16 gennaio 2012

Costa Concordia. La crociera della tragedia (foto-racconto)

Schermata 01 2455943 alle 09 55 09

Buongiorno gente, quello appena passato è stato un weekend segnato dal naufragio della più grande nave da crociera d'Italia: la Costa Concordia. Io vi posto immagini di quello che era e di quello che è. Inoltre ho trovato un interessante commento-denuncia sul sito di Post che trovate a metà post. UPDATE: ho aggiunto un'altra testimonianza di una persona presente a bordo.

Costa Concordia 2

Costaconcordia1

Il particolare delle scialuppe di salvataggio.

Schermata 01 2455943 alle 10 18 34

Schermata 01 2455943 alle 08 44 32

DSC 0893

Costa Concordia 799

Schermata 01 2455943 alle 10 05 31

Concordia 090821 4043 b

La Concordia dopo una collisione avvenuta in porto. La nave era proprio sfortunata. Anche la bottiglia dell'inaugurazione lanciata contro lo scafo non si ruppe.

Schermata 01 2455943 alle 10 09 23

Gli interni.

I vari piani della nave.

Costa concordia deck plans big

Ascensori1

Atrio6

Atrioeuropa1

Atrioeuropa3

Atrioeuropa5

Atrioeuropa6

Atrioeuropa7

Atrioeuropa10

Atrioeuropa11

Balconata1

Buffet2l

Costa Concordia bild2

Costa Concordia bild3

Costa Concordia bild4

Costa Concordia bild5

Costa Concordia bild6

Costa Concordia bild9

Costa Concordia bild10

Costa Concordia bild12

Costa Concordia bild13

Costa Concordia bild14

Costa Concordia bild19

Costa Concordia bild20

Costa Concordia bild21

Costa Concordia bild23

Costa Concordia bild24

Costa Concordia bild25

Costa Concordia bild26

Costa Concordia bild27

CostaConcordia Ssuite

Lidomediterraneo2

Lidopoppa

Lidorivieramagica3

Lidosolarium5

Lidosolarium1

Passeggiata1

Schermata 01 2455943 alle 09 12 56

Schermata 01 2455943 alle 09 13 41

Schermata 01 2455943 alle 09 14 00

Schermata 01 2455943 alle 09 14 51

Schermata 01 2455943 alle 09 54 19

Schermata 01 2455943 alle 09 54 48

Schermata 01 2455943 alle 09 54 58

Schermata 01 2455943 alle 09 55 20

Schermata 01 2455943 alle 09 55 33

Schermata 01 2455943 alle 09 55 43

Schermata 01 2455943 alle 09 56 17

Schermata 01 2455943 alle 09 56 38

Schermata 01 2455943 alle 09 57 02

Schermata 01 2455943 alle 09 59 50

Schermata 01 2455943 alle 10 02 31

Schermata 01 2455943 alle 10 06 05

Schermata 01 2455943 alle 10 09 05

Schermata 01 2455943 alle 10 09 39

Schermata 01 2455943 alle 10 09 53

Schermata 01 2455943 alle 10 10 03

Schermata 01 2455943 alle 10 10 23

Schermata 01 2455943 alle 10 10 45

Schermata 01 2455943 alle 10 11 58

Schermata 01 2455943 alle 10 11 21

Schermata 01 2455943 alle 10 13 14

Schermata 01 2455943 alle 10 13 30

Schermata 01 2455943 alle 10 14 00

Schermata 01 2455943 alle 10 14 06

Schermata 01 2455943 alle 10 12 08

Schermata 01 2455943 alle 10 16 50

Schermata 01 2455943 alle 10 18 47

Targanave1

Il video presentazione della Concordia.

