28 marzo 2011

Contatto con iPad 2 e con Hollister

Buongiorno gente! Qui nelle lande dolomitiche il tempo è grigio e svogliato. Stamattina na' faticaccia alzarsi dal letto! Col cambio di fuso orario e nonostante sia andato a letto alle 22.30, è stata dura. In effetti eran pure sempre le 6 di mattina del vecchio orario... Ieri, approfittando dell'uggiosa giornata, mi sono sparato due ore e mezzo di viaggio per andare a fare un po' di compere all'Orio Center, vicino all'aeroporto di Bergamo. Immerso in decine di negozi che non ho mai la possibilità di frequentare, mi sono sbizzarrito in ore e ore di incursioni e perlustrazioni varie. Naturalmente non poteva mancare una visita approfondita a quello che, ad oggi, è l'Applestore più vicino a me.

DSC_2383.JPG

Inaugurato il 25 settembre 2010, il punto vendita Apple era molto ben frequentato da curiosi di ogni tipo, ansiosi di avvicinare la star del momento, iPad 2.

DSC_2387.JPG

Ed eccolo nelle mie mani. Uscito solo due giorni fa e subito assaltato in tutti i punti vendita. Una veloce chiacchierata con i commessi Apple, mi ha fatto accertare che in questo momento all'Applestore Orio Center non c'è nessun iPad 2 disponibile, non sono ordinabili e non si sa quando arriveranno altre scorte. Ho chiesto a che ora erano andati esauriti gli iPad 2 venerdi 25, il giorno del lancio, ma come è solito fare in casa Apple, bocche cucitissime.

DSC_2386.JPG

Il dispositivo è eccezionalmente veloce, leggero, e... affascinante. La sua facilità intrinseca di utilizzo lo rende un gingillo tecnologico molto cool, più di portatili e computer vari. Questa è la sensazione stando all'interno dell'Applestore e osservando gli utenti girovagare tra i tavoli dove avviene una cosa difficilmente replicabile: la presenza simultanea di tutti i prodotti Apple, con pari visibilità ed esposizione. In questo frangente ci si accorge dell'attrazione che esercita iPad.

DSC_2385.JPG

Ho notato un grande affollamento e interesse per l'iPad in versione bianca.

DSC_2388.JPG

Ieri sono entrato di decine e decine di negozi, ma questo che vedete qui sotto, ha subito attratto la mia attenzione ancora prima di varcarne la soglia. Probabilmente molti di voi hanno già intuito di cosa sto per parlarvi, ma per me era ed è una novità assoluta. Sapete com'è, abitando sui monti... :-)

DSC_2390.JPG

Ecco il punto vendita. Vi sembra un negozio normale? Ed in effetti non lo è. Da fuori si intravede poco e niente. Non ci sono insegne ne vetrine con merce in esposizione. Tra le finestre si percepisce un ambiente illuminato ben poco e si sente musica abbastanza altina. Si tratta di uno dei tre punti vendita italiani Hollister Co, marchio che fa parte della famiglia Abercrombie & Fitch.

Hollister

Spiego un po' meglio citando Wikipedia:

Hollister Co. è un marchio di moda appartenente ad Abercrombie & Fitch, inizialmente indirizzato alla categoria 14-18 anni. Il marchio si ispira all'ambiente della California del sud ed in particolare alla figura dei surfisti.

Il primo negozio Hollister è stato aperto nel luglio 2000, a Columbus in Ohio. Nonostante Hollister abbia aperto nel 2000, molti capi di abbigliamento venduti recano la scritta since 1922 (dal 1922), basandosi su una storia del marchio inventata. I negozi Hollister si caratterizzano per la particolare facciata, costruita simile a quella delle capanne californiane.

Il 25 ottobre 2008 è stato aperto a Londra il primo negozio al di fuori degli Stati Uniti e del Canada. In Italia sono presenti tre store: il primo è stato aperto a Roma, nel centro commerciale Romaest, a dicembre 2009; il secondo a Orio al Serio in provincia di Bergamo, nel centro commerciale Oriocenter e il terzo a Carugate, nel centro commerciale Carosello, entrambi aperti a dicembre 2010.

Ma guarda un po' te il caso: tre aperture italiane in tre centri commerciali dove sono presenti altrettanti Applestore. 
Comunque lo stile Abercrombie si vede nettamente una volta varcata la soglia del negozio. Un tipo in infradito fa entrare poche persone alla volta per evitare sovraffollamenti. Una volta entrati, quello che colpisce è l'ambiente, estremamente americano, con luci spot soffuse, tavole da surf ovunque, un profumo nell'aria tipico dei punti vendita Abercrombie, videowall che mostrano ambienti californiani. I prezzi sembrano abbordabili e lo stile è carino. Ecco alcuni esempi tratti dal sito ufficiale Hollister Co.

DUDES

Schermata 2011-03-28 a 08.49.12.png

Schermata 2011-03-28 a 08.49.59.png

Schermata 2011-03-28 a 08.49.47.png

Schermata 2011-03-28 a 08.50.42.png

Schermata 2011-03-28 a 09.09.04.png

Schermata 2011-03-28 a 09.08.52.png

BETTYS
Schermata 2011-03-28 a 09.06.55.png
Schermata 2011-03-28 a 09.08.12.png
Schermata 2011-03-28 a 09.08.21.png
Schermata 2011-03-28 a 09.07.20.png
Schermata 2011-03-28 a 09.07.35.png
Dopo un veloce giro di perlustrazione, sono uscito a mani vuote. L'idea di comprarmi una camiciola californiana e tornarmene su a 1000 metri d'altezza con 8 gradi e una primavera appena iniziata, non mi allettava molto. Poi sinceramente preferisco la linea Abercrombie, più metropolitana e versatile.
Pin It

1 commento:

Stnd ha detto...

iPad 2 (con accessori vari) ordinato alle 3 di notte: spedizione prevista il 15 aprile, consegna prevista il 28 aprile. Credo che prima di aver spedito quelli ordinati online sarà difficile che arrivino altri nei negozi. Possibile che non riescano a produrne tanti quanto le richieste? Che sia marketing anche questo?
L'iPad 1 adesso è ovviamente in vendita... Ciao Momo!

Posta un commento

Se stai per lasciare un commento, ti ringrazio fin d'ora. Io mi nutro di commenti! Risponderò appena il tempo me lo permette. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...