09 giugno 2010

FIFA World cup 2010. Vademecum del buon tifoso

Ci siamo gente! Tra poco più di 36 ore inizierà ufficialmente la 19° edizione del Campionato del mondo dello sport più amato e nello stesso tempo più odiato dell'intero globo terrestre: il calcio.
Siete pronti per fare il tifo? Avete tutto ciò che vi occorre per non trovarvi impreparati? Allora ci pensa Momo con uno dei suoi iper-riassunti tutto immagini e dati che non badano a fronzoli.
Partiamo da un pò di storia che non fa mai male.
Ecco l'insieme di tutti gli stemmini delle varie edizioni della Coppa del Mondo.
Quest'anno la nazione scelta per ospitare i mondiali sarà per la prima volta uno stato africano: il Sudafrica. Ecco il logo ufficiale di questa edizione.
Gli stadi che ospiteranno le partite saranno 10, eccoli:
Il campionato durerà esattamente un mese: dall'11 giugno all'11 luglio 2010.
La mascotte dei mondiali 2010 sarà Zakumi, un simpatico leopardo con la criniera verde.
Il pallone ufficiale sarà prodotto da Adidas e si chiamerà Jabulani, che in lingua bantu isiZulu, una delle undici lingue ufficiali della Repubblica Sudafricana, significa "Festeggiare". Eccolo.
Sembra sia un pallone super tecnologico. Conformazione tridimensionale dei pannelli del pallone, otto elementi tridimensionali di forma sferica in EVA e TPU saldati termicamente tra loro che si congiungono armonicamente attorno alla carcassa interna: il risultato è una sfericità perfetta. Le "aero grooves" quelle scanalature che vedete sulla superficie e che circondano l’intero pallone conferiscono proprietà ineguagliabili di stabilità in volo e rendono questo pallone il più preciso tra quelli realizzati da adidas. Test comparativi approfonditi condotti dalla Loughborough University, in Inghilterra, numerose prove nella galleria del vento e nel laboratorio dei palloni da calcio di adidas a Scheinfeld confermano le caratteristiche uniche di "JABULANI".
E sapete che ne pensano i giocatori, coloro che dovranno usarlo? Ecco alcuni commenti:
Buffon: «E' assolutamente inadeguato e credo che sia vergognoso far disputare una competizione così importante, alla quale prendono parte tanti campioni, con un pallone del genere»
Julio Cesar: «Un pallone da supermercato»
Casillas: «È davvero triste il fatto che una competizione così importante come i Mondiali debba essere giocata con un pallone davvero orrendo»
Bene, cominciamo proprio bene!
Altra curiosità su Jabulani. Vediamo come viene costruito con questo breve video. A chi pensa che assemblare un pallone sia una scemenza, consiglio di rimangiarsi le parole!
L'inno ufficiale dei modiali sudafricani sarà cantato da Shakira e si chiama Waka Waka. Sicuramente avrete già avuto modo di sentirlo alla radio, è un brano coinvolgentissimo da ascoltare a tutto volume. Bravissima Shakira a cantare ma anche a ballare le danze tribali africane. Ecco il video:
Il trofeo della Coppa del mondo penso lo conoscano anche i marziani, ma una bella occhiata da vicino non fa mai male.
Ideata e disegnata dall’orafo e scultore italiano Silvio Gazzaniga, prodotta dall’oreficeria Bertoni di Milano, è diventata il simbolo della massima manifestazione calcistica internazionale. Rappresenta la gioia e la grandezza dell'atleta nel momento della vittoria; due atleti stilizzati, che esultando sorreggono il mondo. È alta 36,8 cm, è in oro massiccio a 18 carati, il diametro della base è di 13 cm, e pesa poco più di 6 kg.
A partire dai mondiali di calcio di Germania 2006 in poi, la FIFA ha stabilito che il trofeo originale non viene più dato in prestito alla nazionale di calcio vincitrice dell’edizione, che in precedenza lo deteneva nella propria sede della sua federazione per quasi 4 anni, ma viene solo consegnato durante la cerimonia di premiazione al capitano della squadra vincente per i festeggiamenti dopo la finale.
Dopo la cerimonia la FIFA regala alla federazione vincitrice del torneo una copia fedele dell’originale; infatti, l’Italia campione in carica possiede una fedele replica.
La copia è praticamente uguale all’originale, ma è in leghe metalliche verniciate d’oro, è leggermente più bassa e all’interno è vuota; pesa circa 1 kg contro i 6 di quella originale. Inoltre in mezzo ai cerchi verdi di malachite, sul retro non ha la scritta FIFA World Cup come sul davanti, bensì una targhetta che riporta l’edizione del mondiale con la nazione vincitrice; infine sotto il piedistallo non ha incisi i nomi delle nazionali che l’hanno vinta dal 1974.
La coppa autentica viene custodita all’interno di una valigia di sicurezza d’acciaio e tenuta dalla FIFA nella sua sede a Zurigo. L’esposizione dell’originale è limitata a pochi casi, come durante le cerimonie ufficiali FIFA (sorteggi, conferenze...), o in particolari eventi di beneficenza legati al calcio.
Il motivo di questa decisione di non dare più il trofeo originale in prestito alla squadra campione del mondo è dovuta ai numerosi danni che il trofeo ha subìto in quasi 22 anni di prestito alle federazioni vincitrici, come segni di cadute, scollature delle due bande di malachite e perdita del colore.
Questa coppa è stata assegnata per la prima volta nel 1974 alla Germania occidentale.
E passiamo alle nazioni che parteciperanno al mondiale 2010. Sono 32.
L'Italia partecipa per la 17° volta ai campionati del mondo ed è stata vincitrice per ben quattro volte
Italia 1934, Francia 1938, Spagna 1982 e Germania 2006.
Le squadre vincitrici nelle varie edizioni:
1930 Uruguay
1934 Italia
1938 Italia
1942 non disputato
1946 non disputato
1950 Uruguay
1954 Germania
1958 Brasile
1962 Brasile
1966 Inghilterra
1970 Brasile
1974 Germania Ovest
1978 Argentina
1982 Italia
1986 Argentina
1990 Germania Ovest
1994 Brasile
1998 Francia
2002 Brasile
2006 Italia
La nazionale Brasiliana è la nazione che ha vinto più coppe del mondo: 5.
Quest'anno siamo inseriti nel gruppo F insieme a Paraguay, Nuova Zelanda e Slovacchia.
Le partite che disputeremo sicuramente saranno 3, ecco le date:
ITALIA-PARAGUAY • LUN 14 GIUGNO 2010 • ORE 20.30 • RAI 1, SKY SPORT (Cape Town)
ITALIA-NUOVA ZELANDA • DOM 20 GIUGNO 2010 • ORE 16 • RAI 1, SKY SPORT (Nelspruit)
SLOVACCHIA-ITALIA • GIO 24 GIUGNO 2010 • ORE 16 • RAI 1, SKY SPORT (Jhoannesburg)
Per chi non ha Sky e vuole sapere che partite manderà in onda la RAI, può consultare questa tabella ufficiale che verrà completata nel corso del mondiale.
La nostra formazione quest'anno è questa:
Il nostro Commissario tecnico è Marcello Lippi.
Ecco le facce di tutti i giocatori divisi per ruolo e partiti proprio ieri notte per il Sudafrica:
PORTIERI
Gianluigi Buffon
Morgan De Sanctis
Federico Marchetti
DIFENSORI
Leonardo Bonucci
Fabio Cannavaro
Domenico Criscito
Gianluca Zambrotta
Salvatore Bocchetti
Giorgio Chiellini
CENTROCAMPISTI
Mauro German Camoranesi
Daniele De Rossi
Christian Maggio
Ivan Gennaro Gattuso
Claudio Marchisio
Angelo Palombo
Simone Pepe
Andrea Pirlo
Riccardo Montolivo
ATTACCANTI
Antonio Di Natale
Alberto Gilardino
Vincenzo Iaquinta
Giampaolo Pazzini
Fabio Quagliarella

