24 giugno 2010

Finalmente verde!

Ricordate il lavoro di risistemazione in giardino iniziato la scorsa estate nella parte davanti casa? Ricordate che l'erba seminata a fine agosto 2009 non aveva attecchito adeguatamente nonostante dopo tre giorni fossero spuntati i primi fili d'erba? La mia paura era che esistesse un problema di spessore della terra troppo esiguo perchè l'erba potesse germogliare adeguatamente. Ho provato a riseminare questa primavera nella speranza che il problema sparisse.
Ora posso finalmente dire che con due concimazioni e tre tosature, ho un prato soddisfacente anche nella nuova parte "zen" del giardino.
Confrontiamo un pò di foto:
La situazione questa primavera:
E la situazione ora:
Questo scatto è stato fatto subito dopo la semina a fine agosto 2009.
Ed ecco come si presenta la stessa zona adesso.
Il concime devo dire che ha dato una grossa mano, ma anche il caldo e la pioggia dei giorni scorsi. Purtroppo qui a 1000 metri d'altezza, il prato è in condizioni ottimali solo per pochi mesi, soprattutto per colpa della neve che copre il manto erboso da novembre ad aprile. In compenso sono immune dai grandi caldi che durano diverse settimane e che fanno soffrire il prato fino a renderlo giallo e rinsecchito.
Ricordate comunque di non far mancare al vostro prato le solite attenzioni basilari che sono fondamentali per avere un bel praticello, morbido, uniforme, calpestabile e senza erbacce:
1) Concimare con concimi per manti erbosi a base di potassio che aumenta la robustezza del filo d'erba, riduce l'attacco di funghi e malattie e regola l'afflusso idrico all'erba. Queste concimature sono da fare prima dell'estate e prima dell'inverno.
2) Bagnare con regolarità il prato, anche ogni giorno se necessario. Se avete un impianto di irrigazione il gioco sarà semplicissimo. Se dovete irrigare a mano, sarà decisamente più difficile essere costanti e bagnare uniformemente.
3) Estirpare manualmente appena nascono, tutti i tipi di erbaccia, soprattutto quelle a foglia larga, ma anche tarassaco e trifoglio. Se sarete costanti e l'appezzamento di prato non è enorme, riuscirete a controllare l'avanzata delle erbacce anche senza diserbanti. Altrimenti fate uso di prodotti appositi scegliendo un periodo non piovoso, irrigando le zone infestate con un innaffiatoio.
(TPP) 25 minuti.
Pin It

3 commenti:

Stnd ha detto...

Complimenti, il giardino è bellissimo e la nuova parte "zen" è meravigliosa!

Zion ha detto...

veramente molto scenografico, che bravo momo!

Anonimo ha detto...

Sembra un'oasi di pace ^_^
ciao Amelia

Posta un commento

Se stai per lasciare un commento, ti ringrazio fin d'ora. Io mi nutro di commenti! Risponderò appena il tempo me lo permette. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...