15 gennaio 2012 ore 21.00

Purtroppo non ho il name tag, da fotografare, perchè l’ho perso in mare, assieme alla macchina fotografica!! Sono Katia Keyvanian, GSM – Imbarcata il giorno 13/1 per sostituire la collega del Concordia. Scrivo solo due righe, perchè ho un treno da prendere per tornare a casa!! Vorrei tanto essere invitata dai vari Giletti, Mentana, Vinci, e da tutti gli altri giornalisti, che senza cognizione di causa , senza aver verificato le loro fonti, e le notizie, scrivono e dicono un sacco di IDIOZIE!!! Vorrei poter rispondere, alla marea di idiozie e falsità che sono state dette! Per il momento ne dico solo una, poi, quando potrò scriverò di piu’. Abbiamo evacuato, al buio, con la nave piegata su un fianco 4000 persone in meno di due ore!!! Gli incompetenti non sono in grado di fare questo. Non è vero che il Comandante è sceso per primo, io ero sull’ultima lancia, e lui rimasto attaccato alla ringhiera al ponte 3, mentre la nave affondava. VERGOGNATEVI VOI GIORNALISTI INCOMPETENTI che avete scritto che lui è sceso per primo!!! Io ero sulla lancia, che mentre si allontanava, stava per essere schiacciata dai paranchi della nave che affondava e stava per sfondare il tetto della nostra lancia. Abbiamo tirato su in lancia un sacco di ospiti che erano finiti in mare, e mentre spogliavamo una ragazza bagnata per coprirla con la coperta termica, un ospite ci faceva un filmino con il telefonino!!! VERGOGNATEVI!!! abbiamo lanciato un salvagente in mare, e mentre tiravamo su un altro signore, io con la corda legata al polso per fare forza, e tirare su, un signore che fa la foto!! VERGOGNATEVI!!! abbiamo dovuto gestire un branco di pecoroni allo sbaraglio, e poi vengono a dire che noi siamo stati incompetenti??! VERGOGNATEVI!! mentre ero inclinata a fare uscire le persone che spingevano, e urlavano, poco alla volta nelle lancie, un uomo grande e grosso ovviamente pax, con la sigaretta in bocca. Quando gli ho chiesto “ma che caz.. sta facendo, fuma in questo stato, inclinati, al buio, con il carburante che potrebbe uscire!!” la risposta è stata “mi serve per lo stress”!!!!!!!!!!!!! ho una sola parola da aggiungere, prima di perdere il treno……… Noi ci siamo adoperati per gli ospiti, per salvarli, portarli in sicurezza, se sono salvi, è merito solo nostro, di tutto l’equipaggio, che ha fatto di tutto. Non vogliamo essere ringraziati, NO, abbiamo fatto solo il nostro dovere, ma non vogliamo nemmeno sentire tutte le fesserie, bugie, menzogne, tanto per fare lo scoop, o fare una trasmissione che sono state dette. 4000 PERSONE IN DUE ORE, AL BUIO… E INCLINATI, LI ABBIAMO PORTATI NOI, STAFF DEL CONCORDIA, A TERRA, NON SONO SCESI LORO IN SPIAGGIA CON IL SECCHIELLO E LA PALETTA, E LE FORMINE !!! li abbiamo portati noi!!!! Colgo l’occasione per ringraziare tutti gli abitanti dell’isola del giglio, anche il sindaco, che è salito a bordo, a verificare la situazione, (non sapendo chi fosse lo avevo ripreso perchè non aveva il giubbotto!) ringrazio con tutto il cuore tutti, tutti gli abitanti dell’isola che si sono adoperati per tutti noi, con massima diponibilità, dandoci le loro coperte colorate, fatte all’uncinetto. cercando dei carica batterie per il cellulare, e tanto altro. Grazie a tutti loro. Ora scappo che devo prendere un treno, e andare a casa. A presto. Ah, dimenticavo…. agli altri dico VERGOGNA.

 

Testimonianza di Diego Nobile, fotografo sulla Concordia.

