26 novembre 2008

Puzza, puzza puzza, che puzza!

Sono alacremente al lavoro sull'unico fronte negativo che l'arrivo di Boo ha portato in casa mia: l'odore che emana la sua casettina quando fa i bisognini. Mi rifiuto di farla uscire di casa ora che è così piccola, in un posto che non ha mai visto, con vicino boschi dove girano faine e volpi, con questo gelo siberiano, e quindi almeno per tutto l'inverno si continuerà così, poi magari troverò soluzioni alternative o farò stare Boo in casa solo quando ci siamo anche noi. Pungolato dai miei lettori, sono andato in giro sul web alla ricerca di "cose intelligenti" fatte apposta per questo problema. Avrei trovato questa meraviglia, una cassetta chiusa con porta trasparente basculante e presa d'aria con filtro ai carboni attivi e paletta incorporata:Non pensavo manco che esistessero cassettine chiuse, pensando che si trasformassero in camere a gas per il micio, ma evidentemente il filtro, che vedete qui sopra in grigio scuro, fa il suo dovere. La cosa pazzesca è il suo nome: Easy-cat iMac, probabilmente perchè progettata ad immagine e somiglianza della prima versione di iMac uscita nel 1997. Questa:
E guarda caso i colori sono gli stessi. Non che mi faccia piacere che un iMac abbia dato spunto ad una cosa che serve per far cagare i gatti eh, però... Ora si tratta di capire se il felinide ci andrà mai lì dentro oppure si rifiuterà scambiandola per una cabina elettorale. Voi che ne pensate, miei amici e padroni di gatti? Ah, il costo della cabina succitata è di 21 euro. Sepòffà. Devo pure comprare un trasportino e poi siamo a cavallo. Anzi, siamo in bolletta con tutto quello che sto spendendo per palla di pelo grigio!
Nel frattempo ecco altre due foto della gattina più bella delle Dolomiti. Pin It

9 commenti:

Dual ha detto...

Bellissimo il tuo micio.Un saluto
Dual..

Anonimo ha detto...

non pensare ai dindini che spendi... e spenderai..
che il suo affetto.. e il loro affetto in generale, anche dei cani naturalmente, è impagabile! cosa di cui già ti stai accorgendo! :)

Anonima

thecatisonthetable ha detto...

La seconda foto è spet-ta-co-la-re!!!

Che musino! Che occhietti!!! Ohsignur, che tenerezza!!! Argh!

Secondo me, non avrà problemi ad abituarsi. Dicono che per le prime volte è meglio non mettere la porta, anche perchè da piccolini potrebbero incastrarsi (ovviamente senza danni particolari, se non il fastidio e magari la successiva ritrosìa). Una volta abituati, si installa anche quella e via.

Quanto al farla uscire... certo ci sarà chi mi insulterà, ma io dico NO-NO-NO!!! Non farla andare in giardino, soprattutto non sola. E' un attimo che senta un odore, un rumore, qualunque cosa e scappi via.

A proposito: non è ancora sterilizzata, vero?!

Acc, come mi prende 'sta cucciolotta!!! Si capiva?! ;-)

thecatisonthetable ha detto...

PS: hai notizie dei suoi genitori?! Secondo me (almeno a metà) è figlia di un Maine Coon, o di un Norvegese delle foreste...

Zion ha detto...

quando si passa da "Shark Boo" a "palla di pelo grigio" la situazione è grave!!! :D buahahaah!!!

Sono tendenzialmente d'accordo con "the cat" sul (non) farla uscire, ma solo perchè è tutto troppo nuovo...di gatti ne tenevo un cifro d'estate, quando gli amici non sapevano dove lasciarli e io passavo 3 mesi in valle d'aosta. Almeno due settimane il micio stava in casa per familiarizzare con gli odori, le nostre presenze, per fare di quell'appartamento "casa" sua. Solo allora poteva scorrazzare liberamente fuori, ma di sera li tenevamo tutti in casa (se tornavano, ma di solito sì).

Però erano gatti tutti già adulti, e era estate. Sono d'accordo sul fatto di farla svernare in casa. Avrà tempo per scoprire le gioie dello scorrazzamento successivamente, con calma.
:-) Anche perchè così non ci diventi un genitore apprensivo... :D

Zion

Anonimo ha detto...

E' da strapazzare di coccole sul divano...
Stefano

Anonimo ha detto...

Momo, non te la prendere, ma vedere un gatto trattato meglio di più del 50% della popolazione mondiale (in termini di soldi spesi per il suo benessere), mi lascia sempre da pensare.

Non è una critica personale, ma una critica a come sta diventando il mondo occidentale, me compreso.

Momo ha detto...

Dual, grazie!

Anonima, è vero. Non ci sono storie!

The Cat, no per ora non esce proprio. Non è ancora sterilizzata, quando è il momento giusto? E per le vaccinazioni? Dei genitori non so proprio nulla, ma mi sa che hai ragione. Uno dei due era Main Coon o Norvegese.

Zion, tranquilla, rimane in casa! :-)

Stefano, hehehe vero, però quando si arrampica alla tovaglia un pò meno eh!

Anonimo, il fato è che quando ti prendi in cura una bestiolina, o badi a lei seriamente oppure è meglio che lasci stare. Anche io non capisco chi compra il cappottino di cashmere al cane o cose così, ma non mi sembra proprio di essere arrivato a punti estremi. Ho comprato lo stretto necessario e ora ho intenzione di acquistare la cassetta chiusa, per evitare odori in casa. Che c'è di male?

thecatisonthetable ha detto...

Per la sterilizzazione direi che il momento giusto è intorno all'anno di età. Io con mimolino ho fatto un po' prima perchè aveva l'ormone in subbuglio e cominciava a lasciare spiacevoli ricordini in giro per casa.

Per vaccinazioni e antipulci direi che è "sempre il momento buono". In teoria, al gattile fan tutto prima di consegnarti la cucciolotta. Per sicurezza, un giretto dal veterinario lo farei... :-)

Ah, ovviamente sono d'accordo con la tua risposta ad anonimo.

Posta un commento

Se stai per lasciare un commento, ti ringrazio fin d'ora. Io mi nutro di commenti! Risponderò appena il tempo me lo permette. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...