31 gennaio 2009

Il robot più solo dell'universo

E' partito dalla terra il 10 giugno 2003 e dopo 207 giorni di viaggio è entrato nell'atmosfera di Marte (foto ingrandibile)
alla velocità di 20.000 km all'ora protetto da uno scudo termico e raggiungendo temperature di 2000 gradi dovute all'attrito con l'aria e i gas del pianeta rosso. Protetto da opportuni air-bag è atterrato sul suolo marziano rimbalzando per più di 10 minuti. A quel punto è iniziata la sua missione che doveva durare 90 giorni e che invece il 14 gennaio 2009 ha oltrepassato i 5 anni! Lui è Spirit, (foto ingrandibili)
la sonda costruita dall'uomo e che l'uomo ha spedito lontano come mai era successo (è a oltre 56 milioni di km da noi). In questi lunghi giorni in solitaria ha resistito a temperature folli ( da -140° a 20°) e si è spostato alla incredibile velocità di 2 centimetri al secondo analizzando ogni cosa che gli capitasse a tiro regalondoci anche stupende immagini tipo quelle che vedete in questo post.
Ingrandibile.Il passaggio di Spirit sulle polveri marziane
Nessuna foto di Spirit sul suolo marziano è reale. Infatti non è possibile che la sonda si possa auto-fotografare. Questa qui sotto e tutte le immagini simili esistenti, sono montaggi fatti successivamente.
Ingrandite questi stupendi panorami (clic sulla foto e poi sulla scritta "Wiev full size") e soffermatevi sui particolari. Siete su un altro pianeta!
Il percorso di Spirit. I giorni su Marte durano 24 ore, 39 minuti e 35 secondi e vengono chiamati SOL. SOL 1 è il primo giorno di permanenza di Spirit su Marte e via a scalare.
Spirit in dettaglio.
Chissà se intorno al 2020, quando la Nasa invierà come da programmi, i primi astronauti su Marte, questi ultimi troveranno Spirit a dargli il benvenuto. Pin It

5 commenti:

Nando. ha detto...

Lo spazio e' una cosa che mi ha sempre affascinato, con i suoi spazi infiniti e che purtroppo nella nostra breve vita non arriveremo a vedere se non un infinitesimo dei pianeti che lo compongono.
Bel post.
Ci ricorda come siamo piccoli, meno ancora di una goccia d'acqua in un oceano.

Zion ha detto...

le foto panoramiche di marte che hai linkato sono emozionanti....come vorrei vederlo dal vivo! come vorrei vedere la stazione spaziale che abbiamo costruito anche con pezzi italiani!
come vorrei andare lassù....che bel post momo, mi hai fatto sognare.

Zion

Ale ha detto...

le hai fatte te le foto????? :D :D :D

Momo ha detto...

Nando, proprio vero. Affascina tanto anche me.

Zion, grazie di cuore. Questa è la sensazione che vorrei sprigionare ai lettori per ogni blog che pubblico... Un pò dura eh!

Ale, hehehe, mi manca una giacca a vento ideale per Marte. E poi la mia D70 a -140° mi sa che non scatta neppure!

Saint Andres ha detto...

Poverino, sembra Wall-E tutto solo :D Ma non possono mandargli una bella robottina disegnata da Apple per tenergli compagnia?? :D

Posta un commento

Se stai per lasciare un commento, ti ringrazio fin d'ora. Io mi nutro di commenti! Risponderò appena il tempo me lo permette. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...