09 ottobre 2012

Arriva il dodicesimo Applestore italiano: è quello di Torino in Via Roma!

Questo sabato, 13 ottobre 2012, alle ore 10, inaugura l'Applestore di Torino, il dodicesimo su suolo italiano, il secondo in un centro storico cittadino, dopo quello di Bologna. Ecco l'annuncio pubblicato poco fa sul sito Apple.

Schermata 10 2456210 alle 11 55 52

Il negozio promette di essere tra i più grandi e prestigiosi tra gli Applestore aperti finora in Italia. Si parla anche di una scala di cristallo, come quelle presenti nei grandi Applestore europei. Io sarò presente come fotografo ufficiale per Macity e documenterò l'apertura, la festa che ne conseguirà e il negozio stesso. Ci saranno naturalmente anche i nuovi iPhone e ipod. Prevedo un'affluenza di persone molto alta. 
Ecco la cartina degli Applestore aggiornata ad oggi.

Schermata 10 2456210 alle 12 06 14

Per chi vorrà, ci si vede lì!

Pin It

7 commenti:

Anonimo ha detto...

Mi spiace momo ma non sono minimamente eccitato per questo evento. Pur essendo fan apple.

Per l'apple Store è stato modificato il prospetto della via, una via Storica, patrimonio della nostra cultura architettonica. Sarà un discorso all'antica il mio e non mi aspetto di essere compreso nella mia piccola polemica, ma secondo il mio punto di vista il fatto stesso di andare a cambiare il prospetto della via per poter fare la vetrina come piace a loro mi ha molto deluso e indispettito non c'è stato il minimo rispetto per la nostra cultura, la nostra storia e la nostra storia dell'architettura in un centro storico come quello di Torino che è un pezzo di storia Italiana, proprio per queste ragioni io sabato non andrò in via roma ma mi accontenterò di leggere su internet l'evento.

Un saluto

Kyrie.

Momo ha detto...

Kyrie, la Apple ha accettato di ristrutturare l'intera facciata del palazzo a spese sue. Mi sembra che non sia stato concesso nulla per nulla. E poi scandalizzarsi per una vetrina che arriva fino a terra, mi sembra un po' pretestuoso. O no?

Anonimo ha detto...

Abbiamo visioni diverse momo, io sono nel settore oramai. Per me l'intervento che il comune ha approvato(e bisogna vedere perché l'assessore all'urbanistica alla fine ha accettato visto che era il primo a non volere questo stravolgimento) ha lo stesso effetto di una bestemmia per strada. Anche se mi rendo conto che possa suonarti presuntuoso e pretestuoso. Inoltre non se su tu abbia mai visitato via Roma, ma la parte della via dove la apple inserirà lo store è la parte della via in stile NeoBarocco ed è costituita da un edificio continuo con un linguaggio architettonico di un certo tipo e di un certo pregio storico, il fatto di cambiare il prospetto va a ledere quella che è un pezzo di storia, tu deturperesti mai il palazzo della signoria a Firenze eliminando una parte del bugnato per fare vetrine fino a quota zero? per piazzarci un negozio? Non ti sembra pretestuoso anche questo? Arrivare in un centro storico e modificarlo solo perché è nel tuo marchio avere vetrine a filo con la pavimentazione? Inoltre proprio perché è un edificio a una sola manica lungo più di 70 metri mi chiedo come farà apple a restaurare tutto il prospetto di quella manica. Con quale logica? visto che la via è simmetrica e ha un'edificio uguale specularmente restaurerà l'intera manica oppure restaurerà solo la sua porzione? Vada come vada avremo una macchia bianca in mezzo a una via storica. Bella roba.

Comunque posso assicurarti che la mia polemica non è pretestuosa(anche se comunque come scritto nel commento precedente mi aspettavo di non essere compreso) se lo fosse non scriverei dal computer con una mela sopra; è semplicemente dettata dal buon senso e dal rispetto della storia dell'arte e della conservazione, che prescinde l'essere o non essere fan di un marchio di computer.

