04 ottobre 2013

Vandali d'auto (naturali)

Foto

Qui nelle nostre valli dolomitiche, fino a poco tempo fa, vedevo molte autovetture lasciate aperte dai proprietari, alcune volte anche con le chiavi inserite. Per me che vengo dalla "megalopoli" Milano era fantascienza un comportamento del genere. E infatti sgranavo gli occhi stupito. Sui giornali locali, il furto di un'automobile veniva visto come un evento raro. Parlo al passato perché negli ultimi mesi l'aria è un po' cambiata anche qui e qualche furtarello si è verificato. Ma il fulcro del discorso che voglio farvi non è esattamente questo. Volevo sottolineare che se in città ci sono i vandali, quei simpatici personaggi che distruggono auto e suppellettili urbani così, tanto per passare il tempo, qui da noi esistono i vandali naturali. Quello che vedete in foto è un buco fatto in un pannello fonoassorbente di un monovolume. Quel buco è stato fatto da una faina, la quale ha anche provveduto a rosicchiare 4 tubi del motore causando un danno al proprietario di svariate centinaia di euro. Dalle nostre parti capitano spesso episodi del genere, soprattutto quando la faina scambia i cofani motore ancora caldi per tane dove passare la notte. L'unica è vigilare sulla macchina e utilizzare gli spray deterrenti consigliati dai meccanici. Comunque sempre meglio questi di vandali di quelli di primo tipo, giusto?

Schermata 2013 10 04 alle 19 17 09

Pin It

Nessun commento:

Posta un commento

Se stai per lasciare un commento, ti ringrazio fin d'ora. Io mi nutro di commenti! Risponderò appena il tempo me lo permette. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...