Diego Nobile
carissimo giovanni,ora sto bene e si incominciano a far sentire gli acciacchi e il freddo alle ossa persiste.i miei colleghi stanno bene compreso 2 che si sono salvati su di uno scoglio a nuoto. quando sono arrivato a terra ho ricevuto del te caldo e un cappuccino come tutti...un tappeto di giubbetti e gente stremata in chiesa nell hotel e nella scuola e cio nonostante tutti noi che continuavamo a fare il cordolo per far scendere le persone dalla guardia costiera,bagnati infreddoliti ma ancora al lavoro aspettando notizie di altri colleghi.Il dottore che faceva spola dalla nave a terra i feriti portati a braccio....gente esausta ma ancora al lavoro,ero li con loro con tutti, filippini,indiani,italiani,rumeni,honduregni,coreani,cinesi e inglesi ancora a nervi saldi e tanto freddo.Ricordo di alcune persone tra cui una signora sulla sedia a rotelle daventi l'ascensore al 3 ponte,come facciamo? noi siamo saliti a civitavecchia e non abbiamo ancora fatto il corso di emergenza!!non preoccupatevi signori aspettatemi 1 secondo qui e ho fermato la crew purser che mi ha dato una mano a tirarli fuori.ricordo noi al meeting point al 4 e la gente era sottoposta alla forza di gravita e scivolava quando sono stati tutti trasferiti a portside e caricati sulle scialuppe...ho fatto chiudere il negozio per mettere in sicurezza sia i passeggeri che noi altri perche la roba andava e veniva da un lato all'altro del ponte 4 per poi andare al ponte 5 a prendere i miei colleghi dello shop,li ho accompagnati nelle loro cabine adiacenti alle nostre con una torcetta per trovare i giubbetti ma eravamo in black out e non si vedeva nulla la torcia non bastava,era tutto a terra i vetri del televisione macchine fotografiche e vestiti come fosse passato un uragano ho fatto vestire chi era con me con indumenti pesanti ma solo quello che si riusciva a trovare in quella baraonda...la nave rolla sempre piu. saliamo e facciamo in fretta.non era possibile perche era pieno di persone che avevano bisogno di aiuto....con me 4 al primo contratto li abbiamo scortati fino ai poit riunione e abbiamo continuato la traversata e nel frattempo abbiamo aiutato tutti quelli che abbiamo incontrato.ricordo la mia testa rivolta al ristorante roma e la gente passare come fosse in una scatola di lego sbadacchiata insieme a sedie bicchieri e altro..le infermiere che facevano su e giu con medicamenti vari specie al 5 dove hanno completamente assistito una donna che cascata ha sbattuto gravemente...ricordo....precedenza a donne e bambini e anziani ma la gente calpestava i bambini e sgomitava le donne...ricordo gente che scattava foto invece di aiutare come fosse un parco divertimenti......ricordo gente cascare dalle scale e torcersi e anche quelli sono stati soccorsi dai miei colleghi per aiutarli ad uscire.ricordo le grida dei tour office e del front desk "non uscite in veranda signori rimanete dentro andate in cabina e prendete i giubbetti...ma la gente non dava ascolto era piu importante fare foto!!!! ricordo tanti di noi con le lacrime agli occhi ragazzi e ragazze che abbiamo aiutato a fuggire sui lifeboat di ritorno e ricordo lo scivolone che abbiamo dovuto fare lungo il ponte 4 per andare da portside a starboardside perche non si poteva piu camminare e questo con le ragazze al seguito e i direttori con noi per poi procedere al ponte 3 dove si scivolava e tanti di noi li si sono fatti male con le barriere dei life boat ancora aperte e qualcuno che finiva in mare e qualcun'altro che siamo riusciti a riprendere per la maglietta...ricordo tante cose e potrei stare qui una settimana come ricordo le facce di quei passeggeri che a terra di tanto in tanto ci chiedevano grazie come ricordo che c'erano tutti intorno alla nave dai vigili alla finanza anche una nave da crociere caribbian se non sbaglio si e' fermata a dare soccorso..grazie a tutti ma quello che ho vissuto e fatto io lo abbiamo fatto in tanti...non ho raccontato questi scorci per sembrare eroe ma per dirvi e mandarvi un messaggio:"ECCO COSA HANNO FATTO QUEGLI INETTI DEL PERSONALE COSTA"

La tragedia.

