27 febbraio 2009

EMOSCAMBIO. Mistero risolto.

emoscambioChi è nato intorno agli anni 70 avrà fatto in tempo a vedere le mega scrittone EMOSCAMBIO (accompagnate da un numero di telefono di Milano) che apparivano magicamente nei cavalcavia delle autostrade, sui ponti o sui muri di fabbriche dismesse. La foto che vedete qui sopra l'ho scattata in Val di Fassa a pochi km da casa mia, e lascia intravedere dietro al muro di neve, una delle fatidiche scritte.
Qui la versione estiva della stessa scritta.

Vi assicuro che su internet è una vera rarità: io non ho trovato altra documentazione fotografica inerente l'argomento. Tornando agli anni 70, io ero un ragazzino e, seduto sul sedile posteriore dell'Alfa Sud di mio padre, guardavo fuori dal finestrino queste scritte che sfrecciavano davanti a me. Mi ero fatto l'idea che fosse una ditta di trasporti che si era inventata un modo veramente strano di farsi pubblicità: non il solito cartellone colorato affisso negli appositi spazi pubblicitari, ma misteriose scrittone fatte a mano con una precisione molto alta, vernice bianca e carattere ben preciso, squadrato con quella strana E fatta come una M rovesciata che attirava tanto l'attenzione nella sua semplicità. Questo in ogni parte d'Italia, quindi sotto c'era un organizzazione ben pensata. Nessuno mi ha mai saputo dire che cosa veramente volessero dire queste scritte, ma siccome siamo nell'era di internet, ecco che il mistero sembra dissolversi già un pò visitando questo sito.Si dissolve invece del tutto leggendo questo "documento" che girava a Milano in quegli anni.
Se non avete voglia di leggerlo tutto, ecco cosa contiene in sistesi. E' un volantino che spiega nei minimi particolari qual'era l'intento di un fantomatico Istituto, L'I.I.D.F. (Istituto Italiano di Fisiologia) con sede a Milano. In pratica il guru dell'Istituto, tale Vito Cosmai, diffondeva un messaggio a tutta l'umanità avvisando del fatto che era assolutamente sbagliato e innaturale avere rapporti sessuali a letto (strana scelta esclusiva della razza umana) con i due partner che si guardano uno di fronte all'altro, pancia a pancia. Secondo Cosmai la posizione corretta è invece la T.A.F. (Tecnica dell'Amplesso Fisiologico), la tecnica cioè che assumono tutti gli animali, in piedi, con l'uomo che prende da dietro la donna piegata in avanti. Per divulgare questa idea veniva quindi istituito l'EMOSCAMBIO (Funzione fisiologica e rito civile), un Addottorato o Laurea in T.A.F. Per praticare l'Emoscambio era d'obbligo associarsi all'I.I.D.F. Le modalità per associarsi erano descritte nel Fascicolo "Fisiologia Universale" che era acquistabile con un contributo in denaro non inferiore alle 10.000 lire da inviare all'I.I.D.F - Box 22 - Milano Linate Aeroporto.
Oltre a questo fascicolo, Vito Cosmai informava più avanti nello stesso volantino, che era diponibile un'altra opera: "Il Vangelo secondo Vito Cosmai", raccolta di oltre 300 verità (o epigrammi, o aforismi) che l'I.I.D.F ti inviava mandando non meno di 10.000 lire al solito indirizzo postale. In questa opera erano contenute verità come:
"La merda diventa concime o letame se la teniamo esposta alla luce del sole ed alle intemperie, se la nascondiamo diventa virus infetto."
Oltre a tutto ciò il volantino pubblicizzava una cintura di castità e inveiva in più punti contro la Chiesa e il cristianesimo.
Penso che ora non abbiate più bisogno di spiegazioni sull'EMOSCAMBIO. Vero? ;-) Pin It

60 commenti:

Anonimo ha detto...

Semplicemente pazzesco !
Ho visto un sacco di volte questa scritta, ma non ne conoscevo il significato.
Ciao
Silvano

Saint Andres ha detto...

Caspita! Non ho mai notato nulal di simile, ma negli anni '70 dovevo ancora nascere. È assurdo a dir poco, incredibile, ma c'è gente seriamente malata al mondo :D

thecatisonthetable ha detto...

