02 agosto 2009

Il pizzaiolo perfetto

Beh, oggi ho superato me stesso. Ho fatto delle pizze così buone che non ci potevo credere neppure io. Ho acceso il forno ben tre ore prima di pranzare e l'ho portato lentamente a 250 gradi. Naturalmente sto parlando del forno a legna, non di quello elettrico. Le braci sprigionavano un calore micidiale ma ancora non bastava. Il segreto per fare delle ottime pizze sta nella pietra refrattaria che fa da pavimento al forno. Deve essere rovente altrimenti la pizza non cuoce correttamente e rimane cruda sotto. Comunque, ho fatto scongelare per 5 ore i panetti già pronti che trovo al supermercato, ho preparato il pomodoro con della passata rustica, ho aggiunto il sale, l'olio e l'origano. Ho mischiato abbondantemente e ho lasciato riposare. Poi ho tagliato dei dadini molti piccoli di Pizzottella e ho aspettato che il forno fosse pronto. Siccome la prima pizza non viene mai perfetta (almeno così dicono i pizzaioli) ho fatto una velocissima prova con solo un pò di pomodoro.Era già fantastica questa: croccante al punto giusto, gustosa, salata alla perfezione e con quello speciale aroma di cottura a legna che fa di questo piatto una prelibatezza inimitabile. E così sono partito con le cotture ufficiali. Ecco la pizza prima di essere infornata. Ed ecco la stessa pizza esattamente 4 minuti dopo.
Il tempo di cottura è estremamente veloce e non ci si può distrarre neppure un secondo. Ogni pizza è diversa dalla precedente e la cosa bella è che hanno tutte questo aspetto rustico tipico delle pizze napoletane.
Insomma oltre a gustare una pizza fantastica come neppure in pizzeria, mi sono anche divertito una cifra, non si vede?Dopo due ore il forno era ancora a 150 gradi. Poi tutti in casa.
(TPP) 15 minuti. Pin It

6 commenti:

rob_ ha detto...

...faaaaaaaame!
bravissimo!

Zion ha detto...

mamma mia la pizza fatta in casa con il forno a legna è fantastica! che fame che mi viene solo a guardarle... :-)
ehehe e che faccino da diavoletto che hai! :D

Anonimo ha detto...

Sei grande, come al solito.
Non basta avere il barbecue bisogna anche sforzarsi di capire come usarlo al meglio.
Bravo.
Silvano

Anonimo ha detto...

In quanti eravate?
Poi scusa, quando fai ste' cose perche' non fai un fischio? a pizza e birra nessuno si tira indietro.

.Silone.

ha detto...

Maury
bravo belle le pizze!
Ma........
Adesso devi imparare a fare...... anche la pasta della pizza fatta in casa eh!
Non puoi fermarti lì, al panetto comprato al supermercato!!
Se hai bisogno di alcuni segretucci, sono bel lieta di svelarli a te!
Saluti a tutti!

Momo ha detto...

rob, ogni volta che guardo ste foto vien fame pure a me. E' una cosa pazzesca.

Zion, diavoletto si!

Silvano, grazie mille, ma l'esperienza me la son fatta chiedendo un pò di dritte a pizzaioli amici.

Silone, Eravamo in 4. Non in tanti. La prossima volta metto un invito ufficiale nel blog eh!

Là, c'hai ragione anche tu. Ma non so se verrebbe lo stesso in questo modo con la pasta fatta in casa. Ho l'impressione che si alzi troppo la pasta e diventi una pizza altissima. Grazie per la fiducia che riponi su di me per i tuoi segreti culinari. Un abbraccione a tutti!

Posta un commento

Se stai per lasciare un commento, ti ringrazio fin d'ora. Io mi nutro di commenti! Risponderò appena il tempo me lo permette. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...