13 dicembre 2008

Missione nella neve

Si, era un impresa difficile che nessuno mai avrebbe affrontato...
Si trattava di valicare l'enorme muro di neve della valle dell'orto ghiacciato, dirigersi verso il limitare del bosco e una volta compiuto questo enorme sforzo, attraversare il vasto campo completamente innevato dove alto era il pericolo di essere inghiottiti. C'era un unico sistema per riuscire nell'impresa: le ciaspole magiche! Il cavaliere "Momo della neve" le calzò e incredibilmente si sentì da subito più forte e deciso ad affrontare le temibili trappole del Generale inverno
Una volta partiti, il Cavaliere Momo si rese subito conto che avrebbe faticato non poco. I suoi piedi, nonostante le ciaspole magiche sprofondavano moltissimo
ma ormai la calda casetta era lontana all'orizzonte
le tracce che lasciava dietro di sè erano un fortissimo segnale per i predatori bianchi, esseri crudeli e terribili che si aggiravano tra le bianche nevi dolomitiche
Il viaggio continuava e ormai Momo era nel bel mezzo del campo innevato
lo spettacolo che si apri ai suoi occhi era incredibile e lui era venuto lì proprio per quello.
Così estrasse la sua mitica D70 e fece partire un raggio luminoso che creo questa stupenda immagine che potete vedere anche voi ora cliccandoci sopra per ammirarla in tutto il suo splendore.
La missione era compiuta ed era ora di tornare a casa, ma proprio in quell'istante Momo sentì un agghiacciante urlo provenire dal bosco incantato. Guardò nella profondità della foresta, ma non vide nulla
Spostò il suo sguardo verso altre direzioni ma non sentì altro. Per evitare comunque problemi inizò a correre così velocemente che perse la strada e si ritrovò in luoghi sconosciuti.
E dopo aver vagato per ore, quando le speranze e le forze stavano venendo meno, scorse tra la neve una figura amica e non crebbe ai suoi occhi
Il guardiano del giardino aveva emanato così tanto calore da sbucare tra le alte nevi e segnare la giusta direzione al Cavaliere Momo
che presto vide spuntare nuovamente la sua casetta, ma dal lato opposto da cui era partito
e il giardino era talmente irriconoscibile rispetto a quello che era abituato a vedereche non voleva credere che fosse finito tutto bene. Pin It

9 commenti:

Zion ha detto...

adoro le favole! *__* specie se illustrate...sei un mago?!?! :-)

Zion

frittella ha detto...

Benevolmente dalle mie parti si dice (quanto si pasciu ).
Storia bellissima e casa altrettanto.
Ciao Frittella

Ale ha detto...

bella storia momo..
e come sta la fedele gattina del nostro eroe?

Anonimo ha detto...

Quando le seconda puntata? Ma stai attento ai folletti del bosco e alle streghe cattive!
Stefano

Momo ha detto...

Vedo che vi piacciono le favole. Bravi, fa bene sognare ogni tanto...

thecatisonthetable ha detto...

Oh, ma quanta neve?!

Giuro... incredibile...

Momo ha detto...

The cat, mi spiace che durante il week-end non ne sia scesa così tanta se non sabato mattina. Ora pioviggina.

thecatisonthetable ha detto...

Come "non ne sia scesa così tanta"?!

Non ha smesso un minuto di fioccare... piccola, ma fittafitta... E soprattutto: mi è bastata quella che c'era in giro!

Come già avevo detto, in 6 anni mai vista così tanta neve!

Anonimo ha detto...

:-O

Sono senza parole...
che meravigliosa casa! Vivi in un posto splendido, ti invidio tanto (invidia buona eh...)

Ri

Posta un commento

Se stai per lasciare un commento, ti ringrazio fin d'ora. Io mi nutro di commenti! Risponderò appena il tempo me lo permette. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...