OT: di che colore era l'Alfa Sud?!

Momo ha detto...

Silvano, eh neppure io altrimenti li avrei mandati a remare prima! :-)

Saint, :-)

The cat, hahaha, era color panna. Un auto a dir poco uribbile!

keyred ha detto...

Mi ricorda un po' i volantini della Dharma che si vedono in Lost... Io sono del '67 e quindi mi ricordo benissimo quelle scritte... Ce n'era una anche alle porte di Milano2 (ebbene si... proprio quella...) e pensavo che fosse una cosa legata alla donazione del sangue... Comunque tra la grafica e il marketing mi sento di dire che erano "avanti"...
Ciaociao

thecatisonthetable ha detto...

Mio papà ce l'aveva rosso fuoco con l'alettone nero (e pure le pelli di pecora sui sedili anteriori!!!)

Io l'amavo!!!

;-)

LJ ha detto...

Uh ah ah! Sta roba che hai postato è me-ra-vi-glio-sa! Dottore in tecnologia dell'amplesso fisiologico! Questa è arte! Grazie Momo!

LJ ha detto...

Mein gott! Ho messo giù il telefono ora, ero con un amico, e sto ancora ridendo così tanto che ho male agli addominali! Quel pamphlet è qualcosa di esilarante! Daremo vita ad un gruppo di lettura e approfondimento questa sera... altri amici devo condividere!

Momo ha detto...

Lj, in effetti il documento contiene delle perle incredibili. Mi raccomando che poi dovrai dirci se sei riuscito ad imparare a Taffare. Aggiornaci! ;-)

Giulio Federico ha detto...

Uh uh, è vero, scusami!
Mi è talmente piaciuto che l'ho riusato (me la ricordavo anch'io questa scritta), ma vista lavita che sto facendo non te l'ho nemmeno detto...
Perdono perdono perdono.... ;-)

Momo ha detto...

Giulio, hahaha, di nulla. Stavo scherzando eh! Non s'era capito? Bello il tuo sito fatto con Apple!
Non lavorare troppo che mi deperisci!
Ciao

Anonimo ha detto...

GRANDIOSO, complimenti!
io sono del '72, mi ricordo la scritta a Bergamo e in tangenziale a Milano tra Cormano e V.le Certosa. ero piccolo, mi sono copiato il numero e ho telefonato: MI SONO CA-GA-TO ADDOSSO di tanto teso era quello che leggeva il comunicato registrato e non ho mai avuto il fegato di ascoltarlo fino in fondo. ero piccolo...

però anch'io ricordo che parlava di qualcosa inerente lo scambio di sangue come veicolo per trasmettere e mettere in "condivisione" gli anticorpi... FENOMENO!!!

Anonimo ha detto...

Sono anni che vengo in Val di Fassa per la mia "settimana bianca" e vedo quella scritta domandandomi cosa sia...pensavo si trattasse di qualcosa che ha a che vedere con la droga ma non ho mai indagato...
Grazie, mi hai tolto una curiosità!
Ciao Amelia

Momo ha detto...

Ciao Amelia e grazie di esser passata!
Momo

Chalda Pnuzig ha detto...

Ahah! sono 20 anni che vedo quella scritta sulla strada che porta a Primiero e mi sono sempre chiesto cosa significava! E nessuno che mi dasse una risposta! Finalmente la mia curiosità è sazia :D
Grazie!

Solariano ha detto...

Il mistero si chiude definitivamente leggendo gli atti della Camera dei Deputati del 13 novembre 1973, dove un deputato chiede lumi al Ministro dell'interno sui fini perseguiti da un Centro studi emodinamismo: ecco il link al pdf, leggete il foglio 2416 ;)

http://legislature.camera.it/_dati/leg06/lavori/stenografici/sed0180/rsi0180.pdf

ps Sono nato a Sanremo nel 1981 e sta scritta sull'autostrada non l'hanno mai cancellata, da incubo!

pps Complimenti al blogger per la scoperta!

Anonimo ha detto...

Posso solo dire grazie io sono degli anni 60'e mi sono chiesta per anni cosa fosse questo cavolo di emoscambio da ragazzina pensavo ad una specie di setta che si ritrovava in queste case sperdute sparse per tutta l'Italia . Simona

Anonimo ha detto...

