10 febbraio 2012

L'auto può uccidere. Ricordatevelo sempre. Sempre!

Schermata 02 2455968 alle 11 03 43

Ho lo stomaco raggomitolato a guardare queste immagini e non riesco a capacitarmi. Ieri mattina in zona Trento, è accaduto un incidente stradale terribile. Pubblico le immagini, così crude e chiare, come monito, perché tutti noi si capisca che quando siamo in auto diventiamo tutti potenziali sterminatori. Non mi stancherò mai di dirlo: guidate con la testa, mettete le frecce, tenete le distanze di sicurezza, non distraetevi con cellulari o navigatori, rispettate i limiti di velocità, controllate il vostro stato di veglia. E son sempre le stesse cose che si dicono, ma… Da quando sono papà, ogni volta che vedo scene come queste, mi parte un brivido gelato da sotto il collo che poi mi corre lungo tutta la schiena. Vedere quel passeggino tutto rotto e quel seggiolino per neonati lì tra le lamiere mi fa veramente male. E' assurdo che vite innocenti vengano spezzate in questo modo. Già ci si mette il fato, o la sfiga, chiamatela come volete, non aiutiamola anche noi con comportamenti scriteriati. 
Rispettare il codice della strada è importante, credetemi. Lo dico specialmente ai giovani che si sentono Superman. Ieri in questo incidente è morta una futura mamma incinta di 8 mesi, che inspiegabilmente ha invaso la corsia opposta causando un frontale. Nell'altra auto c'era un'altra mamma con il suo bimbo di sei mesi. Lui, per fortuna, ce l'ha fatta. Riflettete. Vi chiedo solo questo. Mi scuso ancora per la crudezza del post, ma penso sia utile. Molto utile.

Schermata 02 2455968 alle 11 04 26

Schermata 02 2455968 alle 11 03 59

Schermata 02 2455968 alle 11 32 39

Pin It

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao Momo,

sei davvero una persona interessante. Ti seguo da un po' di tempo ed apprezzo sempre più il tuo "multiforme ingegno"... ed il tuo approccio eclettico alla vita...
Oggi desidero sottolineare e sottoscrivere anche il tuo forte senso etico.
Coraggio, stimolaci sempre anche su questo fronte.
Ne abbiamo bisogno tutti!! Con simpatia. Marco

Angelwings ha detto...

Impressionante, c'è poco da dire. Qui magari si è trattato di un malore. Ma, da quel che sentiamo dalla cronaca, gente ubriaca si mette tranquillamente al volante, sempre più spesso, viene davvero da pensare che non si abbia la minima percezione del pericolo e del danno che si può fare, con la propria auto. Purtroppo molti quando salgono in auto si sentono invulnerabili. A me dispiace sì per i bambini eventualmente coinvolti, ma anche per quelle persone che vengono coinvolte loro malgrado in queste tragedie. Come passeggeri ignari e automobilisti che si vedono arrivare addosso un bolide e magari loro stavano guidando con la massima prudenza.

franchino ha detto...

Hai fatto bene Momo.
Come a mio parere farebbero bene tutte le tv a mandare in onda pubblicità di tipo sociale con immagini simili, senza ovviamente scadere nell'orrido, per dare un messaggio forte a tutti.

Momo ha detto...

Marco, multiforme ingegno non me l'aveva mai detto nessuno. :-) A parte gli scherzi, grazie di cuore.

Angels, quello che fa più rabbia è l'impotenza che si prova quando succedono queste cose e tu non c'entri nulla.

Franchino, più se ne parla è meglio è, secondo me. Anche perchè fino a quando queste cose non ci toccano, pensiamo che a noi non capiteranno mai.

Claudia ha detto...

Questa mattina ne parlavamo in sala, non si è mai pronti a certe notizie. Tu parli di fato o sfiga... Due anni fa, ci arrivò in sala un ragazzo di 15 anni, che per colpa della macchina che aveva davanti, uscì di strada con la suo moto. Due settimane più tardi, suo padre a bordo della suo moto da strada, ebbe un incidente dove perse la vita, all'incirca nello stesso punto dove era avvenuto l'incidente di suo figlio. Fato o sfiga...???

Anonimo ha detto...

Quindi le foto del giornale Adige erano le tue!

Posta un commento

Se stai per lasciare un commento, ti ringrazio fin d'ora. Io mi nutro di commenti! Risponderò appena il tempo me lo permette. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...