile ed immaginabile. Pensate al padre di una ragazzina tra gli amici di quest'ultima insieme a tutte le amichette di lei. E in questi casi cosa fai? Rifiuti l'amicizia del padre? E con quale motivazione? E ci sarebbero centomila esempi.
E' semplicemente assurdo offrire a tutti su un piatto d'argento la possibilità di scavare nei cazzi tuoi liberamente come se nulla fosse. Anche perchè questa situazione non è controllabile nel tempo. Se fai entrare nelle tue amicizie chiunque, questo chiunque saprà ogni cosa che tu fai.
Sinceramente non so a che livello è possibile rendere private le proprie cose e non sono stato tanto ad approfondire nelle preferenze del mio account perchè trovo che sia sbagliato tutto il meccanismo in generale e sia inutile oscurarsi all'interno di un Social Network. Allora tanto vale non entrarci proprio. Poi, non so se fosse un caso, ma ultimamente avevo la possibilità di poter vedere profili e foto anche di persone che non facevano parte della mia schiera di amici. Probabile che dipenda dal livello di privacy prescelto, ma vi assicuro che ho fatto prove anche sul mio account (sloggandomi) in cui avevo impostato visibilità solo per gli amici e invece potevo vedere lo stesso tutto.
Poi alla lunga mi sono accorto che il popolo di Facebook è per più della metà un potenziale popolo di bloggers non espresso. Molti usano FB come un vero e proprio blog, riempiendolo di ogni cosa. Ma non è per quello che è stato pensato.
Comunque io ho deciso di chiudere.
Approfitto anzi di questo post per scusarmi con tutti coloro che hanno chiesto la mia amicizia ultimamente e non ne hanno vista la conferma. L'idea era di chiudere l'account e quindi era inutile che accettassi. Alcuni erano anche lettori di questo blog che magari chiedevano amicizia solo per vedere dove abitassi, quali fossero le mie amicizie ecc... Scusate anche se ho generalizzato molto ma non potevo certo mettermi qui a far nomi e cognomi. Io volevo solo ristabilire un pò di ordine e spingere un pò lontano da me il perimetro di privacy che ultimamente si era un pò ristretto.
La conclusione è che io ho iniziato col tagliare un pò di rami secchi. Facebook è il primo.
(TPP) un'ora. Pin It

19 commenti:

Anonimo ha detto...

E pensare che ho iniziato a usare facebook per "colpa" di un tuo post. Concordo con quanto hai detto, anche se continuerò a usare faccialibro. Anche io odio i quiz, i gruppi ecc... Molti di quelli che usano facebook sicuramente non riuscirebbero a tenere in piedi un blog (io per primo e soprattutto come il tuo) e si accontentano di scribacchiare stati d'animo e pensieri e pubblicare qualche foto.
Ciao Momo-faccialibro!
Stefano

Anonimo ha detto...

...e pensare che tempo fa volevi tagliare i rami secchi anche del tuo blog...
pian piano..

Eleonora (Anonima)

Anonimo ha detto...

Io sono d'accordo con te. Sono stata tante volte tentata di chiudere FB, non dico che sia inutile perchè alcune amicizie le ho recuperate e riporatate nel mio presente. Però è successo solo con quei due o tre casi in cui la separazione avvenuta nel tempo, non era imputabile alla nostra volontà. Il restante 99% degli "amici" ritrovati, stanno bene dove sono e non sento l'esiegenza di avere con loro contatti diversi.
Da qui ne deriva il pensiero che, preso ciò che di buono può offrirti, è bene lasciarlo andare...

Stellarys

Anonimo ha detto...

Non posso che essere daccordo.
Buona scelta.
Silvano

Zion ha detto...

amen! ecco perchè ripeto da anni la frase "no, io non sono iscritta a facebook. E non lo sarò mai"

:-)

Zion

Gao ha detto...

condivido pienamente, anche io mi sono tirato fuori da FB. Dopo un paio di mesi ne avevo le scatole piene!

Nando ha detto...

Hai fatto bene. Io mi sono iscritto e dopo una settimana ho chiuso tutto e proprio per le ragioni che hai elencato. Comunque facebook resta un mezzo formidabile per farsi i caz..i degli altri.

Saint Andres ha detto...

In effetti Momo non hai tutti i torti, uso FB da qualche mese e sinceramente tranne trovarmi i post o la curiosità di vedere quello che fa la mia ex (con conseguente situazione di sconforto) non saprei nemmeno io che trovarci di interessante.
I profili come dici tu sono diventati visibili a tutti, ma in ogni caso solo la foto e gli amici, per tutto il resto devi essere amico loro.

Vabbè a parte tutto questo, ancora qualcosina ci trovo come le info sui locali e le menate che scrivono i pr che ogni tanto tornano utili certo se non fosse per i gruppi che ti fanno venire il latte alle ginocchia (tipo "quelli che vorrebbero partire", "quelli che adorano le vacanze" e inutili vaccate del genere) potrebbe anche essere qualcosa di abbastanza buono.

Alessandra ha detto...

non sono iscritta.
le ragioni le hai elencate tu in questo post - senza foto - ma molto, molto bello.
ciao
Ale

Momo ha detto...

