15 marzo 2012

L'andamento del prezzo del gasolio dal 2004 ad oggi

prezzo gasolio 2003-2012

Ecco qui il grafico che mostra l'andamento della curva che più in questi giorni ci crea ansia: il costo del diesel per auto. Il prezzo fa riferimento ad un distributore Agip della Valle di Fiemme che, osservando altri distributori nel raggio di decine e decine di km, si è dimostrato quello con i prezzi più convenienti. Spiego un po' il grafico e come sono stati formulati i dati. Da quando ho acquistato la mia attuale auto, ho la malsana abitudine di segnarmi un po' di cose ogni volta che faccio il pieno, e tra questi c'è anche il costo del diesel al litro. Ogni riga verticale che vedete è un pieno al distributore, quindi l'andamento della curva non è proprio in base al tempo che è trascorso. Infatti nella parte in basso, potete vedere le date di inizio e metà anno, per farvi un'idea dell'epoca in cui è stato rilevato il costo del gasolio. 
In soldoni, all'inizio di questo percorso, il prezzo del diesel al litro era di 0,871 euro (febbraio 2004). Un pieno di circa 49 litri costava 42,50 euro. Un sogno! Nell'arco del 2005 e 2006 il prezzo al litro si è assestato intorno ad 1,150 euro, per poi iniziare ad impennarsi gradatamente per tutto il 2007 e metà del 2008, quando il gasolio è arrivato a costare 1,548 euro al litro. Era il luglio 2008. Successivamente, un miracolo: il costo al litro precipita inesorabilmente e in meno di 9 mesi arriva a 1,066 euro al litro. Questo succedeva ad aprile 2009. Da quel momento il grafico mostra un costante rialzo dei prezzi che ha portato il diesel ad ottobre 2011 a costare 1,508 euro. Ma chi pensava che dopo due anni di rialzi continui, arrivasse una tregua, si sbagliava di grosso. Dall'ottobre 2011, il costo del gasolio si è impennato ancora di più e a febbraio 2012, data del mio ultimo pieno, il prezzo al litro è arrivato a 1,744 euro, portando il costo totale di un pieno da 49 litri a 84 euro, esattamente il doppio rispetto alla cifra pagata a febbraio 2004!!!

Pin It

14 commenti:

Elisa Vigolo ha detto...

Anche il GPL è aumentato tantissimo ma trovo assolutamente conveniente usarlo. Son contenta di aver fatto quella scelta per entrambe le auto.

Anonimo ha detto...

Chiedo troppo se chiedo di che distributore si tratta? Dato che si rivela il più conveniente..Io vado sempre all'agip di Cavalese ma non mi son presa la briga di verificare i prezzi dei distributori di tutta la zona..
Grazie
Anonima

Claudia ha detto...

Ho un auto ibrida,benzina/gpl,tre anni fa quando l'ho comperata per fare un pieno spendevo circa 30/35 euro, oggi 45/47. Nel complesso mi va ancora bene rispetto alla benzina e al disel.

Momo ha detto...

Elisa, Quanto ti costa un pieno? E quanti km fai con un pieno?

Anonima, è quello!

Claudia, direi proprio di si! :-)

Anonimo ha detto...

grazie..
Anonima

Anonimo ha detto...

c'è sempre l'opzione di andare a piedi, visto che tre km da masi a cavalese non sono poi una distanza così terrificante...

Anonimo ha detto...

Trovo sempre ridicolo notare quanto la gente non sappia cogliere le buone occasioni per stare zitta..

Anonima

Momo ha detto...

Anonimo, certo, come no. 6 km a piedi tutte le mattine, con la mia valigetta in mano, poi ritorno a casa per il pranzo e poi via di nuovo al lavoro per poi tornare alla sera a casa, non prima di esses passato al super per comprare delle cose fresche e portarmi la borsa della spesa a mano per 6 km. Magari sotto l'acqua o la neve. Si può fare, si può fare tutto nella vita.