Saluti
Kyrie.

Momo ha detto...

Kyrie, io posso capire tutto, però dai, perchè si deve sempre fare le pulci all'azienda con la melina e basta? Fai una bella cosa: prendi Google Maps ed entra in Street view. Vai in via Roma 82 e scorri i sotto portici nel lato dove sorgerà l'Applestore. C'é già più di un negozio con le vetrine fino a terra. Senza contare che quella non è la vera facciata del palazzo ma è quella esterna, composta dalle doppie colonne doriche che compongono gli archi a tutto sesto. Per concludere cito altri due elementi di disturbo della facciata che sono già presenti: le due insegne enormi appese alla parete (anche se trasparenti sono orribili) e le tende e fine porticato dei signori Hermes e Moreschi. Che facciamo con loro?

Anonimo ha detto...

Con loro facciamo che le tende sono state tolte, le foto di google maps sono state effettuate mesi e mesi fa momo, sono vecchie, posso assicurati che in via roma le uniche cose appese sono le bandiere dell'Italia e dell'Unione Europea. Ci sono le insegne si, ma sono assolutamente smontabili non elementi che ledono i materiali del periodo, inoltre vanno messe per legge anche se sono "brutte", a titolo puramente informativo nel tratto di via roma dove sorgerà l'apple store le colonne dei porticati(anche qui, l'interno dei porticati è facciata, ed è da conservare esattamente come la "vera" facciata, specifico anche questo) non sono di ordine dorico ma composito esattamente come il gusto neobarocco prevedeva, in quanto l'ordine dorico non prevede l'uso di doppi tori nello stilobate della colonna stessa e nell'echino prevede una forma troncoconica qui invece è presente un sottile toro nel capitello, inoltre l'ordine dorico prevede una scanalatura continua nel fusto stesso della colonna, in via roma non c'è nessun tipo di scanalatura il fusto è liscio.

Detto questo, ti ripeto, io non c'è l'ho con la tale azienda piuttosto che l'altra perché una si chiama apple e l'altra microsoft non comprerei i loro computer se fosse così, per farti un esempio, per me samsung ha palesemente copiato apple per la loro linea di smartphone giusto per dirtene una, ma non ci sto quando il nostro patrimonio di conservazione architettonica viene buttato per soldi. Pensieri e modi di vederla diversamente tutto qui.

Saluti
Kyrie.

Momo ha detto...

Kyrie, ok hai vinto tu. A detta chi abita in quella via (conosco un ragazzo che ha l'appartamento praticamente sopra l'Applestore), il negozio Apple è talmente bello che fa sfigurare tutti gli altri. Lo stesso ragazzo mi ha raccontato cose che solo qui in Italia possono succedere. Apple ha ceduto e ha promesso di ristrutturare non solo tutta la facciata del palazzo dove è presente il suo punto vendita, ma anche quella di fronte. Inoltre, per la merdosa burocrazia italiana, ha stravolto tutti i progetti interni eliminando scala di cristallo e soppalco trasparente, che facevano parte dell'idea originale. Kyrie, guarda cosa succede all'estero. Noi siamo vecchi!!! E se va avanti così, rimarremo vecchi. E con questo non dico di non preservare il nostro patrimonio artistico unico al mondo. Ma solo di RAGIONARE. Solo questo.

Anonimo ha detto...

" Inoltre, per la merdosa burocrazia italiana, ha stravolto tutti i progetti interni eliminando scala di cristallo e soppalco trasparente, che facevano parte dell'idea originale. Kyrie, guarda cosa succede all'estero. Noi siamo vecchi!!! E se va avanti così, rimarremo vecchi. E con questo non dico di non preservare il nostro patrimonio artistico unico al mondo. Ma solo di RAGIONARE. Solo questo."

Su questo non ci piove e sono completamente d'accordo con te.

Kyrie.

Posta un commento

Se stai per lasciare un commento, ti ringrazio fin d'ora. Io mi nutro di commenti! Risponderò appena il tempo me lo permette. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...