Grazie davvero al blogger...non sentivo questa parola da anni.
Ho sempre visto quella scritta tra Como e Milano, pensando che fosse qualcosa di correlato alla donazione del sangue...Ieri quando ho letto i volantini, non riuscivo più a smettere di ridere e i colleghi parevano non capire. Ho mostrato, e tutti, dico tutti si ricordavano di quelle scritte..
Taffare...il genio..

Anonimo ha detto...

Volevo fare i complimenti a momo ( ti chiami così ? ) titolare del blog. Una descrizione dettagliata fino alle pagine in jpg COMPLIMENTI è un vecchio tassello che finalmente và al suo posto nella mia testa. Tanto per completare l'ho letto anche sulla mitica A3 ( dove già da allora vi erano lavori in corso :-) ) sono del 58 e me li ricordo bene. Come ora sò cosa vuol dire "DIO C'E'" e forse lo sai anche tu ...

Momo ha detto...

Anonimo, grazie dei complimenti, ma è bastato fare delle piccole ricerche e mettere insieme alcune informazioni per arrivare alle conclusioni.
Torna a trovarmi!
Momo

Anonimo ha detto...

grande! mi sono sempre chiesto cosa significasse!!
per caso qualcuno sa dirmi se da qualche parte in lombardia ci sono ancora queste scritte?

Anonimo ha detto...

Anche per me è stato un mistero per anni, infatti nel nord Italia è una parola che si trovava spesso. Ieri tornano da Malpensa ho rivisto questa scritta, e stamani mi son messo in internet per cercare il significato. Geniale! Grazie mille per l'info!

Massimo

Anonimo ha detto...

Grazie davevro, mi si è riaperto un mondo anche io l'ho sempre vista sull'autostrada dei fiori verso arma di taggia sulla sinistra andando verso Imperia, scritta enorme. Io credevo fosse l'antesignano dell'AVIS, invece.. Pure io penso a qusto punto che fossero avanti nel concept di tutto 'sto circo.
Cmq complimenti, un mistero finalmente risolto.
Alberto S

Anonimo ha detto...

Ringrazio anche io, ero curioso da anni, sono del 63, e finalmente ho capito. Però, oltre alla ridicola follia, questi erano anche potenzialmente pericolosi: chiedono aiuto all'esercito, inneggiano alla dittatura.
Albe63

Anonimo ha detto...

Frequento da molti anni la Val di Fassa ed ho sempre notato quella scritta su un paio di casolari lungo la SS delle Dolomiti (Mazzin, Fontanazzo e dintorni). Mi sono sempre chiesto cosa significasse, pensavo fosse legata a qualche movimento politico degli anni 70. Ora ho capito, pazzesco davvero.

barbara bertini ha detto...

Grazie sono anni(praticamente 30)che mi faccio questa domanda alla quale nessuno sapeva darmi risposta ed è sempre rimasta lì....molte volte ho provato a cercare su internet senza risultati ed oggi ci ho riprovato perchè tornando da un viaggio in trentino ho rivisto la scritta.Vuoi sapere la risposta che mi ero data da sola!?Te la dico comunque.....pensavo che fosse un modo per comunicarsi tra allevatori la possibilità di avere sperma bovino per ingravidare le vacche...(non ero andata molto lontano!!!!!IHIHIHIH)CIAO E GRAZIE ANCORA Barbara

Anonimo ha detto...

Sai che avendo un appartamento a Predazzo, sono spesso dalle tue parti, ma non ci avevo mai fatto caso... solo vedendo la foto che hai pubblicato mi sono resa conto! Oggi ho imparato una cosa nuova!
Cristina

Anonimo ha detto...

Grazie, erano anni che mi chiedevo cosa fosse 'sto emoscambio (io sono nata nel '75 e quindi ne ho viste di scritte così in giro!). poi l'altro giorno scendendo proprio dalla Val di Fassa ho rivisto la scritta e mi sono detta "Stavolta devo proprio indagare!". La borchure poi è un vero delirio...un capolavoro si sublime idiozia

Anonimo ha detto...

