05 marzo 2009

C'era una volta la dolce Boo

Qualcosa si è incrinato, questo è sicuro. La Boo in questi giorni è odiosa a dir poco. Una volta, non mi avrebbe mai graffiato durante il gioco, è ho due semi-squarci sulla mano a ricordarmelo. Una volta si sarebbe lasciata accarezzare senza tentare di morsicarmi la mano quasi sempre. Una volta avrebbe fatto più fusa. Una volta sarebbe stata più coccolona. Non so cosa sia successo esattamente per far cambiare così radicalmente il suo carattere, ma posso dedurre alcune ipotesi.
1) Sterilizzazione. Dopo che è stata sterilizzata non mangia più volentieri come prima. Addirittura ogni volta che le diamo i crocchi della Hill's, li snobba completamente per poi capire che non arriverà altro e rassegnarsi a mangiarli. Anche l'umido, sempre della Hill's è trattato con molta sufficienza. Ma la sterilizzazione, non doveva rendere il gatto ancora più mansueto? E' pazzesco!
2) Episodio brutto. Una mattina, la Boo aveva fame e come sempre mi circolava tra le gambe. Ad un certo punto (cosa che non aveva mai e poi mai fatto) mi si è arrimpicata sulle cosce con le unghie. Mi sono incazzato nero e le ho mollato uno scapaccione secco sulla testa. Mi sembra che da quel momento sia come incazzata con me ogni volta che mi avvicino. Fa veramente la stronzona nel 70% delle volte che tenti di accarezzarla. Poi ci sono momenti in cui mi rifà le fusa, ma non ha più l'atteggiamento tranquillo e rilassato di prima.
3) E' stata senza la sua casa e le persone che l'hanno cresciuta per questi 3 giorni in cui sono andato in Alto Adige. Durante questo periodo l'hanno fatta giocare molto. Forse nel modo sbagliato.
Non so se queste cose c'entrino o meno. Quello che so è che spero che la situazione rientri e che la Boo torni ad "abbracciarmi con le zampette" come faceva un tempo e a farmi le fusa ogni volta che mi vede, non solo in alcuni momenti. Pin It

11 commenti:

Maos ha detto...

Uhm... la Bubina evidentemente fa la "stronzetta". Capita eh, soprattutto alla luce dei punti 2 e 3. La sterilizzazione la escludo a prescindere, ormai si sarà senz'altro ripresa alla grande e se ancora non l'ha fatto del tutto è solo una questione di giorni.

Dare "le botte" ai gatti è sempre sbagliato: il gatto non capisce il gesto, e lo interpreterà sempre in modo errato. Boo, per di più, è ancora una cucciola, quindi per bene che ti vada interpreterà il tuo "scopaccione" come un gesto ludico, esattamente il contrario di quello che vuoi tu.

Per richiamare il gatto quando fa qualcosa di sbagliato, o che non dovrebbe fare, c'è il secco battito di mani, il repentino cambio di tono della voce o, nei casi estremi (e vanno benissimo con Boo, che è ancora piccina), la famosa "presa della collottola". E' un gesto naturalissimo, fatto dalle mamme gatte coi cuccioli, ed equivale al classico "occhio che qui comando io". Va usato SOLO in casi particolari, quando vuoi sottolineare la tua posizione dominante sul cucciolo.

Il punto 3 secondo me è quello più pesante. Devi pensare che per un gatto ogni spostamento in ambienti chiusi è come entrare in un mondo parallelo: cambiano gli spazi ma soprattutto cambiano GLI ODORI, che sono la prima fonte di orientamento per un felino.

Sono del parere che ti basterà farla riambientare e farla tornare ai suoi ritmi, tempi e modi consueti. Non è "aggressvia", è solo un pò disorientata, secondo me... tienici aggiornati! :)

Anonimo ha detto...

Io aggiungo solo che come in tutte le specie anche ,anzi sopratutto quella umana, le femmine sono le più selvatiche!!Io avevo una gatta che una carezza ti guardava male la seconda era una graffiata-Di giorno dormiva e di notte scorazzava nei giardini!!!Infatti si chiamava gipsy.ciao micia

Momo ha detto...

