17 marzo 2011

Crostate d'Italia

Approfittando del giorno di vacanza in concomitanza con l'anniversario dell'Unità d'Italia, mi son messo a fare una crostata. E potevo farla normale in una giornata come questa? Naaaa.
Il procedimento è rimasto lo stesso (ottima ricetta sperimentata da anni e mai più toccata), con burro, farina, uova, pizzico di sale e tutto il resto.

DSC_1299.JPG

ma ad un certo punto sono subentrati loro, i coloranti alimentari.

DSC_1298.JPG

Con un gran lavoro di cesello, ho iniziato a modellare striscioline tricolori a manetta. Il colore non è uscito proprio quello esatto della bandiera italiana, ma è colpa del colorante che non colora a fondo la frolla. Forse non ne ho messo a sufficienza.

DSC_1302.JPG

Certo, il giallo sarebbe dovuto essere bianco, ma come avrei dovuto fare? Meglio lasciarlo così. Comunque ho continuato a modellare e impastare fino ad ottenere questo risultato.

DSC_1303.JPG

Ora è nel forno. La domanda che mi faccio è: che succederà al colore? Se ne andrà con la cottura? Speriamo di no. Con tutto il lavoro che c'è voluto per farla!

UPDATE:
La crostata non è più molto tricolore. Speriamo sia almeno buona come il solito.

DSC_1310.JPG

Anche la Bubina è un po' perplessa.

DSC_1309.JPG

 

Pin It

3 commenti:

Zion ha detto...

dio quanto è bella la boo. Incredibile foto! Occhi, sguardo, espressione, è un quadro!!!!

E la crostata prima della cottura era troppo bellina!!! Spero sia buona.

Momo ha detto...

Zion, hehe, si la Boo è proprio una bella micia. La foto ha qualche problemino di colore, ma è carina. Ah, la crostata è super deliziosa. Vieni a mangiarne una fetta? :-)

Zion ha detto...

sarebbe bello! un giorno, chissà :-)

Posta un commento

Se stai per lasciare un commento, ti ringrazio fin d'ora. Io mi nutro di commenti! Risponderò appena il tempo me lo permette. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...