GRAZIE mille per avere finalmente chiarito questa cosa. Io sono del '64 quindi queste scritte me le ricordo molto bene, ricordo anche che tra Genova e Milano in autostrada (guidava mio padre), da qualche parte, un giorno ne notai una "nuova" ossia che non c'era fino alla volta precedente.
Personalmente pensavo fosse qualcosa legato alle trasfusioni di sangue, magari una specie di rete di donatori non ufficiali o comunque al di fuori dei circuiti ufficiali. Ora e' tutto chiaro, un altro psicopatico in circolazione.... CIAO! Carlo

Anonimo ha detto...

Vedo che parlate tutti di scritte comparse al nord Italia ma io quella scritta la ricordo essere comparsa prima del 1970 a Villa Borghese a Roma,eseguita in maniera molto ordinata e a caratteri giganteschi.Scomparve in capo a qualche giorno e ricordo che mi turbo' alquanto.Salutoni.Massimo.

Anonimo ha detto...

da che sono nato vengo in val di fassa e mi ricordo pure io quella casupola sulla strda con la scritta! che flashback! ma c'è ancora? controllerò...

Momo ha detto...

Anonimo, ebbene si quel baitone è ancora là.
Ciao

luca ha detto...

Svelato il mistero delle scritte che da bambino leggevo sul Muro Torto a Roma (delle quali forse v'è ancora traccia).
Per una strana reminiscenza ho digitato "EMOSCAMBIO" come chiave di ricerca su Google ed ho ottenuto niente di meno che un volantino a dir poco DELIRANTE.
Ora però sono più curioso di prima!
Grazie!

Anonimo ha detto...

Hai finalmente svelato un mistero della mia fanciullezza.
Vedevo questa scritta sul raccordo che congiunge Chieti alla A14 e non ho mai saputo cosa fosse.
Credevo fosse un invito alla donazione..

lorenzo ha detto...

ciao sono lorenzo, era da tanto tempo che cercavo documentazione sull'emoscambio e finalmente qualcosa di concreto, momo sei stato davvero un grande a reperire quel volantino! ma come hai fatto??? ora sarebbe interessante andare a recuperare quel tale vito cosmaj, se è ancora al mondo, o qualcuno dei "suoi" per saperne di più. ma il volantino era di molte più pagine, le hai tutte?? ciao e grazie grazie grazie x averlo condiviso con il mondo!!! salietti@hotmail.it

ps io oltre a quello di canazei ho foto di uno in zona imola e un altro in zona tirano... se facessimo un bel database con tutte le scritte ancora esistenti e i dettagli per trovarle???

Momo ha detto...

Lorenzo, grazie a te della visita! Trovare il volantino non è stato semplice ma una volta scovato l'ho subito pubblicato, perchè immaginavo che potesse soddisfare la curiosità di molti, moltissimi. Il volantino era composto solo dalle pagine che vedi, quindi nulla è stato tralasciato. L'idea del database è anche divertente. Il problema sarebbe riuscire a coinvolgere più persone possibile e a farle rovitare nelle loro cantine. Magari qualche Emoscambio fotografato alle spalle di gruppi di persone lo si trova ancora. Si perchè molte delle scritte fatte in quegli anni, ora non esistono più. Mi sa che ne sopravvivono ben poche.

Anonimo ha detto...

Ma grazie !!!!! io di quelle scritte negli anni 70 ne avevo viste tantissime nelle valli bergamasche e in tutta Italia, è da sempre che avrei voluto conoscerne il significato...
Fantastico adesso so che erano dei pazzi visionari!!!!! Però fico magari in qualcosa avevano ragione...

Marta ha detto...

Proprio oggi passando in val di Fassa ho rivisto la malefica scritta che hai fotografato... e mi sono detta... cerchiamo su internet!!!!
Grazie x avermi tolto questa domanda che mi gira in testa da quando faccio vacanze a Moena, cioè da anni!!
grazie e ciaooooo!!!!Marta

Anonimo ha detto...

Mi ricordo che anch'io vedevo queste scritte e chiedevo ed i miei non sapevano rispondere, finchè un giorno ebbero un volantino in mano, io (avrò avuto 10 anni o meno), io vidi di sfuggita le "illustrazioni" ..... ed amen, da quel momento quella parola divenne top secret; grazie per la ricerca.

Anonimo ha detto...

io la scritta la vidi anni fa anche sulla S.S. Basentana, tra Potenza e Metaponto

Anonimo ha detto...