La nostra divisa ufficiale è fornita da Puma.
Rispolveriamo anche il nostro inno nazionale:
Il testo:
Fratelli d’Italia
L’Italia s’è desta,
Dell’elmo di Scipio
S’è cinta la testa.
Dov’è la Vittoria?
Le porga la chioma,
Ché schiava di Roma
Iddio la creò.
Stringiamoci a corte
Siam pronti alla morte
L’Italia chiamò.
Noi siamo da secoli
Calpesti, derisi,
Perché non siam popolo,
Perché siam divisi.
Raccolgaci un’unica
Bandiera, una speme:
Di fonderci insieme
Già l’ora suonò.
Stringiamoci a coorte
Siam pronti alla morte
L’Italia chiamò.
Uniamoci, amiamoci,
l’Unione, e l’amore
Rivelano ai Popoli
Le vie del Signore;
Giuriamo far libero
Il suolo natìo:
Uniti per Dio
Chi vincer ci può?
Stringiamoci a coorte
Siam pronti alla morte
L’Italia chiamò.
Dall’Alpi a Sicilia
Dovunque è Legnano,
Ogn’uom di Ferruccio
Ha il core, ha la mano,
I bimbi d’Italia
Si chiaman Balilla,
Il suon d’ogni squilla
I Vespri suonò.
Stringiamoci a coorte
Siam pronti alla morte
L’Italia chiamò.
Son giunchi che piegano
Le spade vendute:
Già l’Aquila d’Austria
Le penne ha perdute.
Il sangue d’Italia,
Il sangue Polacco,
Bevé, col cosacco,
Ma il cor le bruciò.
Stringiamoci a coorte
Siam pronti alla morte
L’Italia chiamò

Altri inni famosi che è sempre un piacere risentire:
Germania

Francia

Inghilterra

Spagna

U.S.A.

Brasile

Argentina

I link utili:
Sito ufficiale FIFA
Speciale Mondiali del Corriere.it
Speciale Mondiali RAISPORT
Dati e classifiche da Wikipedia
Penso che ora vi manchi solo una bella bandiera e una trombetta per essere a posto.
Non mi resta che concludere, per ora, con un Forza Azzurri!!!
(TPP) 3 ore.
Pin It

2 commenti:

Maos ha detto...

Bah, a me l'inno dà quasi fastidio. Waka Waka è un pezzo insignificante che scimmiotta ritmi e atmosfere ben più coinvolgenti e profonde, quelle di un paese grandissimo e profondissimo, dal punto di vista musicale e non solo, come l'Africa. Il minimo che avrebbero dovuto fare era lasciare l'incombenza a un musicista di calibro locale, e non ce ne sono affatto pochi.

Trovo quasi offensivo che abbiano puntato sull'ennesima gnocca sulla cresta dell'onda... facendola poi ballare pure coi bambini!

Momo ha detto...

Maos, avevi la luna storta quando hai scritto questo commento? Per quel che riguarda l'inno non so che dirti. Questione di gusti. A me piace.
Waka waka, non è un pezzo insignificante, anzi. Deve esprimere gioia e lo fa alla grande. Inizialmente era stato incaricato proprio un musicista locale, Akon (http://it.wikipedia.org/wiki/Akon) per comporre il brano dei Mondiali, ma poi dev'essere andato storto qualcosa.

Posta un commento

Se stai per lasciare un commento, ti ringrazio fin d'ora. Io mi nutro di commenti! Risponderò appena il tempo me lo permette. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...