25 aprile 2009

All'improvviso Gigi D'Agostino

Fate play e iniziate a leggere.

Ieri sera, come all'improvviso, ho fatto una sorpresa ad una persona a me cara e PUM! siamo andati a Caldonazzo. E voi direte: e che cazzo di posto è? Un posto come tanti, solo che ieri notte in una discoteca in riva al lago dell'omonimo paesello trentINO c'era, manco a farlo per rima, Gigi D'AgostINO!!! La voglia di vedere questo Deejay dal vivo era tanta, sentire i suoi pezzi mixati e vedere la folla che salta al ritmo di L'amour toujours, ecc...
Ma le cose non sono mai come te le aspetti. Siamo entrati quasi per primi (14 euro di ingresso) e poi via via la sala della discoteca si è riempita. All'ingresso i soliti buttafuori gasatissimi che pensano di essere quelli che fanno il lavoro più figo del mondo, ti avvisavano che le macchine fotografiche erano out e che il divo Gigi Dag non si sarebbe potuto fotografare. Ma io già lo sapevo e poi mai e poi mai mi sarei portato la D90. Quindi le foto che vedete son state fatte con una compattina e con l'iPhone. In questa postazione avrebbe suonato il dio GigiIl deejay si è fatto costruire un recinto di teli neri e un transenname davanti alla consolle per non essere avvicinato. Intorno alle 22,30 ha fatto finalmente il suo ingresso.
Quello che mi sarei aspettato e quello che avrei fatto io se fossi stato nei suoi panni:
Via la musica tappeto che era andata fino a quel momento, abbassamento delle luci completo, suoni ad alto volume con effetti attesa, attivazione del fumo da discoteca. Comparsa davanti alla folla urlante con attacco di L'amour toujours (versione un pò special), saluto alla folla. Durante la serata musica tecno sapientemente mixata intervallata dai suoi successi incitando un pò la folla. Quello che invece è successo: ingresso di Gigi nel modo più normale possibile, look tipo Bono degli U2, sistemazione dei cd, via la giacca, e sguardo verso la consolle, poi inizio della serata in modo tranquillissimo con brani da discoteca molto tecno am con bassi giri di BMP. Nessun saluto al pubblico, sfoggio della sua inseparabile cuffia bianca trapuntata, proseguimento per due ore passando pezzi assolutamente troppo tecno martellantissimi e niente pezzi famosi suoi se non qualcosina delle cose nuove che ha fatto recentemente ma in versioni talmente strane che si stentavano a riconoscere. Dopo l'una e mezza finalmente arriva l'amour toujuors ma anche qui in una versione assurda, quasi irriconoscibile. La folla non aspettava altro e lui si è comportato da quello che gli devi elemosinare i pezzi a forza. Bah! Ha messo altra roba super tecno fino alle due di notte quando se n'è andato, roba veramente molto molto martellante ma veramente troppo tecno per i miei gusti e molto poco melodica. Il tipo però mixa da dio, e ci mancherebbe!
Nonostante il suo staff circondasse ridicolmente la sua "isola" (per proteggerlo da cosa non si sa), sono riuscito a fargli due tre scattini. E' stata anche l'occasione per riavvicinarmi allo strano e variegato mondo del popolo della notte che non vedevo da un sacco di anni. la cosa che mi ha colpito di più è un aggeggino luminoso che un sacco di ragazzi e ragazze si facevano circolare tra i denti e la lingua. Sono rimasto scioccato. Ma a che cazzo serve??? Sto diventando vecchio per queste cazzate. Ma è una moda presente solo qui o c'è anche da voi? Ecco uno di questi affari caduto per terra a qualcuno. Sono di color arancio o verde fluo e non so minimamente come si possano chiamare: illumina denti?? :-) Poi i ragazzi sono pettinati tutti allo stesso modo: capelli lunghi tirati dritti e per aria col gel, tipo Bastard of sons... E poi le solite cose, lunghe code al bar, musica ad un volume che ancora adesso, dopo 8 ore ho le orecchie che mi fischiano.
Insomma sto Gigi d'Agostino mi ha parecchio deluso. Ragazzo, tiratela di meno e interagisci di più col pubblico! E soprattutto metti i tuoi pezzi e non astrusi al punto che sono irriconoscibili, ostrega! Pin It

9 commenti:

Anonimo ha detto...

Forse sono starlight! ma non saprei non frequento da anni le discoteche... hihihih
Comunque sentirò dei ragazzi giovani che mi dicono in merito!
Stefano

Anonimo ha detto...

Starlight.

http://it.wikipedia.org/wiki/Lightstick

Saint Andres ha detto...

Ho sempre saputo che caratterialmente non fosse proprio un pezzo di pane il nostro GiGi, quindi non mi stupisco più di tanto...
In ogni caso negli ultimi anni dopo che l'italo dance ha cominciato a sentire il peso della musica house ha cambiato genre, buttandosi su creazioni meno melodiche, più techno, non necessariamente veloci da decisamente più "brutali". Ecco a quel punto ho cominciato a staccarmi pur ascoltando qualcosina con nostalgia dei vecchi tempi.

Khassad ha detto...

Le starlight... le usavo 15 anni fa per pescare al buio.

Zion ha detto...

che triste questo divismo assurdo.
e poi che palle la musica house (scusa saint, ma lo sai che sono più per la melodica trance!!!)

Anonimo ha detto...

andate su youtube e guardatevi l'intervista di capodanno 2009 all'Altro Mondo Studios! Ascolta bene quello che dice Gigi Dag e perchè nn interagisce molto con il pubblico inoltre ti spiega da dove nasce la sua musica....ciao a tuttiii!

Anonimo ha detto...

La sua musica può nascere dove vuole lui, i suoi successi (se così si possono chiamare) non sono usciti dall'italia, nessuna classifica di vendita se li è inculati, a differenza di molti artisti italiani andati nelle classifiche vere di tutta europa che non se la tirano affatto. Occhio che a forza di tirartelo si rompe, non sei nessuno gigi dag, se hai uno specchio a casa datti un'occhiata ogni tanto e pensa a cosa vorrai fare da grande.

Anonimo ha detto...

Ciao!Ho trovato per caso questo blog mentre vagavo per internet in cerca di qualcuno che fosse rimasto deluso da Gigi quanto me...Forse sono rimasta agli anni'90 ma di certo non mi aspettavo questo tipo di serata al Circle di Roma.Non trovo neanche le parole per esprimere la mia delusione.Ho sognato con i vecchi brani di Gigi e in una sola serata di 4 ore i sogni di una vita si sono infranti...Concordo con tutto quello che hai detto per quanto riguarda troppa musica tecno...di suoi vecchi successi ne avrà messi 4 in tutto...continuerò ad ascoltare i suoi successi dei vecchi tempi che furuno i grandi anni '90...

luciano cazzato ha detto...

ragazzi continuate ad ascoltare i vostri divi e ad andare dietro alla "moda" che al nostro Gigi non servono persone come voi....Lui ha uno stile suo, non ha bisogno di seguire o copiare qualkuno come fanno in molti e voi neanche sapete.



Gigi ha chi lo segue e chi lo ama, e ama il suo stile personale e troppo tecno (come dite voi ahahah).

"Perchè la mente umana tende a scegliere solo e soltanto il sentiero che conosce già?"......

->.....perchè è la piu sicura.......

Posta un commento

Se stai per lasciare un commento, ti ringrazio fin d'ora. Io mi nutro di commenti! Risponderò appena il tempo me lo permette. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...