Grazie, finalmente adesso ho capito a cosa serve la milza! (cit.) :D
Scherzi a parte, anche io ricordo viaggi in auto con mio padre (in una Citroen GS color giallo canarino) vedendo quelle scritte che campeggiavano nei posti più improbabili: non ho mai provato a telefonare ma ero convinto che si trattasse di qualcosa inerente la donazione del sangue, 'na specie di AVIS alternativa insomma..
Saluti!
Giovanni

Patrizio ha detto...

Grazie. Era una cosa che mi aveva sempre incuriosito. Bravo per la tua ricerca.

Anonimo ha detto...

io ricordo la scritta sui muri dei moli dei porti turistici della riviera ligure di ponente. non ho mai cercato una spiegazione perchè ho sempre pensato che fosse un punto per la raccolta del sangue. c'è sempre da imparare!
un saluto, Antonio

Anonimo ha detto...

Ommamma!
Anch'io sono del 72 ed anch'io vedevo quella scritta all'altezza di Cormano sulla tangenziale di Milano. Ovviamente seduto sul sedile posteriore della Alfasud rossa di mio padre :-)
Dovremmo aprire un "gruppo sopravvissuti all'Alfasud" :-)
Geo

Vikis ha detto...

Finalmente qualcuno ha chiarito questo enigma che tutti noi ci siamo posti per anni.
E il libro dov'è ?
Vito cosmaj dov'è, è vivo ?
Quanti erano gli adepti.
Le forze dell'ordine perchè non intervenivano ?
Ciao e grazie
Anche io ho sempre pensato che si trattasse di donazione del sangue

deby ha detto...

autostrada tra taggia e sanremo....
strane spiegazioni fantascientifiche di mio padre...
l'auto una fiat ...
mistero assoluto!!!
grazie per il "dipanamento". deby '67

Giuliano Berruti ha detto...

Ragazzi..qualcuno avvii una ricerca seria e scriva un libro su Vito Cosmaj e il suo centro per l'emodinamismo...inoltre sarebbe bello ascoltare la registrazione telefonica....nel tratto di autostrada tra Sanremo e Imperia la scritta c'è ancora con tanto di numero di telefono!

Anonimo ha detto...

grazie momo.
sto recuperando diverse informazioni in rete su emoscambio e vito cosmaj, con interviste ad alcuni conoscenti.
vi aggiornero' quanto prima.

Anonimo ha detto...

Momo, finalmente hai dato una risposta ai miei interrogativi!
E' da quando sono piccola che mi chiedo che cosa stessero a significare quelle scritte sulle case abbandonate ai lati dell'A1. Io sono di Carpi MO e nella tratta verso Milano ce n'erano davvero un sacco.
Anch'io ho sempre pensato a una strana setta di "vampiri" o di strani hippies.
Fantastico!
Ciao,
Gisella

Anonimo ha detto...

NO!!!!! a quarant'anni ho finalmente capito!!!!!!!!!!!! ora sono diventato davvero un'uomo!!! io ero seduto dietro nella 127 blu di mio padre........... pensavo fosse qualcosa.... boh, andavamo a Torino e a Milano a trovare gli zii e facevo sempre la stessa domanda.... me la sono posta anche l'altra settimana in val di Fassa e ora ho capito, ho trovato la via....... EMOSCAMBIO!

Anonimo ha detto...

sono l'anonimo del precedente messaggio (Gianluca), sono turbato, felice e incredulo....c'è qualcuno che vuole rifondare con me L'istituto Italiano di Fisiologia? No??? :)))))

David ha detto...

Ragazzi, dopo molte ricerche ho scoperto altri retroscena su emoscambio:

