28 maggio 2015

Davanti alla TV



Cinquanta sfumature di grigio. Voto: 7. Finalmente ho visto questo film. Su prima fila di Sky, spendendo 2,90 euro. Che dire? Beh, il voto che ho dato al film lo avete visto e già probabilmente vi sento gridare all’insulto cinematografico, all’eresia del grande schermo o altro. La realtà è che questo film non è nulla di più e nulla di meno di un buon film drammatico, con al suo interno una storia d’amore travagliata e sofferta da entrambe le parti, girato bene, con una storia credibile e ancora da concludere (arriveranno anche gli altri due film tratti dagli inediti libri). Se per un attimo, togliete i tre libri da cui tutto è partito (l’intera serie di libri ha venduto qualcosa come 100 milioni di copie nel mondo) e tutto l’enorme ammasso di critica che hanno suscitato, ecco se togliete tutto questo e vi mettere a vedere il film seriamente, rimarrete stupiti dal vostro giudizio finale. Vedo e leggo critiche e voti su questo film che sono ridicoli. My Movie gli da 1,68 su una scala da 1 a 5, quando assegna, per esempio, 3 ad “Amazzonia", una pellicola in cui si vede per un’ora e mezza una scimmietta che gira per la giungla. Oppure assegna 2,12 a Piranha 3D, un film che è una cagata pazzesca, un insulto al cinema. Cinquanta sfumature di grigio è un film dignitosissimo, senza effetti speciali che obnubilano lo spettatore, con personaggi ben delineati, con i loro problemi e le loro sfaccettature, una trama che fila via senza problemi, una fotografia più che dignitosa, una colonna sonora molto bella e una regia, quella di Sam Taylor-Johnson, senza sbavature.
Ma forse sapete dove sta il nocciolo della questione: forse e dico forse, moltissimi spettatori sono rimasti delusi dalla mancanza di scene di sesso esplicito. Forse l’insoddisfazione partiva da lì. Io che non me le aspettavo, non ne ho sentito la mancanza. Anzi, ho trovato molto elegante l’esposizione al pubblico di un genere di sesso (quello sadomado) che in pochi conoscono e approvano. O forse, visto il generale snobismo che la massa ha dato ai tre libri, uscire dal coro e apprezzarne il film, era operazione scomoda e di cui vergognarsi. Della serie: i pecoroni. Detto questo, attendo l’arrivo (in tv) degli altri due film. Cinquanta sfumature di nero uscirà nei cinema il 10 febbraio 2017. Pin It
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...