12 agosto 2009

Il nuovo muretto a secco

Eccomi qui! E' un pò che manco dal mio blog, ma quando sei occupato come lo sono io in questi giorni, non è facile trovare anche il tempo per sedermi mezz'ora davanti al mac per raccontarvi cosa e come procedono i lavori in giardino, che ad oggi è la mia unica occupazione in questi caldi giorni agostani.
Come sospettavo la cotruzione del nuovo pezzo di muretto con annessa scaletta, mi sta facendo perdere un sacco di tempo. E' un lavoro menoso e di molta pazienza e non sempre ne ho a sufficienza. Tanto poco ci è voluto a demolire il pezzo di muretto fatto anni fa, e una vita ci vuole ad incastrare le pietre in modo che tutto sia visibilmente apprezzabile. Iniziamo con le foto che ogni tanto scatto durante i lavori. Lo faccio per due motivi: postarle sul blog per voi, e avere una cronostoria di ciò che viene fatto in giardino. Ecco qui l'inizio della costruzione del muretto con la posa delle prime pietre.In quest'altra foto sono passate parecchie ore dalla foto precedente.
La scaletta a due gradini che porterà al piccolo nuovo pianoro che ho creato.
Nella zona piana, il lavoro è quasi fermo proprio a causa del muretto.
Si vedono i tubi dell'irrigazione neri, il tubone verde per lo scolo dell'acqua e i sassetti di porfido per il drenaggio dell'acqua.
Ancora il muretto a secco fatto con le pietre di porfido che vengono tenute insieme con poco cemento messo nelle zone non visibili.
Altri saassetti sono stati aggiunti.
E il muretto, dopo due giorni di lavoro, è a buon punto.
Calcolate che la terra coprirà circa 10 cm di muretto e quindi i primi gradini della scala non saranno così alti come li vedete ora.
Qui due scatti che mostrano i tombino che ho recentemente costruito per lo scolo dell'acqua della grondaia che aveva problemi molto gravi. Putroppo i problemi non sono risolti ancora del tutto.
Ieri sera c'è stato un altro mega temporale con acquazzone molto potente. Il tombino ha retto bene fino a quando una manciata di aghi di larice non ha ostruito la retina che fa da filtro. Nel giro di 4 minuti il tombino era pieno e a iniziato a strabordare acqua in giardino ad un ritmo allucinante. Devo quandi fare una modifica: ho pensato di applicare una curva rivolta in giù, più un pezzo di tubo dritto proprio all'imbocco dove scola l'acqua. In questo modo gli aghi di larice dovrebbero rimanere a galla e l'acqua dovrebbe uscire più sotto, dal pezzo di tubo aggiunto. All'incirca così:
Ma funzionerà correttamente senza intasarsi di nuovo? Avete altre idee?
Queste son foto di oggi pomeriggio. Il muretto è quasi ultimato.
Domani mattina conto di finirlo e poi di proseguire spedito nella stesura della terra.
(TPP) 40 minuti. Pin It

3 commenti:

Anonimo ha detto...

ti suggerisco di vistitare il sito eurobeton trovi dei pozzetti con una specie di secchiello che raccoglie lo sporco prima del tubo di scarico finale

Zion ha detto...

cmq l'idea della tubatura che pesca l'acqua più in basdso è intelligente! spero che funzioni!!!
io torno a dipingere casa ora...sigh! che fatica!!! :-P

Momo ha detto...

Anonimo, grazie del consiglio. Ora mi documento un attimo.

Zion, non so se funzionerà. Mi sa che dovrò attendere il prossimo temporale per saperlo. Buona tinteggiatura!

Posta un commento

Se stai per lasciare un commento, ti ringrazio fin d'ora. Io mi nutro di commenti! Risponderò appena il tempo me lo permette. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...