11 maggio 2009

Nuova terra in giardino. Il massacro.

Quando mai! Il lavoro di sostituzione della terra in una parte del giardino mi ha succhiato tutto il week end e l'80% delle mie energie. Sono mezzo rotto stamattina, ma sono soddisfattissimo del lavoro. Ma andiamo con ordine. Questa era la situazione sabato mattina, dopo che venerdì sera avevo lavorato fino alle 23 per togliere una parte delle vecchie zolle d'erba.
Si nota la terra lucidina a conferma del fatto che è argillosa di bestia. Guardate da vicino...Le zolle sembrano mattonelle di creta.
Con questa terra le radici non respirano e l'acqua non drena favorendo muffe, muschi e crescita asfittica dell'erba.
La sera del venerdì ho provato la motozappa noleggiata a 50 euro. Purtroppo, anche se aveva 5 cavalli, si è rivelata inefficace. Non riusciva a scavare a dovere, troppa poca potenza e peso.
Ho organizzato quindi una sostituzione al volo della prima motozappa che avevo trovato a noleggio, e questa era decisamente meglio nonostante avesse mezzo cavallo in più: pesava di più e aveva un raggio d'azione più ampio.Ma il lavoro iniziale è stato quello di asportare completamente le vecchie zolle di erba.
Ecco il mucchio di zolle che ho levato.
A quel punto è entrata in scena la motozappa.
Terreno duro e con molti sassi.
Ecco il terreno dopo ripetuti passaggi di motozappa.
Fatto ciò è scattata l'operazione sabbia. Ho steso dei mucchi che poi ho rimescolato con la terra esistente per favorire il drenaggio e migliorare la consistenza della terra.
E via di nuovo di motozappa.
Nonostante la sabbia, in alcuni punti il terreno risulta ancora impastato, sembra malta. Poi ricordiamoci che qui siamo a nord della casa e quindi il sole batte poco, solo la mattina presto e la sera.
Qui si conclude la giornata di sabato e per peggiorare le cose intorno alle 22 inizia un diluvio che dura 30 minuti. La mattina dopo il terreno è bagnato ma meno di quanto pensassi. Alle 14 inizia il lavoro finale: portare la nuova terra fino a riempire completamente pressando il tutto.
Per fare ciò mi aiuto con delle vecchie assi di un armadio.
La terra buona viene anch'essa mescolata con un pò di sabbia utilizzando una betoniera.
Il lavoro procede. Tra una foto e l'altra ci sono ore e ore di fatica, sotto un sole piuttosto caldo.
Nella parte peggiore dell'appezzamento di terra preso in causa, devo asportare ulteriore terra che con la sabbia non si è migliorata neppure un pò. Guardate che razza di schifo.
Ecco la zona interessata.
Questo ha rallentato ulteriormente i lavori.
Abbiamo fatto la strada! La sera i passaggi con le carriole di terra buona in entrata, e quella schifosa in uscita, non si contavano più.
Alla fine del week end la terra asportata era parecchio aumentata. Ora devo trovare qualcuno che venga a portarla via e non sarà una cosa così semplice.
Ecco dove ho lasciato il lavoro alle 20 di ieri sera. Continuerò sabato prossimo, probabilmente. Devo riprendere energie psicofisiche e mentali.
(TPP) 1 ora e 35 minuti. Pin It

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Sono sicuro che verrà un giardino fantastico con il manto erboso nuovo: tutti i fili d'erba faranno a gara a venire ad abitare da te! Grande e bel lavoro!
Stefano

eliana ha detto...

Speriamo in un' estate splendida..cosi' che tu possa godere appieno del tuo magnifico giardino!!!!
xoxo

Eliana

Zion ha detto...

madonna sono stanca solo a guardare le foto!!!!
eppure sono certa che sarà una meraviglia, e sarai sempre soddisfatto di questa immensa sfacchinata. Complimenti!!!

Posta un commento

Se stai per lasciare un commento, ti ringrazio fin d'ora. Io mi nutro di commenti! Risponderò appena il tempo me lo permette. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...