16 febbraio 2009

600 milioni di Euro in fumo

159 metri d'altezza, 31 piani, 241 camere di extralusso, l'inaugurazione prevista per la seconda metà del 2009. Era il Mandarin Oriental di Pechino (qui sulla sinistra) che fa (faceva) parte di una catena famosa di alberghi.
Si perchè il 9 febbraio, in coincidenza con il capodanno cinese, è successo il patatrac. Come sottolinea il sito ufficiale (quello almeno è ancora intero), qualche maldestro addetto ai fuochi d'artificio ha preso il suo lavoro un pochino sotto gamba ed è partita la fiammella che ha scatenato l'inferno.In pochi minuti l'Hotel quasi completato, si è acceso come un fiammifero in barba a tutti gli innovativi sistemi antincendio che aveva.
Per fortuna l'albergo era vuoto e nessuno tranne un pompiere, ci ha rimesso le penne.
Ecco come si presenta ora il colosso bruciato
La struttura è talmente compromessa che si parla di abbattimento nel giro di poche settimane per evitare crolli sui palazzi vicini.
Che poi, diciamocela tutta: non è che fosse sta grande opera di architettura questo palazzo eh! Comunque, per il prossimo capodanno mi sa che staranno tutti leggermente più attenti. Pin It

4 commenti:

Saint Andres ha detto...

Vabbè l'hotel non era un grande oggetto di design però vabbè era perfetto con quel palazzo a forma di "n" che ci sta a fianco che a me piace molto!

Zion ha detto...

che impressione... :-o secondo te hanno trovato il colpevole???

Khassad ha detto...

mah... è tutto molto strano... non è che in questo periodo di crisi, lo hanno bruciato per prendersi i soldi dell'assicurazione?

Saint Andres ha detto...

@ Zion:
Il colpevole è il maggiordomo! :D ahaha

Posta un commento

Se stai per lasciare un commento, ti ringrazio fin d'ora. Io mi nutro di commenti! Risponderò appena il tempo me lo permette. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...