22 dicembre 2008

Il maledetto gas ad uso domestico

Una delle prime cose che ho accuratamente evitato di installare quando ho seguito la costruzione della mia casa, è stato un impianto a gas, sia esso GPL che metano o qualsiasi altro similare. Ogni mese, solo in Italia, saltano per aria decine di case. Dovrebbero vietarli per legge certi impianti! Vuoi le nonnine distratte, vuoi la mancanza di manutenzione, vuoi la distrazione, invece di cucinarti la pasta ti ritrovi sotto le macerie di casa tua. Bah! Pin It

13 commenti:

Saint Andres ha detto...

Non me ne intendo molto di certe cose, ma prima o poi dovrò farmi uan casa.
Quindi cosa bisognerebbe usare per cucinare e non avere problemi?

Momo ha detto...

Saint, vetroceramica. Ormai consumano poco, son super sicure e pratiche da pulire.

Zion ha detto...

ma si raffreddano in troppo tempo, e se ci appoggi un piatto per errore sopra...il piatto esplode in mille pezzi! m'è successo a casa di mia zia, nel michigan.

Non li ho trovato così comodi. Tu dici di sì?

Momo ha detto...

Zion, mai successa una cosa del genere e ormai lo uso da 5 anni. comunque sul mercato ce ne sono di così tatni tipi e con tante tecnologie che chissà nel Michigan che cosa usavano...

Saint Andres ha detto...

Capito Momo, grazie del consiglio! :D

Marco Giangolini ha detto...

Ma per il riscaldamento? O.o

Momo ha detto...

Marco, pannelli solari. Basta buttare gas esplosivi dentro le nostre case. Echecazz! :-o

Anonimo ha detto...

lo sai che basta che tu me lo dica che te li faccio installare per direttissima i pannelli solari ;-)

lucaraf

Marco Giangolini ha detto...

Beato te!

Casa mia è relativamente nuova (5 anni), ma non abbiamo potuto installare i pannelli solari perché per riscaldare l'intera casa avremmo avuto bisogno di una superficie pari al doppio di quella del tetto... quindi ciccia!

Momo ha detto...

Lucaraf, eh, non è così semplice...
Marco, beato te in che senso? Io non ho i pannelli solari, purtroppo. Ci sto pensando su. Ora scaldo con una caldaia a gasolio.

Anonimo ha detto...

Il metano è anni luce più ecologico (le emissioni nocive di un impianto manutenuto una volta l'anno sono prossime allo zero) ed efficiente (ormai i rendimenti delle caldaie a metano sono incredibili) rispetto al gasolio. Che per fortuna nella mia zona è stato obbligatoriamente vietato per ridurre l'inquinamento.

L'insicurezza è dovuta proprio a quello che hai detto, portare gas esplosivi "dentro" la casa. Difatti in tutte le costruzioni moderne la caldaia per il riscaldamento è "esterna", il che comporta rischio ZERO.

Per fare i 30kW di una caldaia a metano ammettiamo che servano 150mq di pannelli solari. Economicamente insostenibile e logisticamente impossibile per molti.

Momo ha detto...

Anonimo, vero tutto quello che dici. Purtroppo io non ho la possibilità di avere un allacciamento alla rete del metano (non sono servito), almeno non nel breve termine. Qui da noi è tutto più difficile quando si tratta di tirare tubi. Comunque c'è il teleriscaldamento e molti hanno termocucine e pannelli solari in aiuto al riscaldamento tradizionale. Usatissima in ogni casa anche la cucina economica.

Anonimo ha detto...

le attuali caldaie a condensazione a gasolio (c.d. a fiamma blu) hanno bassissime emissioni e dove non arriva il metano sono da preferire, anche dal punto di vista economico per i consumi, al gpl.

ok per quello che dice momo: i pannelli solari (termici) devono essere utilizzati sempre per integrare il riscaldamento tradizionale.

momo l'unica soluzione per casa tua per sistemare i pannelli solari (sia termici che fotovoltaci) sarebbe quella di un bel gazebo accanto al barbecue, sul tetto se non ricordo male gli spazi son molto stretti.

lucaraf

Posta un commento

Se stai per lasciare un commento, ti ringrazio fin d'ora. Io mi nutro di commenti! Risponderò appena il tempo me lo permette. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...