04 aprile 2011

Cronaca di un weekend d'aprile travestito da weekend d'agosto

DSC_4527.jpg

Cosa stia avvenendo, dal punto di vista meteo, in questi ultimi tre-quattro giorni, non si è ancora capito. Per tutto il weekend ho avuto la netta sensazione di essere in piena estate, con temperature che neppure ad agosto... E infatti è stata l'occasione giusta per rimettere in moto il barbecue, dopo il torpore invernale, e fare una bella rosticciata in giardino, composta da costine, bistecche di pollo, salsicce e contorno di pomodori e patatine più macedonia con gelato, seguita da riposino pomeridiano con letture varie sotto l'ombrellone.

DSC_4533.JPG

Gente, non so se vi rendete conto, ma solitamente ad aprile qui c'è ancora la neve e fa freddino. Spesso ti molla giù nevicate anche verso la seconda metà di aprile, mentre quest'anno è tutto stravolto. L'erba si è risvegliata da oltre 15 giorni, le fioriture sono in anticipo, e la neve è presente solo in alta quota e nei versanti esposti a nord. Io comunque mi aspetto la mazzata finale del generale inverno.

DSC_4532.JPG

E' un classico, specialmente qui in montagna, essere illusi con periodi mascherati da primavera inoltrata e poi, SBAM, brinata generale o nevicata tardiva. Sarebbe un vero peccato, perchè andrebbe a danneggiare tutte le fioriture già sbocciate, come quella della mia magnolia stellata.

DSC_4531.JPG

DSC_4524.JPG

DSC_4529.JPG

DSC_4523.JPG

Comunque finchè dura ce la godiamo, come del resto fa la Boo, che tra sabato e domenica è stata fuori in giardino praticamente orario continuato.

DSC_4512.JPG

Sta disgraziata ad un certo punto sabato mattina ha afferrato al volo un pettirosso intento a becchettare sul bordo della casetta degli uccellini che ho installato prima dell'inverno. Vista tutta l'orrida scena, l'ho subito rincorsa e fortunatamente ha mollato la presa dopo 5-6 metri. Sono andato a vedere le condizioni del povero pennuto e l'ho trovato sdraiato a pancia all'aria dandolo irrimediabilmente per morto stecchito. Poi mi sono accorto che il suo addome si muoveva ritmicamente. Mi sono avvicinato e ho scoperto che respirava e anche molto velocemente.

DSC_4511.JPG

Allora ho preso un bastoncino e ho sfiorato una delle sue zampette ed è avvenuto l'inaspettato. Il pettirosso con uno scatto fulmineo si è girato e ha spiccato il volo all'istante. Sono rimasto di cavolo! probabilmente si fingeva morto o si stava riprendendo dallo shock subito. Comunque ero felice che fosse ancora vivo e vegeto. Brutta Bubina, non si fanno certe cose!

DSC_4514.JPG

DSC_4517.JPG

 

Pin It

8 commenti:

CyberLuke ha detto...

Ti capisco: quando Elvis, il più sveglio tra i miei due gatti, ha acciuffato ed ucciso un uccellino mi sono sentito male.
Lo so che è nella natura delle cose, ma vedere una creatura così piccola e così graziosa ridotta un ammasso inerte di piume mi ha stretto il cuore.

Serena ha detto...

Ah, ah, a me è successa la stessa cosa: la mia Bianca (west highland white terrier, quindi cacciatrice) mi ha fatto venire un colpo due anni fa, quando ha azzannato un uccellino. Sono riuscita a toglierglielo dagli artigli e questo si è finto morto. Siamo rientrate in casa e, dopo dieci minuti, lui non c'era più. Ho così scoperto, chiedendo in giro informazioni, che questa è la tattica che hanno per difendersi. La scorsa estate, invece, è successa la stessa cosa con un riccio: una scena sconvolgente! L'aveva in bocca e c'era sangue dappertutto. L'ho sgridata e rinchiusa in casa. Mi credi che dopo mezz'ora lui era sparito? E' possibile che sia riuscito a sopravvivere? Bah, mistero della Natura. Un bacio alla Boo.

Angelwings ha detto...

Ciao Momo! Qui si schiattava di caldo fino a ieri, in casa avevo 28° O_o speriamo che il caldo non continui così altrimenti a luglio non oso pensare.. Anche io ho avuto una "storia" con un pettirosso, da bambina. Era ferito, vicino all'entrata della latteria di mia nonna. A pancia all'aria. L'ho preso, tenuto con me nel retrobottega al calduccio, dopo poco si é ripreso ed é volato via verso l'uscita. Mia nonna mi ha raccontato che per un bel pò, la mattina, lui saliva sul gradino d'entrata e guardava dentro. Mi cercava! Da un piccolo pettirosso non te lo aspetteresti :))

Maos ha detto...

Povera Boo, perchè sgridarla??? Lei sicuramente l'ha fatto per istinto, senza contare che quello è il suo territorio, normale che lo difenda! Sai che al 90%, se non fossi intervenuto tu, la Boo ti avrebbe portato l'uccellino?

E' un comportamente etologicamente comprovato nel gatto: mentre col cane è l'opposto (è lui che è IN NOSTRO cane, perchè ritiene il padrone il capobranco), col gatto è l'inverso... quindi la Boo l'avrebbe fatto per mantenerti, per nutristi, per farti un regalo, visto che TU sei SUO (insomma, è lei che comanda)!

Che bella lei che beve nella fontanina...

Saint Andres ha detto...

Mi hai fatto venire in mente la gatta che c'è nell'ufficio dove lavoro. Quando prende un topo, prima ci giocherella mezzora (povero topo), quando questo tira le cuoia lo depone in bella vista sopra lo zerbino d'ingresso e miagola per farti notare la sua ultima impresa. Per la gioia delle segretarie che hanno paura dei topi :D

Anonimo ha detto...

e che ne dite del mio Micio che come trofeo mi porta in casa code di lucertola ancora in movimento?
Paola

Angelwings ha detto...

Effettivamente, Maos ha ragione, lei vuole nutrirti e farti dei, hem.. regali. Forse conosci un libro divertentissimo che si intitola: "25 modi per cucinare un topo". Ovviamente é rivolto ai padroni di mici, che quando ricevono questi regalini devono ricambiare cucinando il trofeo per il loro :)))

Zion ha detto...

la Boo è bellissima. Ma la cosa che mi sconvolge è sentire (neanche vedere, proprio sentire!) il gatto dei miei suoceri che mangia un uccellino appena cacciato. Le ossa scricchiolano forte sinistramente...non lo auguro a nessuno!!!

Posta un commento

Se stai per lasciare un commento, ti ringrazio fin d'ora. Io mi nutro di commenti! Risponderò appena il tempo me lo permette. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...