Anonimo ha detto...

Che a voi piaccia o no, ci trovaremo tutti (me compreso ovviamente) a dover andare a piedi prima del previsto... vi consiglio di iniziare ad allenarvi...

Momo ha detto...

Anonimo, ma il problema non è tanto l'allenamento, quanto logistico-organizzativo. Come fai, nella società in cui viviamo oggi, a fare a meno dell'auto, specialmente in posti tipo qui da me dove i mezzi pubblici sono rari? Come vai a fare la spesa, a far commissioni di ogni tipo? Senza contare che non è pensabile arrivare in ufficio tutto lavato dopo 6 km a piedi per giunta in salita.

Zion ha detto...

Momo sei gentile a rispondere, ma non credo fosse un commento costruttivo.
Comunque è vero che laddove si può, è giusto andare a piedi e coi mezzi pubblici.
Io lo faccio spendendo davvero poco di benzina, meno di un pieno al mese (ma spendo comunque per treno e metropolitana).
Spero che la cultura dei mezzi pubblici si ampli sempre di più. Sono sicura che in un posto civile come il trentino alto adige, se gli elettori spingessero per i mezzi pubblici allora ci sarebbe più investimenti. Arriverà quel giorno e ne gioiremo!

Anonimo ha detto...

Guarda che se uno vuole solo commenti costruttivi, può anche attivare la moderazione...
Questo blog ha sempre lasciato dire a tutti quello che pensano, e nonostante il mio commento sia un po' secco, apprezzo che ci sia la libertà di dire quello che si pensa.
Però torno sull'argomento: secondo me vi mancano un po' di informazioni. Informazioni che per ovvie ragioni non trovate su giornalini, tv, ecc. ma solo sui siti di controinformazione (che ormai sono migliaia!!! basta aver volgia di cercare).
L'Inghilterra è col c**o per terra, idem gli Stati Uniti (non si sa come facciano nelle condizioni attuali, finanziariamente parlando, a non esser ancora saltati per aria). Si sa che ci sono già disegni per scatenare una guerra abbastanza grossa nel Medio oriente e si sta preparando il terreno: non più tardi di qualche settimana fa Obama ha detto che gli USA difenderanno a ogni costo Israele... Scusa, Obama, ma chi ti ha chiesto niente? Perchè una dichiarazione del genere? Difendere da cosa?
Con una bella guerra, si sistema tutto. Penso che voi conosciate bene la relazione tra shock petrolifero e recessione economica... e quale strategia sia stata usata finora per uscirne...
Qualche economista dice già che si tornerà all'economia di sussistenza, come cento anni fa.
Certo, se poi per la tutela della nostra fragile mente che non tollererebbe la realtà, preferiamo pensare che l'11 settembre l'han fatto i terroristi, che le guerre vengon fatte per portare la pace, ecc. ecc. siamo liberi di pensarla così.
capisco che il tema meriterebbe ben altre spiegazioni che queste quattro righe, comunque se cercate sui siti tipo disinformazione o luogocomune c'è tutto e di più.
Per cui, datemi pure del pazzo e del maleducato, ma cercate di informarvi e di non vivere in un mondo di illusioni (o almeno, fatelo per i vostri figli)

Anonimo ha detto...

bene, vedo che pur non essendoci la moderazione, c'è uno strumento ancora più efficace: la censura...
i miei complimenti

Momo ha detto...

Anonimo, ti giuro che non ho nessun metodo di
Censura. Io l'ho letto il tuo lungo commento arrivato nella
Mia mail, ma non so perché non si è pubblicato. Se lo ripesco te lo
Incollo qui, ma ora sono in giro e con l'iPhone non riesco.

Posta un commento

Se stai per lasciare un commento, ti ringrazio fin d'ora. Io mi nutro di commenti! Risponderò appena il tempo me lo permette. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...