- il telefono: la sede dell'istituto era a segrate a casa di Vito cosmai, ora al telefono risponde una ditta meccanica di peschiera Borromeo.
- Mocciaro: emoscambio.com non esiste più, ma come ha giustamente scritto Momo, esiste un sito dove sono stati messi online i volantini e le teorie di emoscambio. Il webmaster di questo sito è Salvatore mocciaro, architetto/designer/visionario di Milano. (Indirizzo e telefono visibili).
Mocciaro è anche curatore di altri siti del genere (cercate "icyte emoscambio" su Google).
Lo stesso Mocciaro cura altri siti religiosi/scientifici dove con teorie farneticanti spiega le sue verità. Sarebbe interessante intervistarlo.
- il gruppo di Google: nel 2001 in un gruppo di Google si parla di Vanoli, "dottore" alternativo originario anche lui di Segrate.
http://groups.google.com/forum/m/#!topic/it.salute/WoIHtQMjARU
Le sue teorie si basano su urinoterapia e altre stranezze.
Nel gruppo interviene Vanoli e dice di aver incontrato Cosmai parecchie volte. Anche Cosmai interviene via mail! (Sarà davvero lui?)
Purtroppo quest'ultimo è morto ma sarebbe bello sentire Vanoli in proposito.
La cosa sconcertante è che Vanoli è un militante e in qualche modo un "responsabile" del M5S di Grillo!
http://www.blitzquotidiano.it/cronaca-italia/gian-paolo-vanoli-pipi-vaccini-gay-consulente-m5s-fa-giro-del-mondo-1520710/
- mister x: ad inizio anni 2000 in alcuni gruppi Google e forum, si presenta un tale mister x che si identifica come figlio di Cosmai. Dice di aver fatto lui col padre le famose scritte. Realtà o mitomane?
http://it.salute.narkive.com/CffDSrqE/da-it-salute-tumori
- facebook: sul social network compare un gruppo emoscambio. Sono postate numerose foto delle scritte. Purtroppo nessuna altra notizia.

Chi ha voglia di fare altre ricerche e scoprire altri retroscena sul caso emoscambio? :)
David

Anonimo ha detto...

Anno 1999 circa, un losco figuro mi affibbiò un volantino inneggiante all'emoscambio in quel di milano... Sappiatelo...

ch3o ha detto...

http://en.wikipedia.org/wiki/Toynbee_tiles

questa sorta di equivalente americano nel confronto non é nulla...

Bizzarro Bazar ha detto...

http://bizzarrobazar.com/2015/03/25/emoscambio/

Anonimo ha detto...

... curioso che l'autore del post si rivolga a chi è nato intorno agli anni '70 ... perche? ... chi è nato prima, magari negli anni '50, non se ne era accorto? ... :D ... fu un dilemma per tutti ed oltre a quello che si può leggere nella documentazione (molto interessante) fornita dall'autore, giravano leggende assurde che ora non ha più alcun senso riportare, tanto non scalfirono di un millimetro le nostre vite. ... quello che ci resta è il mistero di come potessero in una notte dipingere tali enormi striscioni ... l'avvento, un decennio, dopo dei graffiti e wall paintings, per ogni dove, sempre incomprensibili, ma più grandi, complessi e
colorati, anche se deturpanti ... archiviò definitivamente il problema.
PS: se sono arrivato sin qui è perché cercavo una documentazione fotografica della cosa per mia personale memoria, ma l'autore mi ha confermato che, nonostante sul web si possa trovare letteralmente tutto, di ciò no risulta traccia ... :/

LoveWillTearUsApart ha detto...

..penso che andrò a fare un giro a Segrate per vedere se lo trovo nel cimitero, siccome si dice sia morto.
In ogni caso.. qualche seguace pur deve avercelo avuto, se era cosi diffusa. E non mi atupirei se qualcuno di questi sia in seguito morto per AIDS o roba del genere.
Nel Biellese, c'erano due di quelle scritte, vedrò di rintracciarle.

Anonimo ha detto...

Uela! Ma piaserèss de ssaì kèl ke i pènssa kèi dèl CENTRO CULTURALE SAN GIORGIO (ke i ghè pò det in Nonciclopedia :-)) à proposèt de "Emoscambio". Hahaha!

MELISSA LORD ha detto...

Vorrei vedere una foto di questo Vanoli, al nome di Cosmai Vito risulta una persona scomparsa di mia conoscenza (nn esisteva chi lha visto)

Anonimo ha detto...

Anche io conoscevo bene una persona scomparsa negli anni 73/74 chiamata Vito Cosmai allora di circa 27 anni, la persona di cui si parla qui sembrerebbe deceduta, ma qualcuno sa se c'e' da qualche parte una tomba col suo nome?

Posta un commento

Se stai per lasciare un commento, ti ringrazio fin d'ora. Io mi nutro di commenti! Risponderò appena il tempo me lo permette. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...