17 giugno 2010

Il disastro targato BP

BP, due lettere che ci rimbalzano spesso nella testa in questi giorni. British Petroleum, una azienda con 102 mila dipendenti sparsi in tutto il mondo che fattura qualcosa come 367 miliardi di dollari l'anno, quasi 300 miliardi di euro (578 mila miliardi delle vecchie lire) e che guadagna circa 21 miliardi di dollari l'anno. Nel 2005 questa compagnia petrolifera era al primo posto come fatturato a livello mondiale. Eppure, questi signori nonostante le risorse che potrebbero mettere in campo vista la loro potenza economica, a due mesi dal disastro che sta avvenendo nel golfo del Messico, non sono ancora riusciti a porre rimedio definitivamente alla "sporca faccenda", al disastro ambientale per eccellenza, alla catastrofe ecologica più grande di tutti i tempi.
Anzi, con grande faccia tosta chiedono aiuto: se avete idea di come fare a chiudere quella maledetta falla, potete fare una telefonatina a questo numero: +1 281 366 5511, chissà che non vi sgancino un milioncino di euro per ringraziarvi. Se invece sentite l'esigenza di reclamare o di dirgliene 4, potete usare questa pagina del loro sito per farlo. Vi ascoltano. Non è incredibile? Anzi han messo in piedi una intera sezione del sito per informare, aggiornare, far vedere ciò che stanno facendo per "pulire dove hanno sporcato".
Questa è la situazione nel golfo del Messico aggiornata a pochi giorni fa:

Ma da questa mappa non si può "apprezzare" quello che sta realmente avvenendo in quei luoghi. Ecco alcune foto che mostrano ciò che l'occhio umano può vedere in superficie. Immaginate cosa sta avvenendo sotto il livello del mare.

Io non ho parole.
(TPP) 40 minuti.

Pin It

5 commenti:

Ulisse Mariangeli ha detto...

E' scioccante sapere che si sta vivendo la propria vita in contemporanea con la più grande devastazione ecologica del mondo (credo mai avvenuta prima in questi termini)...
comunque, solo un appunto per rendere ancora più incisivo il tuo post...
367 miliardi di dollari equivalgono sì a circa 300 miliardi di €, ma non a 578 miliardi delle vecchie lire....bensì a 578 MILA MILIARDI di £...O.o

Momo ha detto...

Ulisse, infatti mi son dimenticato il "mila", che in questo caso non è uno yogurt prodotto a Bolzano ma qualcosa di ben peggiore! Correggo subito. Grazie.

Khassad ha detto...

Io mi sento un po' colpevole di tutto ciò, la BP non è altro che l'estensione di noi stessi. Perchè bene o male tutto questo iper-sfruttamento delle fonti energetiche, soprattutto del petrolio, avviene anche per la mia (nostra) pretesa di usare l'auto quando e quanto vogliamo. Smuoviamo macchinoni da 5 posti per muoverci da soli anche solo per pochi metri. E sono sempre più frequenti le famiglie in cui ciascun componente ha la propria automobile. Per dare un drastico taglio a tutto questo sfruttamento dovremmo limitarci ad un'auto per nucleo familiare, a non usarla per gli spostamenti per cui esistono alternative, etc. Non è semplice, ma è possibile.

Anonimo ha detto...

Tutto cio' è stato provocato dall'animale piu' intelligente esistente sul globo.
Ciao
Silvano

Anonimo ha detto...

Si, Khassad, anche io in un primo momento mi sono sentita colpevole e in alcune circostanze mi ci sento ancora ma non credi che il nostro modo di vivere e di sfruttare Madre Natura sia voluto dai potenti di questo mondo? Se chi ci governa lavorasse nel rispetto della comunità farebbe delle scelte diverse e non permetterebbe questo sfrenato consumismo in ogni campo...Secondo me tanto si può fare, nell'educare il bambino al rispetto di chi e di ciò che lo circonda e prendendo ad esempio Paesi sensibili come la Svizzera.
Ciao ragazzo, Princess

Posta un commento

Se stai per lasciare un commento, ti ringrazio fin d'ora. Io mi nutro di commenti! Risponderò appena il tempo me lo permette. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...