08 maggio 2009

Materie prime

Ieri, a distanza di un quarto d'ora l'una dall'altra, sono arrivate sia la sabbia da fiume (50 euro per 2 metri cubi), che la terra di campo (100 euro per 5 metri cubi). Come vedete il contatore degli euro sale veloce quando bisogna fare grossi lavori in giardino.
La sabbia, vabbè, è sabbia, ma la terra che mi son fatto portare è veramente ottima. E' terra che aveva mio fratello nell'appezzamento di terreno dove ha costruito casa. Ironia della sorte, l'ha venduta perchè gli avanzava e io sono andato a ricomprarla dopo mesi e mesi, sempre dalla stessa persona. Una terra coltivata e concimata a letame per anni e anni e che ha assunto una composizione mostruosamente matura e perfetta per il prato. Una prova che si può fare per capire che terra abbiamo davanti è quella di prenderne una manciata e stringerla nel pugno. Alla riapertura deve potersi risfaldare velocemente e non rimanere compatta come la creta (terra troppo argillosa), ma neppure non compattarsi per nulla come la polvere.Comunque, il prossimo lavoro è asportare uno strato di circa 7-10 cm per eliminare tutta l'erba, il muschio e le infestanti che popolavano questo pezzo di prato, dopodichè entrerà in scena la motozappa che ho noleggiato. Dalla foto qui sotto la terra sembra bella nera e di ottima qualità, vi assicuro che non è così. Argillosa, dura, asfittica, non lascia filtrare l'acqua come dovrebbe, ed è per questo che dovrò aggiungere sabbia e terra buona. Vi tengo aggiornati eh!(TPP) 11 minuti. Pin It

1 commento:

Saint Andres ha detto...

Mi raccomando un bel documentario che poi mandiamo tutto a National Geographic :D mi piacciono un sacco questi post dove spieghi tutto con parole davvero semplicissime!

Posta un commento

Se stai per lasciare un commento, ti ringrazio fin d'ora. Io mi nutro di commenti! Risponderò appena il tempo me lo permette. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...