11 marzo 2013

La neve in dispensa.

Buongiorno gente, tutto bene?
Vi accennavo l'altro giorno nel post delle Universiadi 2013, come la Val di Fiemme stia già materialmente lavorando per preparare le piste dove si svolgeranno le gare di fondo,  combinata nordica e biathlon della manifestazione in programma dall'11 al 21 dicembre 2013. Ebbene, questi preparativi, per incredibile che possa sembrare, riguardano proprio la neve per le gare. Nei mesi scorsi, in una zona poco o per nulla soleggiata vicino a Cavalese, i cannoni della neve hanno prodotto moltissimi metri cubi di neve artificiale che in parte è stata usata per la Marcialonga.

DSC 6731

Ma il grosso della montagna bianca è ancora lì, ed in questi giorni alcuni addetti stanno compiendo operazioni a dir poco curiose. Nel senso che voler coprire con dei teli la neve a metà marzo, sembra sicuramente un gesto fuori luogo, visto che la stagione sciistica volge al termine e fino a dicembre prossimo non se ne parla. Ma l'intento è proprio quello di conservare la neve per tutta la primavera, tutta l'estate e tutto l'autunno per poi utilizzarla a dicembre, proprio per le Universiadi. Com'è possibile conservare la neve per tutto questo tempo, tra l'altro sfidando il gran caldo che anche qui a 1000 metri arriva anche a 35° gradi? Il segreto sembra stia in una particolare tecnica usata nei paesi nordici e che viene sperimentata qui per la prima volta, a quanto ne so io. 
La neve verrà coperta con speciali teli, gli stessi che da anni proteggono i ghiacciai alto-atesini dal gran caldo estivo. 

DSC 6722

Sono teli bianchi permafrost, cerati da una parte e in tessuto non tessuto dall'altra.  Una volta stesi quelli, verranno stesi sopra altri teli verdi per proteggere la bianca coltre da possibili agenti esterni che possano intaccarne il candore. 

DSC 6724

DSC 6725

DSC 6730

Successivamente, il tutto verrà coperto da una gigantesca pacciamatura fatta di rami di abete rosso.

DSC 6723

DSC 6720

Io sono veramente curioso di vedere cosa sarà rimasto a dicembre, un periodo di ben 8 mesi di conservazione, sfidando temperature proibitive. 

Pin It

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Ridicoli! Zdravo

Anonimo ha detto...

Io rimango basita

Anonima

Zion ha detto...

Non so, però spero davvero che non sia un problema per quel pezzo di montagna...la neve artificiale non rovina il terreno? ^_^

Anonimo ha detto...

ma siamo sicuri che sia così? E' uno scherzo...

Posta un commento

Se stai per lasciare un commento, ti ringrazio fin d'ora. Io mi nutro di commenti! Risponderò appena il tempo me lo permette. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...