Maos, il fatto è che non è semplice comportarsi nel modo corretto quando il gatto fa qualcosa di sbagliato. Non gliele avevo mai suonate ma l'altro giorno non ci ho visto veramente più. Ieri sera ne avrebbe meritate altrettante perchè giocando con lei e il suo topino ha tentato di prendermelo dalle mani con le unghie lasciandomi 3 graffi belli tosti sulle mani. L'ho lasciata stare e sono andato a disinfettarmi. Da oggi proverò a cercare di calmarla. Sperem.

Momo ha detto...

Micia, la Boo non aveva mai mostrato aggressività. E' una cosa che è saltata fuori negli ultimi 15 gg. Addirittura era considerata da tutti dolcissima e affettuosa con chiunque.

thecatisonthetable ha detto...

A casa mia siamo in 3, e Mimolino ha con ognuno atteggiamenti completamente differenti:

- con il mio moroso: lo ama, lo lecca dalla testa ai piedi, da lui si fa fare qualunque cosa, lo teme e lo rispetta
- con me: mi "tiene buona" perchè ha capito che son l'addetta al cibo. Se proprio non c'è di meglio si fa coccolare, ma altrimenti mi schifa un po'. Teme anche me, perchè quando sente la mia voce alzarsi sgomma via alla velocità della luce
- con mia madre: è il suo "albero della cuccagna". La tormenta, le fa gli agguati, le massacra gambe e braccia, non ascolta i comandi... Lei glielo ha permesso da cucciolo, ora non ci si può far nulla

Oltre a quotare chi dice che certo è spiazzata a causa del cambio di orizzonti subito durante il week-end (per la prossima volta: per 3-4 giorni io credo tu la possa lasciare anche a casa da sola... con cibo ed acqua a disposizione non dovrebbero esserci problemi), potrebbe anche essere che stia sentendo il cambio di stagione... Per altro, il mio veterinario mi disse che anche dopo sterilizzati gli effetti degli ormoni rimangono per un po' di tempo...

thecatisonthetable ha detto...

PS: mi è venuta in mente un'altra cosa.

Quando rientriamo a casa dopo qualche giorno fuori, fossero anche solo i 2 giorni del week-end, ilpeloso si dimostra parecchio irrequieto.

La mattina dopo, regolarmente, si mette a fare il pazzo all'alba, molto prima dell'orario della sveglia (che normalmente per lui è regolare ogni mattina... è davvero un orologio svizzero!) quasi a volerci punire per averlo lasciato...

Magari ti sta dicendo che le sei mancato! ;-)

Maos ha detto...

Sottoscrivo in piento TheCat: se si tratta di due o tre giorni, la micia può rimanere tranquillamente da sola in casa, basta che acqua e croccantini non le manchino. E' sicuramente meglio quello che "forzarla" in un'ambiente che non conosce, solo perchè noi "crediamo" che le sia di conforto avere una presenza umana che le faccia compagnia.

La verità è che micio si trova sempre e comunque a suo agio in un ambiente che ha lui stesso colonizzata, fra i suoi odori amici, e in un territorio che sa gestire. 2 o 3 giorni non sono tanti, considerato anche il fatto che, senza te, passerebbe almeno l'80% del tempo a ronfare! L'importante è che abbia croccantini e acqua in abbondanza, quello sì!

Tienilo presente per una prossima volta!!!

Momo ha detto...

The cat, Maos, grazie delle dritte! Comunque volevo dirvi che ieri sera io e la Boo abbiamo fatto pace. Sembra che il nervosismo sia rientrato. :-)

Maos ha detto...

Capiscila, povera: 3 giorni fuori casa sono un totale disorinetamento per lei!

Vedrai che piano piano tornerà la solita mite miciona!!!

Ale ha detto...

Può essere solo un momento così..
a volte la mia gatta non riesci ad accarezzarla, perchè sennò morde secco...

Sarah ha detto...

Piccina magari sta passando un brutto periodo, tra l'operazione, il trasloco (anche se solo provvisorio). Magari sta crescendo e non è più la cucciolotta di un tempo, però anche tu Momo devi cercare di contenerti...insomma anche io spesso e volentieri quiando gioco con la mia bimba lei mi da una zuccata nel naso che mi scendono le lacrime e altre cose carine tipo questa ma non per questo le mollo una sberla! Lei è proprio come una bimba piccola! Comunque la tua micetta è veramente bella!
Sarah

Posta un commento

Se stai per lasciare un commento, ti ringrazio fin d'ora. Io mi nutro di commenti! Risponderò appena il tempo me lo permette. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...