18 maggio 2012

In Val di Fiemme siam dei gran ricicloni!

DSC 0163

Son dati di cui andar orgogliosi. La Val di Fiemme, si conferma uno dei luoghi d'Italia a più alto riciclo di rifiuti. Siamo riusciti a migliorare il già straordinario risultato del 2010 arrivando all'85,72% di rifiuto differenziato.  Se ci pensate è tanto eh! E io nel mio piccolo mi sento, come tutti, di aver contribuito a questo risultato, dividendo da bravo cittadino, carta, vetro, umido, plastica e secco non riciclabile. Senza dimenticare l'olio da frittura raccolto in apposito secchiello fornito dal comune, erba e ramaglie varie portate con mezzi propri nei centri raccolta, rifiuti speciali, tipo batterie e simili, fatte ritirare dal furgone apposito. Ecco i risultati fatti registrare dalla Val di Fiemme per gli anni precedenti. Nel 2006 è iniziata la racconta differenziata casa per casa. 

Schermata 05 2456066 alle 08 07 20

Ieri ero a correre lungo la ciclabile in mezzo a prati ormai verdi e fioriti e mi meravigliavo dell'assenza completa di cartacce lungo il percorso. L'uomo se vuole, la natura la rispetta eccome. Basta la volontà di farlo. E voi fate regolarmente la raccolta differenziata? Funziona a dovere il servizio nella vostra città? (la foto di apertura è stata scattata ieri dai gran pratoni di Carano e mostra la parte più larga della Val di Fiemme. A destra la catena del Lagorai, al centro in lontananza le Pale di San Martino. In primo piano il Cornon e leggermente dietro il Pizzancae, più a sinistra il Cucal, quella collina completamente alberata. Tutto sulla destra, un pezzo di Pala di Santa). 

Pin It

4 commenti:

rent italian house of faires ha detto...

bhè anche Boscoreale nonostante che tutti gettino l' olio per friggere e per le auto nello scarico che va a mare, abbandonino copertoni e batterie in giro, usino acidi per l' oreficeria e vernici tossiche liberandosene nei modi più vari, per non parlare dei pesticidi e dei prodotti tinture e smalti e solventi per le donne....c'è molto da fare per il nostro pianeta, mettere le lattine della cocoa-cola nel bidone giusto è un inizio !

Anonimo ha detto...

Anche da noi la differenziata va a gonfie vele, i cittadini sono abbastanza disciplinati. Ora il problema da affrontare è la riduzione dei rifiuti alla fonte! Gli imballaggi in plastica prodotti da una famiglia hanno raggiunto una quantità incredibile! Saluti Zdravo

Anonimo ha detto...

Un articolo interessante: http://www.legambiente.it/contenuti/dossier/premiazione-comuni-ricicloni-2012
Saluti Zdravo

Momo ha detto...

Zdravo, grazie della segnalazione! Letto tutto.

Posta un commento

Se stai per lasciare un commento, ti ringrazio fin d'ora. Io mi nutro di commenti! Risponderò appena il tempo me lo permette. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...