Ragazzi, vedo che siete praticamente tutti concordi con me. Questo mi gratifica e mi fa capire che FB è una moda che come tante passerà più o meno veloce. Certo è che cambierà di un altro pò i nostri modi di comunicare e di interagire con le persone. Internet ci sta cambiando sempre più e Facebook ha dato e sta dando il suo contributo. Probabilmente da FB nasceranno altre cose, altri modi di socializzare, altre vie di comunicazione. Ma una bella e sana pacca sulla spalla e un abbraccio vero, quelli non ce li potrà mai togliere nessuno, per fortuna.

Khassad ha detto...

Momo, c'è un altro risvolto di LibroFaccia e in generale di tutti i social network che espongono parti di vita privata. Al di là del fastidio delle email e della concreta inutilità, possono creare veri e propri danni alla propria vita reale. Per esempio, gli uffici del personale di aziende di una certa dimensione controllano sempre su FB e altrove l'eventuale profilo di chi si propone. In quest'ottica anche informazioni innocenti come la squadra del cuore o la squadra odiata, possono condizionare la riuscita di un colloquio di lavoro.

Io sono dell'idea che tutto quanto di buono c'è nel socializzare e in questi strumenti, possa essere fatto con identità virtuali, il più possibile slegate da quella reale. Non per chissà quale oscura ragione, ma semplicemente come difesa della propria vita quotidiana e dei propri familiari.

Rosa Sperandio ha detto...

Sono anch'io d'accordo con te anche se per il momento resterò su fb, concordo con te che è melto meglio vedere un amico negli occhi, condividere dal vivo le emozioni, quali esse siano, pacca sulla spalla, abbraccio, risate che c'è di meglio???

Anonimo ha detto...

Ciao Momo,
mi aiuti a cancellarmi da fb?
alieL

madelda ha detto...

Condivido pienamente!.....Ho avuto la stessa impressione anch'io, quando una sera (da mamma chioccia) mi sono iscritta per curiosare il mondo,
ai quali i giovani d'oggi compresi i miei figli si riversano....mi chiedevo quale fosse il motivo di tanto accanimento...ho spiegato ai miei figli che non era così istruttivo quel modo di comunicare..non hanno accettato il mio intervento..ero io che non capivo niente..(secondo loro)...li ho lasciati fare senza imposizioni..mi accorgo che negli ultimi mesi ci vanno ben poco ...vuol dire che forse l'han capito anche loro?....che ne dite?
lo speravo! ed ora ne sono certa!
grazie x il tuo intervento sarà utile a molti...
ciao!
complimenti x il blog

Momo ha detto...

Khassad, si hai ragione. Non l'ho detto e ho tralasciato anche altre cose ma Facebook è veramente un arma a doppio taglio.

Aliel, guarda, cancellarsi da Facebook è semplicissimo per fortuna. Vai nelle impostazioni del tuo account e spulcia fino a quando non trovi la voce per disattivare il tuo account. Lo trovi subito, vedrai. La cancellazione ha effetto immediato.

Madelda, hehe, capisco la tua figura di mamma apprensiva. Vedrai che prima o poi si stufano di sta cosa e preferiranno uscire con gli amici a mangiarsi un gelato.
Grazie per i complimenti. Obbligato!

Anonimo ha detto...

Momo, lo so, sono la vergogna di chi come te usa internet!. .Non so dove andare a pescare il mio account..puoi spiegarmelo passo passo?
Bacio
alieL

Momo ha detto...

Aliel, allora, te lo spiego come se avessi due anni. :-)
Vai su facebook.com, inserisci la tua mail e la tua password. Se ti blocchi già alla procedura di login mi sa che sei da ricovero immediato! ;-) Spero tu ti sia trascritta questi dati da qualche parte. Una volta effettuato il login, nella tua home page, la pagina principale, in alto a destra trovi la voce Impostazioni. Selezioni Impostazioni account e ti si aprirà una nuova schermata piena di voci con la possibilità di fare molte variazioni. Nella prima schermatina in fondo vedrai "Disattiva account". Clicchi sulla parolina blu a destra DISATTIVA, poi ti comparirà una schermata in cui Facebook ti supplica di non disattivare il tuo account ricordandoti che ai tuoi amici (e ti farà vedere le foto di alcuni di loro) mancherai molto.
Tu te ne freghi e clicchi un pò più in basso, su uno dei motivi per cui vuoi chiudere l'account. Per ognuno di essi FB avrà una soluzione e tenterà ancora di farti desistere. ma tu dritta come un piombo scegli di non ricevere mail da Facebook in futuro e clicca sul tasto blu DISATTIVA IL MIO ACCOUNT. Passa il controllo sicurezza con la digitazione delle scritte tutte deformate e... Fatto!

Anonimo ha detto...

Momo, missione compiuta...
E' stato facile.. è che non sapevo neanche ci fosse la voce impostazioni.
vielen Dank!
alieL

Anonimo ha detto...

Facebook è stato studiato per spiarci... e molti lo usano per lo stesso motivo... non lo trovo del tutto inutile, sicuramente (però molto noioso si) ma per fare le stesse cose esistono metodi sempre informatici tipo msn o skype che sono sicuramente più efficaci e meno invadente perche ancora relegati alla NOSTRA volontà... cmq , facisti bonu.. stu facebook è na porcheria incredibile...

Posta un commento

Se stai per lasciare un commento, ti ringrazio fin d'ora. Io mi nutro di commenti! Risponderò appena il tempo me lo permette. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...