Il punto in cui si è incagliata la nave.

66037d1326654187 last voyage costa concordia cruise ship giglio 005

Naufragio concordia passeggeri 145329

Naufragio concordia scialuppe 145330

Schermata 01 2455943 alle 08 25 29

Schermata 01 2455943 alle 08 25 47

Schermata 01 2455943 alle 08 26 04

Schermata 01 2455943 alle 08 26 19

Schermata 01 2455943 alle 08 26 31

Sunday

Schermata 01 2455943 alle 08 26 45

Schermata 01 2455943 alle 08 26 59

Schermata 01 2455943 alle 08 27 12

Schermata 01 2455943 alle 08 27 24

Schermata 01 2455943 alle 08 27 40

Schermata 01 2455943 alle 08 28 00

Schermata 01 2455943 alle 08 28 10

Schermata 01 2455943 alle 08 28 22

Schermata 01 2455943 alle 08 28 33

Schermata 01 2455943 alle 08 28 43

Schermata 01 2455943 alle 08 29 14

Schermata 01 2455943 alle 08 29 32

Schermata 01 2455943 alle 08 30 40

Schermata 01 2455943 alle 08 30 55

Schermata 01 2455943 alle 08 31 07

Schermata 01 2455943 alle 08 44 54

Schermata 01 2455943 alle 08 58 26

Schermata 01 2455943 alle 08 58 39

La scatola nera.

Schermata 01 2455943 alle 08 59 04

Schermata 01 2455943 alle 08 59 52

Schermata 01 2455943 alle 09 00 12

Schermata 01 2455943 alle 09 00 22

I recenti spot Costa crociere andati in onda in tv.

Inquietante la similitudine di queste due situazioni: il Titanic e la Concordia.

Titanic Dimensions

2012011402196001959

Io non sono mai stato in crociera, ma statisticamente questo sarebbe il momento migliore per andarci. Ma preferisco rimanere coi piedi per terra. Condoglianze ai parenti delle vittime.

Pin It

11 commenti:

Stefano ha detto...

Le domande da porsi sono tante e credo che in pochi abbiano la competenza necessaria per dare delle risposte esatte. Hai analizzato la situazione nel modo esatto, fornendo matariale fotografico di qualità e non esponendoti con pareri e/o giudizi affrettati e inesatti. L'unico appunto è sulla "nave da crociera più grande del mondo". Ricordavo un documentario su "Megastrutture" di Discovery Channel in cui parlavano della Oasis of the Sea definendola la più grande, ma poco importa.
Io - da incompetente - mi sono posto alcune domande. Un comandante, dall'alto della sua esperienza, come può fare un passaggio così vicino alla costa? Il comandante è il responsabile (civilmente e penalmente), del mezzo che comanda e delle persone che ospita a bordo. Non è un comandante di "primo pelo", l'errore umano può starci ma in plancia non è solo, ci sono tanti altri ufficiali. Mi sembra tutto molto strano, specialmente questa velocità nel giudicarlo e nel diffondere informazioni al suo riguardo (giuste o sbagliate non lo so).
La lettera di Katia (appartenente al crew), smentisce categoricamente le accuse che gli vengono rivolte e fornisce nuovi spunti di riflessione sull'accaduto.
La compagnia ora si ritrova con diversi morti, una nave da 500 mln di euro (così si legge), piantata in mare ed una stima (spannometrica), di 1 mld di euro di danni...
Al di là di tutto questo chi ha vissuto in prima persona questa tragedia non se la dimenticherà mai.

Carlo ha detto...

Momo, la Concordia non è la nave più grande del mondo, ma è la nave più grande battente bandiera italiana.

Di crociere ne faccio 1 all'anno e certamente continuerà a farle.
Purtroppo il capitano sembra essere impazzito e adesso si semina ciò che si raccoglie.

Momo ha detto...

Stefano, non mi sono esposto perchè da un lato è veramente inconcepibile capire cosa sia successo visto le voci discordanti che da subito hanno animato questa vicenda. Dall'altro sono cose troppo tecniche per capirci dentro qualcosa. Non sono uomo di mare e non conosco le abitudini e le usanze nonchè le regole che vigono in mare. Come vedi, l'unico dato che ho fornito era sulla grandezza della nave e ho sbagliato, anche se a me sembra di averlo chiaramente sentito al tg. Ma si sa che in queste ore i giornalisti dicono tutto e il contrario di tutto. Comunque è pazzesco che un bestione del genere sia in mano ad un unica persona che può fane ciò che vuole. Il comandante ha sulla coscienza tutti i passeggeri quando fa qualsiasi manovra e non ha proprio senso che non ci siano sistemi di sicurezza e controlli adeguati a non far accadere questi casini.

Carlo, come detto, mi era sembrato di sentire che la Concordia fosse la nave da crociera più grande al mondo insieme alle sue gemelle, sempre del gruppo Costa...

Carlo ha detto...

Momo, è la nave da crociera più grande della compagnia Costa, ma non del Mondo.


Ti consiglio di modificare l'articolo.

Momo ha detto...

Carlo, Fatto, grazie.

Anonimo ha detto...

Mentana ha appena letto le intercettazioni telefoniche del capitano che NON era sulla nave .....

Noto comunque come sembra finta la nave Titanic di fronte alla realtà ....

Anonimo ha detto...

Lavoro per una multinazionale che produce migliaia di componenti per l'industria navale, sensori, cavi, motori.... mi sembra impossibile che possa essere successo, oggi, con tutta la tecnologia che oggi si usa per la sicurezza delle persone. Penso che lo scoglio sui sistemi si sia visto ma la nave era dotata di un sistema di manovra che non la rendevano molto agile vista la mole.... e ha raschiato il punto più delicato proprio nella zona dei motori e dei generatori. Dopo è un'attimo perchè si interrompono anche tutti i servizi di controllo e di comunicazione. Sono sconvolta.

e^iπ+1=0 ha detto...

Quanti erano in plancia al momento della decisione di passare le Scole?
Dovrebbero essere tutti internati in un manicomio criminale!

Anonimo ha detto...

i fatti dicono ben altro cara Katia Keyvanian, Non è questione di giornalisti, ma di video e audio che stanno emergendo di qui momenti, forse per questo considerati tanti in malo modo.
Non voglio negare la buona volontà di alcuni, ma più che responsabilità del personale, c'è una responsabilità della "Costa" che non ha preparato a dovere il personale. Ma dopotutto di che vera preparazione vogliamo parlare se in tanti sono li con contratti a 6 mesi, sottopagati...

per un approfondimento:
http://www.corriere.it/cronache/12_gennaio_16/procuratore-grosseto-schettino-fermato-perche-poteva-fuggire_76f76cec-4029-11e1-a5d2-75a8a88b1277.shtml

delicate ha detto...

la vidi stipata tra le altre grandi navi nel porto di napoli e faceva impressione, dava un senso di asfissia claustrofobico, ma speravo un giorno di superare per poter portare il mio piccolo principe in vacanza in modo protetto, e non doverlo rincorrere lungo la spiaggia.....vacanza sfumata....non mi ci addentro in quegli scafi ....4000 persone impensabile, e un danno ecologico enorme, le catastrofi a volte sarebbe il caso di evitarle ( morti a parte )anche solo il pensiero di dover recuperare tutta la roba inquinante nafta olio motori e vettovaglie varie.....povero mare

Anonimo ha detto...

Come al solito il processo mediatico prende il sopravvento.Si condanna ancora prima di capire, i talk show sono pieni di gente che sentenzia senza sapere. E in tutta questa storia quello che fa tristezza è che per chi è morto non c'è risarcimento che lo possa ripagare, chi è vivo non si è ancora reso conto di quanto è stato fortunato.

Posta un commento

Se stai per lasciare un commento, ti ringrazio fin d'ora. Io mi nutro di commenti! Risponderò appena il tempo me lo permette. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...